Suoni diversi beccati sul mio cuore

Foto Nikon  Rielaborazione rosanna fiori

studio.jpg

Fammi scoprire che il mondo non è solo uno schianto
di lamenti e urla nel fango attutito di ghiaccio

E quando tutto si scioglierà sotto quel fango
scopriremo solo i nostri cuori
stracciati da lacrime calde

Imputridiscono sul teschio della morte
nel bianco di nebbia mattutina
non vedo che sabbia

E intuisco solo l’odore di te mio unico amante
che guardi al mio seno come fonte

Ma perderai la concezione di te nell’ultimo
mio dissennato consenso

E perdonerai la mia inutile pena

Amami ancora in questo gelo dell’umana stirpe

Coperti dall’intreccio delle nostre gambe

Scaldati dalle nostre nudità perfette

Vittime di un incanto

Commossi al profumo di fiori di carta

Moriremo soli

Ma saremo uniti per l’eternità.

View original post