ANIMA BESTIALE, di vittoriano borrelli

 

ANIMA BESTIALE

di vittoriano borrelli

Non vedo l’ora di mostrartelo. Sono certo che stavolta cederai alle mie lusinghe e finalmente ti abbandonerai a me.  Non sentirò più il tuo sguardo rigido e cattivo che tante volte mi hai rivolto dall’alto della tua superbia e imperturbabilità inibendo ogni mio gesto, ogni mia reazione timida o scomposta.

Si abbasseranno le barriere che hai voluto innalzare tra di noi e che mi hanno impedito di sfiorarti, di accarezzarti, di esplorare il tuo corpo bellissimo e sinuoso che ho solo intravisto tra le ampie aperture della tua camicetta scollata. Sempre pronta a mostrarti a me con fare civettuolo e spregiudicato per poi chiuderti a riccio non appena provavo a spingermi oltre nel corteggiamento.

“Vorresti conquistarmi con quella faccia? Ma ti sei mai guardato allo specchio? Sei così brutto che un rospo a confronto è un animale splendido”.

“Ma il rospo si può sempre trasformare in un principe azzurro”.

“Davvero? Quando accadrà io sarò diventata la Regina d’Egitto”.

“Tu per me sei già una Regina”.

“Gualtiero, Gualtiero, non scherzare. Che cosa potresti offrirmi?”

Eravamo davanti ad una gioielleria. Dalla vetrina troneggiava un collier di diamanti e istintivamente ho risposto: “Quello”, alludendo con la coda dell’occhio al magnifico gioiello. Sei scoppiata a ridere. Ridevi così tanto che non ho potuto fare altro che assecondarti ridendo a mia volta come quando si ascolta una barzelletta incomprensibile che si finge di apprezzare.

“Oltre a non avere una bella faccia ti manca anche il portafogli a giudicare da come ti sei conciato”. Indossavo il vestito della domenica: un completo verde bottiglia con cravatta arancione sulla camicia a quadri gialla.

Non le sarà piaciuto, ho pensato tra me, ma non ho desistito.

“E invece posso permettermelo, scommettiamo?”

“Sono pronta ad uscire con te se adesso mi compri quel gioiello.”

“Ora non posso, ho dimenticato la carta di credito a casa.”

Altra risata, questa volta più fragorosa.

“Ma come? Mi vuoi conquistare e fai lo sbruffone senza avere il becco d’un quattrino?”

“Aspetta e vedrai.”

Non so quanto tempo è passato da quella volta. Un giorno? Un mese? Un anno? Forse quello che è successo non è mai successo o è stato solo un sogno, come adesso che ti vedo distesa sul mio letto senza dire una parola. Hai lo sguardo assente, senza luce, che quasi rimpiango quello vitreo e altezzoso che mi rivolgevi tutte le volte che mi avvicinavo a te.

Ho il collier tra le mani ma tu non gli degni nemmeno di uno sguardo. Eppure sapessi quanto mi è costato! Una rapina da quello stupido gioielliere che per fortuna non ha battuto ciglio quando gli ho puntato la pistola contro. E’ stato un gioco da ragazzi appropriarmi del gioiello e scappare via senza essere preso. Ho pensato: “Dio mi perdonerà, in fondo ho rubato solo per amore.”

Ti ho fatta entrare in casa promettendoti che ti avrei lasciata in pace dopo averti consegnato una certa cosa. Avevo già pregustato la scena: ti saresti gettata tra le mie braccia alla vista di questo splendido collier.

Non è andata così. Quando te l’ho mostrato hai subito pensato che l’avevo rubato ed eri decisa a chiamare la polizia. Poi la colluttazione: tu che volevi scappare ed io che t’imploravo a rimanere. Non so come ma è partito un colpo dalla stessa arma che avevo usato per minacciare il gioielliere. Sei caduta a terra e improvvisamente sono cadute tutte le mie speranze, le mie illusioni. Ti ho adagiata sul letto e mi sono guardato allo specchio.

E’ stato allora che ho visto riflettersi la bestia che c’è in me.

ANIMA BESTIALE

Racconto breve

di

Vittoriano Borrelli

(I fatti e i personaggi narrati sono puramente inventati)

http://feeds.feedburner.com/VittorianoBorrelliLeParoleDelMioTempo

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...