SOLITUDINE, di Luigi Meloni

solitudine

di Luigi Meloni

SOLITUDINE

E tu che sei oltre il mio cielo
non potrai mai ammirare, la bellezza
del mio mare di malinconia.

Sei distante, dal mio cuore
come il battito dell’uccello più bello,
o lo strisciare di una serpe.

Ed è così che il tuo sguardo celestiale
non potrà mai scorgere, il dolore profondo
della mia solitudine.
LUIGI MELONI

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...