Silenzioso è il fondo del mio mare, di Giampaolo Angius

silenzioso

Silenzioso è il fondo del mio mare,
immensa è la sua profondità:
ma essa risplende di misteri
e di risa a fior di onda.

Ed io che in questo mare navigo
non farò naufragio,
anche quando l’onda infranta assalirà irosa la chiglia.

(1996)