SE IO FOSSI, di Luigi Meloni

SE IO FOSSI

di Luigi Meloni

SE IO FOSSI

Se io fossi vento soffierei tra
i tuoi capelli per sussurrarti quei
segreti che solo l’eternità conosce
se fossi il mare ti custodireicome
il tesoro piu’ grande che abbia mai
sfiorato le onde….

se fossi rosa sboccerei per te per
darti il piacere di cogliermi rubandoti
un tuo sorriso per trovare il segreto
di non farti appassire mai.

se fossi il sole ti verrei a svegliare
dolcemente ogni mattina e i miei raggi
risplenderebbero per te colorando i tuoi
passi.

E nelle notti verrei a proteggere i tuoi
sogni lasciandoti dolcemente cullare fino
alle prime le prime luci dell’alba
in un dolce sogno rapito.
LUIGIMELONI

Quante cose facciamo ?

Creando Idee

Fare palestra, accompagnare a scuola i figli, lavarsi, preparare un piatto caldo per quando rientriamo, lavorare, svuotare il cesto della biancheria e mettere  la lavatrice, mangiare, dormire, mantenere una vita sociale. Avete la sensazione che manchi qualcosa in quest’elenco? Forse… il tempo. Ogni giorno è una battaglia tra noi e Lui. Un corpo a corpo con l’orologio, in cui a volte ne usciamo vittoriosi a volte  con la coda fra le gambe. Cercate di fare le cose al meglio senza essere troppo perfezionisti. Se una cosa va bene e funziona, non insistere nel volerla rifare. Prendere tutte le scorciatoie possibili e stabilire le priorità. Pianificare per bene ogni giornata è un’abitudine che presto darà i suoi frutti.Vivere nel presente, pensare al futuro Non si tratta di tracciare un piano grandioso ma pianificare giorno per giorno pensando agli obiettivi futuri e alle conseguenze psicologiche, emotive e fisiche. Le…

View original post 107 altre parole

La ragazza del treno: il film, di Cristina Saracano

di Cristina Saracano. Alessandria

Un thriller dove è fondamentale non perdere una parola dei dialoghi, per evitare di smarrire il filo della storia: la suspense accompagna tutta la visione, la trama non si discosta molto dal romanzo.

Talvolta alcune riprese mancano di dettagli che renderebbero il film migliore.

L’intreccio del libro mi aveva colpito molto, così come la versione cinematografica: trovo l’alternarsi delle vicende delle tre donne, Rachel, Megan e Anna molto accattivante e non confusionario, come hanno sostenuto in tanti.

Alcune scene, ricche di tensione e crudeltà, potrebbero disturbare il sonno.

Comunque io mi sento di consigliare visione e lettura.

Riprendiamoci il verde, di Cristina Saracano

Alessandria: Perche’ la nostra citta’ sia piu’ vivibile, per respirare aria piu’ pura, per un futuro sano per i bambini, perche’ il verde e’ bello e per tante altre ragioni ancora, troviamoci domenica 11 novembre in piazzale Berlinguer alle 10,30 per piantare altri alberi insieme simbolicamente.
Perche’ Alessandria deve tornare a essere una citta’… da respirare.

L’Amore sopraggiunse, di Aiello Giuseppe

L'amore

Emozioni In Vernacolo

di Aiello Giuseppe

Vola il mio Cuore

per mille castelli fatati

alla ricerca di Lei donna…..

Mentre i mio cuore ritrovo’ :

30 Anime… nei suoi

Pensieri ad aspettare TE…

30 Amici …. dentro la

Tua anima di Femmina…

Che accarezzano…

30 Parole ,da poterti raccontare

con Ardore al mio animo… Continua a leggere “L’Amore sopraggiunse, di Aiello Giuseppe”

Apertura straordinaria Sinagoga di Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria: Domenica 11 novembre la Sinagoga di Alessandria, in via Milano, 7, sarà visitabile grazie ad una apertura straordinaria.

Associazione SpazioIdea mette a disposizione i propri volontari, insieme alla Dott.ssa Paola Vitale, Delegata della Comunità Ebraica per Alessandria per permetterne l’accesso. Questa opportunità permetterà la visita di un luogo patrimonio storico del territorio, a tutti i cittadini e alle persone che visiteranno la città.

Domenica 11 novembre con i seguenti orari

ore 10:30-13:00

ore 15:00-19:00

I bravi ragazzi nei film dei supereroi sono più violenti dei cattivi

ORME SVELATE

Risultati immagini per Superhero saatchi art DC Super Heroes (Kin Lue)

In un genere cinematografico più popolare che mai, i coraggiosi supereroi esercitano poteri speciali per proteggere le persone dai cattivi. Ma nonostante i temi positivi che questi film possono offrire, una nuova ricerca suggerisce che i personaggi dei supereroi spesso idolatrati dai giovani spettatori possano inviare un messaggio fortemente negativo quando si tratta di violenza. Infatti, secondo uno studio presentato all’Academy of Pediatrics (AAP) 2018 National Conference & Exhibition, i “bravi ragazzi” nei film di supereroi si comportano in media più violenti dei cattivi. I ricercatori coinvolti nello studio hanno analizzato 10 film basati su supereroi pubblicati nel 2015 e nel 2016. Hanno classificato i personaggi principali come protagonisti (“bravi ragazzi”) o antagonisti (“cattivi”) e hanno utilizzato uno strumento standardizzato per compilare atti specifici e tipi di violenza ritratti nei film. I ricercatori hanno riferito una media di 23 atti di violenza all’ora associati ai…

View original post 324 altre parole

Londra al femminile, di Lia Tommi

Alessandria: Dopo “New York al femminile” e “Prête-à-partir”, l’associazione Libera Mente – Laboratorio di Idee di Fabrizio Priano invita la giornalista e scrittrice Elisa B. Pasino per raccontare del suo nuovo libro, “Londra al femminile” (Morellini Editore), che in sole due settimane dall’uscita sta riscontrando un ottimo sell out.
Con loro, a chiacchierare della capitale britannica, Valentina Frezzato, giornalista de La Stampa Alessandria, e Vittorio Alberto Ferrari, presidente Confcommercio Provincia di Alessandria.

L’appuntamento è per sabato 10 novembre, giorno di San Baudolino, nella sala conferenze dei Due Buoi, in via Cavour ad Alessandria, dalle 18.00. Poi si brinda!

Le carote

Creando Idee

Pensa alla carota, e dimmi un colore. Arancione…è normale!! Non proprio… Nella vita di tutti i giorni certi collegamenti/corrispondenze si creano con una immediatezza così spontanea da non farci mai dubitare se ciò che stiamo dicendo sia davvero “naturale” o no. la verità è che le carote erano viola e gialle è la nostra idea di “carota”  legata a un “falso storico”! Perché le carote sono arancioni hanno una forte presenza di betacarotene…direbbero tutti. Ma le carote sono arancioni perché alla fine del 1600, in Olanda, per rendere onore alla dinastia degli Orange, che avevano guidato il paese nella guerra di indipendenza contro il potere spagnolo, alcuni coltivatori iniziarono a selezionare con cura le sementi per dare all’ortaggio il caratteristico colore arancione che vediamo ancora adesso. La scelta politica degli agricoltori olandesi fu, da quel momento in poi, apprezzata da tutta Europa, dato che il nuovo colore…

View original post 83 altre parole

Bocciolo di rosa

ORME SVELATE

IMG_5183.jpgLa rosa schiusa e la rugiada.
Ci si chiude e si piange.
Bellezza nelle emozioni questa rosa mi fa pensare a quelle rare volte che riesco a piangere.
Poi il sole asciuga le lacrime o la rugiada e si accende la speranza di fiorire.
Fiorire nell’affermazione, fiorire nei sorrisi, nelle difficoltà. Si può fiorire anche alla mia età.
Si diceva che anche un fiore calpestato emana ancora il suo profumo, mentre questa rosa fa presagire TANTA BELLEZZA, figlia della natura.

Giada RuGiada

View original post

How NXT UK Is Shaping The Future Of British Wrestling

The Comic Vault

In the past decade, the wrestling industry has changed for the better. Brands like NXT have provided a platform for indie stars to shine in front of worldwide audiences. The likes of Pete Dunne, Ricochet, Adam Cole and Velveteen Dream have flourished on the black and gold brand. WWE decided to take it a step further by introducing NXT UK. Wrestlers from all over the UK have the chance to build their credibility on a grander stage. Here’s what I’ve thought of NXT UK so far.

View original post 386 altre parole

HO GUARDATO NEI MIEI OCCHI, di Luigi Meloni

ho guardato

HO GUARDATO NEI MIEI OCCHI

Quando le tue labbra hanno parlato
non hai sentito lacrime di pioggia,
l’amaro che saliva le secchezze delle
fauci.

Non un fiore mi hai donato una parola
che mi toccasse il cuore…

Colgo l’impossibile nel dolore
condannato tra gocce di lacrime
scappate tra le crepe del mio cuore
infinito.

Frana il mio cuore in un’esilio eterno,
calvario che non riesco a sciogliere
privato da certezze d’attesa, conscio
della condanna senza tempo.
Continua a leggere “HO GUARDATO NEI MIEI OCCHI, di Luigi Meloni”

Sul molo camminiamo muti, di Giusy Del Vento 

Sul molo camminiamo muti, di Giusy Del Vento 

Sul molo camminiamo muti

Sul molo camminiamo muti
senza toccarci, ma ancora più vicini
che avvinghiati
le parole non servono
per noi già dicono
le nuvole rosa e grigie della sera
la risacca sui ciottoli
e il motore delle barche in lontananza
pronte per la pesca della notte
Ti è sfuggita una ciocca
ondeggia nella brezza, come musica
Porto un garofano sull’orecchio
per sembrare spavaldo, audace
e nasconderti il mio cuore di merletto
Cosa potrei dirti
che tu non sappia già?
Fra noi questo insieme
compiuto e perfetto
Nell’attimo della sera più struggente
Sono un dio
e non lo sapevo

Giusy del Vento

Foto per gentile concessione di #StefaniaCampagna

Federico Fornaro. Pernigotti: Leu, fermare chiusura Novi Ligure e salvare 200 posti

Federico Fornaro. Pernigotti: Leu, fermare chiusura Novi Ligure e salvare 200 posti

Federico Fornaro

(AGI) – Roma, 7 nov. – “Ancora una volta i ‘prenditori’, in questo caso nelle vesti del gruppo turco Toksoz, dopo averla acquisita ed essersi impegnati a mantenere la produzione in loco, cercano di portare via dall’Italia un’azienda simbolo del made in Italy nel settore dolciario: la Pernigotti di Novi Ligure, che dal 1860 produce i noti gianduiotti.

Occorre un impegno coeso di tutte le istituzioni e della politica per salvare la Pernigotti con i suoi 200 lavoratori.

Ho presentato una interrogazione urgente al Ministero dello Sviluppo Economico affinche’ sia aperto al piu’ presto un tavolo di crisi per richiamare innanzitutto l’azienda alla sua responsabilita’ sociale e per verificare anche la possibilita’ di una cessione dell’azienda a imprenditori interessati a sviluppare in Italia il marchio e i prodotti Pernigotti”. Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico

Fornaro. (AGI)

Facciamo che…

FRANZ

Facciamo che io ero bambino

e che giocavo con te a rimpiattino,

facciamo che ti acchiappavo giocondo

e finiva in un rotolante girotondo…

Facciamo…

facciamo che tra gli interstizi del mondo,

oltre le strette stringhe, il tempo va a finimondo

Così daccapo riapriamo la partita

di nuova vita intrecciando le dita.

Facciamo…

che s’arretra sino al Caos primigenio

e ci presentiamo a Kronos, se d’ascolto sta di genio,

“Fa ricominciare tutto il giro” gli chiediamo

perché è bene che lui sappia che noi ci amiamo.

View original post

Anima ‘ngabbiata.

FRANZ

Comme s’è fattto scuro ‘o tiempo,

umido e friddo

comme a st’anima afforza appiccicata,

appicicata a stu cuorpo ca sospira

ca a vulesse lascià libera, ma essa s’arretira.

S’arretira dinto ‘o scuro d”e pensiere

‘ngabbiata dinto a cajola dell’ajere…

A vulesse fa’ fujì annanze,

finché n’auta anima, luntano luntano,

s’antrecciasse e s’a purtasse p”a mano

View original post

D’amore in danza.

FRANZ

Il canto no, non sospende il dolore,

lo estende in pure vibrazioni sonore

e, mentre viaggia, altre anime accoglie,

sorelle stanche d’antiche doglie.

Il canto è spirito danzante,

antico rito d’ogni creatura vagante,

oh tu che ne ascolti il suono

lasciati cullare in oblio d’abbandono.

Figurati in cerchio di una danza collettiva,

di mille e mille mani che s’aggrappano alla deriva.

Il canto è scoria resistente d’antico suono primo

stellare risonanza della comune rimembranza.

Che tu sia in radura, monte, mare o stanza

lascia che il tuo corpo vibri d’amore in danza.

View original post

Ora o mai più…

FRANZ

Ora o mai più…

dio, come odio questa asserzione,

questo omaggio all’istante perduto,

uno sberleffo alla ricchezza del vissuto.

Ora o mai più…

il tormento del treno non preso

noi, viaggiatori del tempo,

non l’abbiamo mai compreso.

Conosciamo solo l’andirivieni vagante

tra le stringhe e gli atomi del cosmo amante.

Solo passione di vita ci scandisce l’ora

e diciamo:”nell’infinito ancora e ancora…”

View original post

Dopo una notte… di Marcello Comitini

Dopo una notte… di Marcello Comitini

dopo una

Dopo una notte alla luce delle stelle
l’alba appare luminosa
nell’orizzonte quieto dei tuoi occhi
più chiaro e più profondo
l’azzurro limpido delle tue pupille.
I tuoi capelli sopra le lenzuola splendono
nel raggio insanguinato che li incendia
come una vela sciolta al sorgere del sole.
Mi sorprendi
nella dolcezza del risveglio
con i tuoi baci dal sapore di un dolore sconosciuto.
Nave senza remi né timone,
colma di ricordi
mi sei venuta incontro
sospinta dal vento profumato di oscurità lontane.
Continua a leggere “Dopo una notte… di Marcello Comitini”

PORPORA, di Anna De Filpo

porpora

di Anna De Filpo

PORPORA

Aria di casa
e torna quel colore!
Braciere acceso in cuore.
Porpora le calde mani,
le sagge parole,
seta tra i palmi del suo amore!
Saluto mio padre
che torna dalla scuola.
Ha il passo stanco
e l’ asma lo divora.
E conto gli attimi
che il tempo ci concesse,
quando,
non troppo consapevole
lo persi.
Viaggia la teca da lontano,
sfugge l’ abbraccio dell’ amore
e delle mani.
Non lo rividi piu’ mio padre!
Si riverso’ sopra di me un lago,
venoso, di porpora sangue!

DIRITTI RISERVATI, Anna DE FILPO@ COPYRIGHT – PHOTOWEB
09/12/2017

La ragazza nella nebbia

laragazzanellanebbia

Lettore vs spettatore: La ragazza nella nebbia

https://unreliablehero.wordpress.com

Soffro di “ansia da bestseller”: diffido dei fenomeni editoriali, per paura di ritrovarmi a essere la voce fuori dal coro, una delle poche a non apprezzarli. Mi è già capitato con l’osannato Eccomi di Foer e temevo di ripetere l’esperienza anche con La ragazza nella nebbia. Ho evitato questo romanzo, sinché il trailer dell’omonimo film non ha stuzzicato la mia curiosità. Ormai dovevo sapere cosa era successo ad Anna Lou, all’adolescente dai capelli rossi, svanita nel nulla.
Non è andata male: Donato Carrisi si è giocato bene le sue carte. Non ha puntato sullo stile, che non è brillante, ma sulla capacità di barare, di prendere in contropiede gli appassionati di gialli e thriller. Lo scrittore inganna il suo pubblico e confonde le acque, ritardando la soluzione del mistero. Per riuscirci, sfrutta la distinzione tra lettore e spettatore. C’è una bella differenza tra i due. Cercherò di spiegarvi come funziona il trucchetto, senza rovinarvi la sopresa.
Continua a leggere “La ragazza nella nebbia”

LA LAMA NELL’ACQUA, di Marcello Comitini

LA LAMA NELL’ACQUA, di Marcello Comitini

la lama

Il sole sulla lama dell’acqua.
Il colore tenue della ghiaia sul greto del fiume.
Il vento spoglia via le nuvole
dalle cime azzurre delle montagne.
Lo sguardo dell’uomo si smarrisce, la sua voce
gracida come un corvo ferito
immerge nell’acqua le sue mani rosse di sangue.
Il colore tenue degli occhi della donna
guardano l’uomo dal profondo della terra
sembrano desiderose d’una riva
che non hanno neppure immaginato.

Due lune consunte.

Le sue mani bianche nell’impenetrabile
buio della morte
hanno steso su di lei il lenzuolo della luce.

====
dipinto di Ryan Pickart

Effetti dei traumi alla testa negli sport da contatto

ORME SVELATE

Risultati immagini per football saatchi art american football-sport art (yossi kotler)

Non è raro che, facendo sport, ci si ritrovi all’ospedale perché vittima di una botta alla testa; in genere, dopo lo spavento, ci si fa una risata e si pensa che normalmente si possa ritornare a giocare di nuovo e magari prendere altri colpi. In realtà ci sono stati sempre più casi che confermano che colpi ripetuti alla testa hanno conseguenze per tutta la vita per i giocatori di football, ma un nuovo studio di Orlando Health in collaborazione con il Concussion Neuroimaging Consortium trova prove di effetti duraturi da lesioni alla testa ad un’età molto più giovane del previsto. Lo studio ha testato biomarcatori nel sangue chiamati microRNA e ha scoperto che i giocatori di football del college avevano livelli elevati di questi biomarcatori che indicano commozioni cerebrali prima dell’inizio della stagione. È stato piuttosto scioccante sapere che i biomarcatori erano alti prima ancora…

View original post 587 altre parole

Lo spaventapasseri, di Maria Cannatella

spaventapasseri4

di Maria Cannatella

Uno spaventapasseri in mezzo ad un campo,

di stare fermo li, era stanco.

Tutto il giorno a guardare,

se i semi dal suo campo venivano a mangiiare.

Il suo cappello di paglia,

decorato con tante foglie.

La camicia strappata,

colorata, bucata e rattoppata.

I bottoni colorati,

con del cotone rosso erano attaccati.

Le sue mani lunghe ed impagliate,

erano per lui troppo impacciate. Continua a leggere “Lo spaventapasseri, di Maria Cannatella”

Succede di mendicare, di Antonietta Fragnito

Succede di mendicare, di Antonietta Fragnito

Succede di mendicare
Di smarrirsi
Ma poi
nuova peregrinazione e nuova assenza
Ma poi
ancora la rugiada sul bacio incastonato
L’aroma di un respiro consumato a singhiozzo
La transumanza del gesto sulla via delle nevi
Si azzoppa un’ emozione
Ma poi
non è un sepolcro l’ anima
La chiusa é il pianto greco di un amore
riesumato ogni mattina.

Alda Merini (riflessioni)

ORME SVELATE

IMG_4671Il 23 settembre 2018 abbiamo fatto qualcosa di concreto per commemorare Alda Merini.
Molto bravo Daniele Corbo che ci ha spiegato la biografia e la storia di Alda molto combattuta. Particolari che non tutti conoscono. Poi c’era la mia amica Ginger che Alda l’ha conosciuta di persona e ce lo ha raccontato.
Eravamo molti meno delle previsioni.
Io che sono sempre positiva ho preso una “sberla”. Ho capito molte cose.
Ma eravamo bellini e appassionati questo era evidente.
L’entusiasmo è contagioso? Mica tanto se consideriamo che tra gli avventori solo una coppia di stranieri si è fermata per chiedere cosa facevamo.
C’è tanta INDIFFERENZA in questa società.
Qui Alda cita la sensibilità, quello che mi piace sottolineare è che afferma che nell’uomo la sensibilità diventa poesia.
Fantastico pensiero. Sensibilità : Amore.

Giada

View original post

Dl Sicurezza, Bergesio (Lega): proroga esonero certificazione antimafia fino a 25000 euro sostegno reale ad aziende

Dl Sicurezza, Bergesio (Lega): proroga esonero certificazione antimafia fino a 25000 euro sostegno reale ad aziende

Roma, 7 nov – “Con l’approvazione odierna del decreto sicurezza da parte del Senato viene ratificata la proroga al 31 dicembre del 2019 dell’esonero dalla presentazione della certificazione antimafia per le aziende agricole che abbiano prodotto istanza o siano titolari a vario titolo di aiuti Pac fino a 25.000.

Giorgio Maria Bergesio.jpg

Ciò è stato possibile grazie ad un emendamento presentato dalla Lega che pone fine ai timori di molti piccoli produttori di doversi scontrare con una burocrazia che frena il recepimento di risorse in molti casi vitali per la sopravvivenza delle aziende. Per queste realtà produttive, dunque, l’obbligo di acquisizione dell’informativa antimafia e della comunicazione scatterà quindi dal 1 gennaio 2020″.

Lo afferma in una nota, esprimendo piena soddisfazione, il Capogruppo Lega in Commissione Agricoltura al Senato Giorgio Maria Bergesio. “Si trattava di un peso burocratico che avrebbe gravato su 135.000 imprenditori agricoli in Italia per un importo medio erogato ciascuno tra i 10 ed i 15.000 euro medi. Continua a leggere “Dl Sicurezza, Bergesio (Lega): proroga esonero certificazione antimafia fino a 25000 euro sostegno reale ad aziende”

All’ex Taglieria del pelo, presentazione del comitato per Nicola Zingaretti segretario nazionale del PD.

All’ex Taglieria del pelo, presentazione del comitato per Nicola Zingaretti segretario nazionale del PD.

Comitato Zingaretti

Anche ad Alessandria, in occasione del congresso del Partito Democratico, si è costituito il comitato provinciale Piazza Grande per Nicola Zingaretti segretario nazionale del PD.

Crediamo che il PD debba utilizzare il congresso come momento di ridefinizione di sé per rendere più forte ed efficace la sua opposizione al governo di destra della coalizione Lega-5Stelle.

Il comitato con i suoi aderenti verrà presentato in occasione dell’incontro pubblico con il Sen. Antonio Misiani della Commissione bilancio del Senato “Un’altra manovra è possibile” che si terrà venerdì 9 novembre alle ore 21 presso l’ex Taglieria del pelo ad Alessandria.

IL COMITATO PROMOTORE

Prima uscita nazionale nuovo film di Paolo Virzì “Notti magiche” — Giovedì 8 novembre 2018 — Al Circolo del Cinema

Prima uscita nazionale nuovo film di Paolo Virzì “Notti magiche” — Giovedì 8 novembre 2018 — Al Circolo del Cinema

Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria 

prima Notti magiche_ Virzì_96dpi_10

NUOVA STAGIONE 2018-2019 IL NUOVO FILM DI PAOLO VIRZI’ PRESENTATO ALLA FESTA DEL CINEMA DI ROMA 2018 EVENTO IN PRIMA USCITA NAZIONALE

GIOVEDI’ 8 novembre 2018, ore 21,15 proiezione del film: “NOTTI MAGICHE” di Paolo Virzì

con: introduzione e commento al film di Roberto Lasagna 

Possono assistere alla proiezione anche i non iscritti. La proiezione unica avverrà come di consueto presso la MULTISALA KRISTALLI .

Nel corso della serata sarà possibile iscriversi al Circolo del Cinema (Onde evitare code, si consiglia di presentarsi con qualche anticipo)  Continua a leggere “Prima uscita nazionale nuovo film di Paolo Virzì “Notti magiche” — Giovedì 8 novembre 2018 — Al Circolo del Cinema”

Il lutto, probabilmente, di Cristina Saracano

immagine per comunicato stampa lutto perinatale8177659106819147675..jpg

L’incontro culturale Il lutto, probabilmente che si terrà sabato 17 novembre 2018, dalle ore 9.30 alle ore 13 (e dalle ore 14.30 alle ore 16.30 attraverso un gruppo di lavoro pomeridiano), presso la Sala conferenze dell’Hospice Il Gelso, Via Burgonzio 2 ad Alessandria, affronterà un tema molto attuale: “il lutto perinatale”, volto a realizzare momenti di dialogo e di riflessione su un tema ancora poco trattato e,  tante volte, banalizzato.

Così l’Associazione Stare Bene Insieme Onlus ha voluto organizzare una giornata di studio e di confronto con genitori, operatori, educatori e volontari, per cercare di affrontare insieme, l’esperienza drammatica del lutto in gravidanza o dopo il parto.

Il Lutto, probabilmente è una giornata di studio di grande importanza per la città – ha detto Mirella Ballarin, Presidente dell’associazione Stare Bene Insieme OnlusIl lutto per un figlio desiderato è un’esperienza drammatica, che infrange bruscamente il processo di genitorialità e il legame di attaccamento con il piccolo “in costruzione”, comportando un intenso shock emotivo e un profondo vissuto di perdita.

La giornata seminariale, si svolgerà in collaborazione con il Centro Servizi Volontariato di Asti e Alessandria, ha il Patrocinio del Comune di Alessandria,  dell’ ASL AL e della Azienda Ospedaliera S.S Antonio e Biagio e Cesare Arrigo.

L’ingresso è  a offerta libera. Per informazioni  347 9824853 info@starebeneinsieme.it

 

 

Museo Gambarina: 1918-2018: La Grande Guerra 100 anni dopo

Museo Gambarina: 1918-2018: La Grande Guerra 100 anni dopo

Alessandria: Sabato 10 Novembre 2018 ore 17, Museo della Gambarina

grande guerra con loghi.jpg

Presentazione dei libri “La grande Guerra, Vittoria Italiana” di R. Crucioli e “La Grande Guerra, Storia e parole di giustizia” di G. Forti e A. Provera

Intervengono:

Dott. Riccardo Crucioli, magistrato presso il Tribunale di Genova

Avv. Alessandro Provera

Modera e introduce Avv. Marco Mensi Presidente Centro Studi e Ricerche Urbano Rattazzi

LA FUGA, di Marcello Comitini

LA FUGA, di Marcello Comitini

. . . a Patrizia

la fuga.jpg

La stanza è spoglia e anonima. Le valige ancora chiuse.
Sul pavimento le tue vesti sparse
come quelle che i due amanti
si strapparono di dosso per amarsi.

Fuori dalla finestra due o tre gabbiani volano lentamente
sulle navi immobili lungo i moli deserti.

Seduto sulla sponda del letto
sfogli le pagine del romanzo
abbandonato sul comodino come in attesa di narrarti
la storia dolorosa dei due che si sono amati.

Con le spalle curve sul libro
alzi ogni tanto lo sguardo verso la finestra
pensando a quel luogo a quel tempo
quando le cose intorno
avevano il calore delle abitudini familiari: il tavolo
le sedie il letto in cui giacevamo.

Il sole entra a illuminare la stanza e il tuo corpo
ha il profumo triste e oscuro
delle onde che carezzano il fianco delle navi.

Assorto nei pensieri dell’altra che adesso ti ama
ti scuote il suono delle parole del romanzo
che ti penetrano in fondo al cuore
danno corpo a un’ombra coperta da un lenzuolo,
a una morta risuscitata dal suo sudario.

Chiedi alla loro musica col gesto del mendicante
che tiene alla catena una piccola scimmia
e tendi la ciotola come la sola difesa
ai nostri ricordi e alla tua debolezza.

Sei fuggito in fondo a questa stanza spoglia
che attrae come una luce diversa
come il fuoco degli occhi della medusa.

E io rido qualche volta pensandoti
d’una risata che non viene dal petto
ma dal fondo del dolore
quando mi accorgo che tutto è vano
senza scopo né sostanza.

Anche la mia bellezza, quella che amavi.

E Alessandria si farà bagnare il naso anche da Acqui sul turismo?

E Alessandria si farà bagnare il naso anche da Acqui sul turismo?

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com/

A volte è sufficiente scorrere le cronache dei giornali per capire che Alessandria continua a essere da un lato immobile e dall’altro ad avvilupparsi intorno a progettualità autoreferenziali. Restiamo sul fronte del turismo e sulla novità rappresentata dalla nascita della nuova Agenzia turistica locale (Atl) “Langhe Monferrato e Roero” che vede unite Asti e Alba.

e alessandria

Le due città hanno deciso di dare una svolta netta al processo di promozione creando un asse forte, a discapito del progetto originale che doveva vedere tutto il Monferrato e il territorio alessandrino unito insieme alle altre due realtà.

Sul fronte delle responsabilità ovviamente tutti scaricano sugli altri, resta però il fatto che a parole sia l’Astigiano, sia l’Albese (insieme alla Regione Piemonte) guardano con simpatia e interesse alle decisioni che potrà prendere l’Alessandrino, ma intanto vanno avanti a spron battuto sulla loro linea. Basta vedere cosa sta accadendo proprio fra Asti e Acqui Terme Continua a leggere “E Alessandria si farà bagnare il naso anche da Acqui sul turismo?”

Sozzetti: Umanizzare la terapia intensiva neonatale di Alessandria? Ci pensa il Politecnico di Torino

Umanizzare la terapia intensiva neonatale di Alessandria? Ci pensa il Politecnico di Torino

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

Diecimila euro per un progetto di umanizzazione del reparto di Terapia intensiva neonatale dell’ospedale infantile Cesare Arrigo di Alessandria, realizzato dal Politecnico di Torino – Dipartimento di Architettura e design. La decisione è dell’azienda ospedaliera, guidata da Giacomo Centini. L’obiettivo è “potenziare i criteri di umanizzazione, espressi in particolare in relazione alle esigenze di fruibilità, orientamento, privacy, benessere psicosensoriale, visivo, acustico e di sicurezza nell’uso all’interno dell’area della Terapia intensiva neonatale”.

Umanizzare.jpg

Il “partner altamente qualificato” identificato dall’azienda ospedaliera è stato il Politecnico di Torino che organizzerà una serie di incontri con il personale, oltre ovviamente a sopralluoghi e verifiche tecniche, per mettere a punto il progetto che prevede la realizzazione di un piano colore per pavimenti e pareti e la collocazione di segnaletica e arredi. L’intervento di valorizzazione del reparto dovrebbe essere concluso entro il mese di dicembre.

È uno degli esempi di collaborazione fra l’azienda ospedaliera ‘Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo’ e il mondo universitario. Quello con il Politecnico di Torino si affianca a quella in corso da tempo con l’Università del Piemonte Orientale e con altri atenei, anche non piemontesi. Continua a leggere “Sozzetti: Umanizzare la terapia intensiva neonatale di Alessandria? Ci pensa il Politecnico di Torino”

Fisarmonica al Conservatorio, di Cristina Saracano

176-_Z0A6204-amadeus-factory-2017_1500.jpg

Alessandria: Aspettando i Mercoledì del Conservatorio, oggi, alle 17, all’Auditorium Pittaluga, via Parma 1 sarà ospite un giovane virtuoso fisarmonicista ventenne.

Lorenzo Albanese nato nel 1997, intraprende lo studio della Fisarmonica nel 2013 con Luca Colantonio presso il Liceo musicale “G. Rechichi” di Cinquefrondi e in seguito prosegue gli studi presso il Conservatorio di musica “F. Torrefranca” di Vibo Valentia sotto la guida di Mario Stefano Pietrodarchi.

E’ stato vincitore di svariati Concorsi Nazionali ed Internazionali.

Il programma di questa sera: Johann Pachelbel – Ciaccona, Franck Angelis Brel – Bach 1° e 2° mov., Alexander  Pushkarenko – Skify of XX century, Sergey Voytenko – Revelation, Patrick Busseil – Interludio e Danza, Isaac Albeniz – Asturias, Franck Angelis – Romanza, Viacheslav Semionow – III° Tempo Sonata n°1.

I mercoledì del Conservatorio inizieranno il 21 novembre prossimo, sempre all’Auditorium Pittaluga alle 17.

Ravetti ( Capogruppo PD): “Federalismo: avviare subito con il Governo la maggiore autonomia. La Lega passi ai fatti sostenendo le richieste delle Regioni.”

Ravetti ( Capogruppo PD): “Federalismo: avviare subito con il Governo la maggiore autonomia. La Lega passi ai fatti sostenendo le richieste delle Regioni.”

Approvata in Consiglio Regionale la proposta di deliberazione per il riconoscimento di un’autonomia differenziata della Regione Piemonte

“Non chiediamo più soldi allo Stato ma più libertà di gestirli su alcune precise competenze che riteniamo strategiche per lo sviluppo della nostra Regione”.

04/07/2017 -  X LEGISLATURA - Ravetti

Lo dichiara il capogruppo del PD, Domenico Ravetti, dopo l’approvazione della delibera del Consiglio regionale del Piemonte con la quale si chiede al Governo l’apertura di un negoziato ai sensi dell’articolo 116 della Costituzione sull’autonomia differenziata.

“Una sorta – continua – di una terza via pragmatica tra il vecchio centralismo, che alcuni vorrebbero riproporre ancora oggi, e un federalismo di vecchia convenzione inconcludente e sbandierato solo ai fini elettorali; sul tema – prosegue – mi auguro che il Governo proceda in tempi brevi, si tratta di creare una maggiore coerenza su materie la cui gestione rafforzata del Piemonte offrirebbe una maggiore agilità su temi quali: il lavoro, la sanità, il governo del territorio, le politiche della montagna e l’ambiente, gestione delle non autosufficienze, tutti ambiti – conclude – su cui il Piemonte vuole incidere maggiormente e con meno conflitti di attribuzione con lo Stato centrale”.

Domenico Ravetti

Presidente

Gruppo consiliare Partito Democratico

Enrico Sozzetti: Decisione dei turchi: la Pernigotti di Novi Ligure chiude

Decisione dei turchi: la Pernigotti di Novi Ligure chiude

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

La Pernigotti di Novi Ligure chiude. E per uno dei marchi storici dell’industria dolciaria italiana si sta per scrivere una delle pagine peggiori, fatta di una progressiva dismissione, del licenziamento massiccio di lavoratori (circa la metà dei duecento dipendenti), esternalizzazione della produzione.

decisione turschi

Mentre, da quello che è emerso in queste ultime ore, la proprietà – la famiglia turca Toksoz che ha acquisito nel 2013 l’azienda dal Gruppo Averna – pare intenzionata a conservare il marchio per uno sfruttamento commerciale, però con le produzioni trasferite all’estero.

L’incontro ospitato in Confindustria Alessandria cui hanno partecipato le parti sociali, non solo non ha sortito alcun risultato positivo, bensì si è chiuso con la comunicazione dei rappresentanti dei Toksoz della decisione di chiudere lo stabilimento dell’azienda nata nel 1860 a Novi Ligure.

In cinque anni dall’ingresso nella società della famiglia turca non è mai arrivato, è la denuncia dei sindacati confederali, un piano industriale o il potenziamento, solo annunciato, delle produzioni. Continua a leggere “Enrico Sozzetti: Decisione dei turchi: la Pernigotti di Novi Ligure chiude”

Angoli di pensiero

ANGOLI DI PENSIERO

Dormi mia donna, son tarde le ore

domani verrà e avrai la tua rosa,

pregna di fumo e di spine affilate

ti sarò presso e parlerò di poesia,

il soleggiare brucerà i tuoi passi

e avrai in bocca l’alba d’argento.

Negli occhi la nuvola lucente

tra le dita il giorno che irraggia

ed io, ancor nel mio putiferio

tra versi sfigurati d’amarezza

e sfrenata passione, come fossi

sterminato e tuo furioso abisso.

Carlo Molinari copyright

Ph. copyright free

View original post

Guarda “Elisa – “Qualcosa che non c’è” – (official video – 2007)” su YouTube

Antonella Lallo

Testo Qualcosa Che Non C’è

Tutto questo tempo a chiedermi
Cos’è che non mi lascia in pace
Tutti questi anni a chiedermi
Se vado veramente bene
Così
Come sono
Così

Così un giorno
Ho scritto sul quaderno

Io farò sognare il mondo con la musica
Non molto tempo
Dopo quando mi bastava
Fare un salto per
Raggiungere la felicità
E la verità è che

Ho aspettato a lungo
Qualcosa che non c’è
Invece di guardare il sole sorgere

Questo è sempre stato un modo
Per fermare il tempo
E la velocità
I passi svelti della gente

La disattenzione
Le parole dette
Senza umiltà
Senza cuore così
Solo per far rumore

Ho aspettato a lungo
Qualcosa che non c’è
Invece di guardare
Il sole sorgere

E miracolosamente non
Ho smesso di sognare
Miracolosamente
Non riesco a non sperare
E se c’è un segreto
E’ fare tutto come
Se vedessi solo il…

View original post 30 altre parole

Vita

All'ombra del nastro adesivo

Con lo sguardo tingi l’aria d’azzurro
più intenso del mare d’inverno
franto sugli scogli
rovinoso.
Una cascata
di vento vertigini
nutre il respiro baciato da labbra
che sanno di mirto e rose selvatiche.

Nel tuo grembo
degli astri si perde il confine
l’umile stelo in cielo s’infiora
la Natura dà all’uomo sembianza di sé.

Fenissa Holden©

Disegno: Fausta Dagani

View original post

Potrei …

Suoni diversi beccati sul mio cuore

Olio su tela 90×110 Pensieri concentrici di rosanna fiori

pensieri concentrici su fiori

Potrei farti accomodare

nell’angolo più remoto del mio cervello

solo prendendoti per mano

e trascinandoti nel viaggio del ricordo

perché siano i tuoi occhi a scegliere

di non allontanarti mai più da me,

da qui.

Limite unico alla tua fantasia

sarà il silenzio.

Così esaudirò il tuo desiderio nascosto

di conoscere il mio pensiero

quello che non ti ho mai rivelato

e che vive ogni notte nei miei sogni

in quelli che faccio e non ricordo

in quelli che vorrei ma non ottengo.

Potrei prenderti davvero per mano

e guidarti dentro di me,

ma quale tristezza sarebbe

conoscersi fino in fondo…

View original post

Little Miss

unveiled rhythms

He is this, he is that!
Halt Miss! Await your righteous turn.
One day when it befalls you
You will know, I was what!
You judgemental prick!
Your life’s seemingly better?
Mine’s not?
Someone’s better than yours.
This is life, that’s what it is.
Someday when things reverse then
You will be left alone to fend the dust.

I was happy for you yet you revel
At my grief.
Alas. We all know who is now truly
Hollow outside the sheets!

I sought only to mend myself,
You sought me to be all yours.
I reasoned, you flew, being impatient, Latched on to the closest substitute,
Truly good.
I was happy for your newfound Comfort.
Yet you taunted my glorified solitude.
But know this child-
It’s addictive to be in company
But one day you shall know–
It’s equally addictive
To find yourself not in others
But to bask in…

View original post 138 altre parole

L'arte dei piccoli passi

Scansare i sassi facendo piccoli passi

La Chimica Delle Parole

L'unica cosa certa è il cambiamento

CapoVerso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco & Co.

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger