Newwhitebear's Blog

prosegue la lettura del diario di Klaus tra presente e passato. Per te, che hai perso qualche puntata puoi trovare qui i link del passato.

opera di Utugawa Kuniyoschi – pubblico dominio

A Pietro riprese la lettura perché aveva capito che Elisa voleva eludere le sue domande.

Klaus si alzò e accese il lume, appoggiato sul tavolo, per illuminare la stanza. Doveva affrontare una lunga veglia, mentre riandava indietro nel tempo.

Erano da pochi mesi nel loro rifugio, ma Amanda sembrava triste, come pentita di essere fuggita. Lo sguardo basso e gli occhi spenti erano sempre più frequenti sul suo viso e si notavano vistosamente.

Amanda” le chiese con dolcezza mentre la stringeva a sé. “Cosa ti turba? Non sei più l’allegro passerotto che ho conosciuto, ma una donna triste e incupita, senza sorriso e con l’insofferenza dipinta sul tuo viso”.

Lei non rispose mentre le lacrime rigavano il…

View original post 1.056 altre parole