Le onde cerebrali come strumento di diagnosi dell’autismo

ORME SVELATE

Risultati immagini per autism child saatchi art Innocent (Ksenia Stetsenko)

Il disturbo dello spettro autistico (ASD) è un disturbo dello sviluppo neurologico che può compromettere la capacità comunicativa, la socializzazione e le abilità verbali e motorie. In genere inizia nella prima infanzia e viene diagnosticata attraverso l’osservazione del comportamento. Questo metodo di valutazione può essere impreciso, il che è particolarmente problematico quando l’identificazione precoce è di vitale importanza per il follow up dello sviluppo. Esiste un forte bisogno di indicatori clinici oggettivi e misurabili, noti come biomarcatori. Ora, un team di ricercatori dell’Università di Kanazawa in Giappone ha compiuto un passo importante verso l’identificazione di un biomarcatore basato sull’attività cerebrale correlata alle aree motorie. Il loro lavoro è seguito dall’ipotesi chiave che l’autismo deriva da uno squilibrio eccitatorio e inibitorio nel cervello, che è associato a onde cerebrali ripetitive chiamate oscillazioni gamma. Una riduzione di questo tipo di attività cerebrale è stata osservata durante la stimolazione visiva…

View original post 349 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...