Quello che mi manca, di Cecilia Minisci

Quello che mi manca, di Cecilia Minisci

a tumblr_npzjkuMnOj1sq7vr5o1_540.jpg

E mi manchi ancora oggi come ieri
insieme a tutte le cose condivise;
e mi manca adesso il tempo,
così mutato e senza dimensione
che con lo spazio ha perso relazione.
Mi manchi col tuo fare e con le tue parole,
se a volte ti aspetto e non ti incontro in sogno,
mi manchi tu che ora non ci sei
e tu che sei con me, ma non ti sento.
Mi manca il profumo di quell’aria chiara,
quella speranza che genera gioia,
la solitudine di chi riflette e crea,
che non so più trovare nel silenzio,
ma sento una solitudine di ghiaccio
in mezzo a moltitudine di gente.
E mentre attendo che risuoni a nuovo
il rintocco di campane nella sera
che mi dia il senso di ritorno a casa,
ti attendo anche se non so vedere
il volto vero che mi allieti il cuore,
ma solo anime inaridite e schemi,
rudi pensieri consumati e infidi.
E allora migrano i sentimenti offesi
e tutte le parole inascoltate, senza chi veda,
dove ognuno è in antitesi con l’altro;
così prendono forza e poi si affermano
parole vuote e assiomi senza verità.
E in ginocchio cadendo, mi domando,
nonostante avessimo sentito all’orizzonte
l’odore di un pericolo latente:
com’è che siamo giunti fino a qui,
come sia accaduto tutto questo…
nel nostro viaggio senza più ritorno?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...