Ricordi quando eri piccolino?, di Rosario Di Modica

Ricordi quando eri piccolino?
La mamma ti mandava a letto presto
e specie se eri stato monellino
per punizione, andavi al buio pesto.

E ti dicevi “ma a me cosa importa?
Lo so che sono solo nella stanza!”
Ma al cigolare secco della porta
Sgranavi gli occhi, e vai con quella danza.

Folletti, elfi, draghi e mostri vari
sbucavano improvvisi da ogni parte;
la tua spavalderia già senza pari
andava pian pianino là in disparte.

Ed ora che sei adulto e vaccinato
a diffidar del giorno hai imparato.