Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

L’inizio è sempre difficile, non è facile scegliere tra le tante la parola giusta, destinata a durare; dentro di sé non ci esprime con un’unica parola. Ogni poesia, storia, romanzo o saggio, ogni sogno, è una parola di quel linguaggio mai tradotto, immensa sapienza della notte, vocabolario eterno senza grammatica e senza regole. La terra è grande. E con la terra, ogni cosa è grande, il grattacielo e il filo d’erba. L’occhio ingrandisce, se mente e anima lo consentono.

Ragazzo coraggioso, di William Saroyan, Marcos y Marcos 2018, titolo originale “The Daring Young Man on the Flying Trapeze”, traduzione di Claudia Tarolo e Marco Zapparoli

Premetto che questa è la mia prima esperienza con Saroyan; non ho letto il romanzo più famoso, “La commedia umana” e neanche “Che ve ne sembra dell’America”, nella traduzione di Elio Vittorini, che mi ammicca dallo scaffale USA e che…

View original post 1.185 altre parole