La cultura alle fiamme

Travelling

Ritengo vergognosa la pratica di bruciare i libri al termine del ciclo di studi, consuetudine molto diffusa tra i giovani. Un’azione cui non riesco a comprendere il simbolismo. Nella storia si sono resi protagonisti di queste azioni la Santa Inquisizione e le dittature del ‘900, nazismo e comunismo. Dare alle fiamme i libri è un’azione ignobile, da considerare come un attacco alla cultura. Ogni civiltà trae le proprie origini da essa. Bruciare libri è colpire la cultura, quindi le proprie radici e la propria identità. La Chiesa e i dittatori avevano le proprie motivazioni per far ciò, ovvero mantenere un controllo anche mediatico sulla società per preservare il proprio potere e la propria autorità. Controllare l’informazione e l’istruzione ed incanalarla verso il proprio culto. Quale è invece lo scopo dei giovani di oggi? tenendo in considerazione che l’abitudine di leggere va sempre diminuendo optando per videogame e Tv?

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...