Gli psicofarmaci in gravidanza non sono collegati all’autismo nel nascituro

ORME SVELATE

Risultati immagini per pregnancy saatchi art pregnancy (Carlos Rosales Fernadez Eduardo)

Secondo una ricerca condotta presso il Centro per la ricerca e l’autismo della Mount Sinai University di New York, pubblicato su JAMA Psychiatry, i bambini esposti nell’utero alla maggior parte dei farmaci che prendono di mira i sistemi di neurotrasmettitori, inclusi i tipici bersagli di antidepressivi e antipsicotici, non hanno maggiori probabilità di sviluppare l’autismo rispetto ai bambini non esposti. Tuttavia, i tassi di autismo erano più alti tra i figli di madri con una salute generale peggiore prima della gravidanza, il che suggerisce che la salute della madre gioca un ruolo più critico nello sviluppo di un bambino rispetto alle medicine che assume. Mentre ricerche precedenti hanno suggerito che i bambini di donne che usano determinati farmaci durante la gravidanza hanno più probabilità di essere diagnosticati con autismo, quegli studi hanno esaminato solo il rischio di autismo in relazione a un numero molto limitato…

View original post 538 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...