Quando invecchiamo si rompe il “ponte” tra vista e memoria

ORME SVELATE

Risultati immagini per Aging saatchi art Aging (Claire Williams)

Le dimenticanze e gli errori della memoria legati all’età sono una lamentela comune per molti anziani, ma ciò che non è ancora compreso è ciò che causa questi cambiamenti. Una recente ricerca pubblicata dagli scienziati del Rotman Research Institute (RRI) di Baycrest ci avvicina di più alla scoperta della risposta, che potrebbe aiutare a distinguere i segni della demenza in precedenza. Lo studio, pubblicato sulla rivista Neuropsychologia, ha rilevato che tra gli adulti più anziani c’è una relazione molto più debole tra ciò che vedono i loro occhi e la loro attività cerebrale. I movimenti oculari sono importanti per raccogliere informazioni dal mondo e il centro della memoria del cervello – l’ippocampo – è importante per legare insieme questi dati per formare un ricordo di ciò che vedono i nostri occhi. Ma hanno scoperto che gli anziani non costruiscono la memoria allo stesso modo dei più…

View original post 353 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...