Enrico Sozzetti: Decisione dei turchi: la Pernigotti di Novi Ligure chiude

Decisione dei turchi: la Pernigotti di Novi Ligure chiude

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

La Pernigotti di Novi Ligure chiude. E per uno dei marchi storici dell’industria dolciaria italiana si sta per scrivere una delle pagine peggiori, fatta di una progressiva dismissione, del licenziamento massiccio di lavoratori (circa la metà dei duecento dipendenti), esternalizzazione della produzione.

decisione turschi

Mentre, da quello che è emerso in queste ultime ore, la proprietà – la famiglia turca Toksoz che ha acquisito nel 2013 l’azienda dal Gruppo Averna – pare intenzionata a conservare il marchio per uno sfruttamento commerciale, però con le produzioni trasferite all’estero.

L’incontro ospitato in Confindustria Alessandria cui hanno partecipato le parti sociali, non solo non ha sortito alcun risultato positivo, bensì si è chiuso con la comunicazione dei rappresentanti dei Toksoz della decisione di chiudere lo stabilimento dell’azienda nata nel 1860 a Novi Ligure.

In cinque anni dall’ingresso nella società della famiglia turca non è mai arrivato, è la denuncia dei sindacati confederali, un piano industriale o il potenziamento, solo annunciato, delle produzioni.

Oggi non interessa nemmeno più lo stabilimento, sul quale non sono mai arrivati gli investimenti annunciati nei giorni della acquisizione dal gruppo Averna. “Nel 2014 la famiglia Toksoz raccoglie questa grande tradizione per guidarla in un processo di internazionalizzazione che, salvaguardando le radici territoriali del marchio e rispettando la qualità delle ricette originali, porti il piacere del grande cioccolato italiano in tutto il mondo” si legge sul sito aziendale.

ùParole che stridono con l’esito dell’incontro in Confindustria Alessandria. Cgil, Cisl e Uil hanno subito annunciato la mobilitazione immediata, una assemblea e un incontro mercoledì mattina, alle 11, con l’amministrazione comunale novese.

Una richiesta di incontro è stata avanzata anche alla Prefettura di Alessandria. “Faremo tutto il possibile, anche se la situazione ha subìto una svolta rapidissima, benché non del tutto inattesa perché i segnali erano pesantemente negativi da tempo, di mancati investimenti fino al trasferimento in Turchia di una serie di produzioni” afferma Tiziano Crocco, segretario Uila Alessandria.

Sullo sfondo resta una proprietà che, sfruttando le procedure, potrebbe anche mantenere il marchio italiano e mantenerlo sul mercato come ‘Made in Italy’ anche se la produzione è turca.

 

 

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

3 pensieri riguardo “Enrico Sozzetti: Decisione dei turchi: la Pernigotti di Novi Ligure chiude”

  1. Articolo sintetico, eppure chiaro. Mi compiaccio. Chiedo all’articolista di tenerci aggiornati sul proseguimento della dolorosa vicenda. E’ una vita che la mia famiglia gusta il nocciolato Pernigotti, unico.

    Piace a 1 persona

    1. Come ex Dirigente responsabile della Grande Distribuzione organizzata (molti anni fa) quando Stefano Pernigotti era ancora proprietario dell’azienda, quindi prima della cessione all’Averna e il bilancio era in utile, mi spiace dovere constatare quello è successo nel tempo e sopratutto il rischio di chiusura odierno. La Pernigotti è sempre stata un azienda di alta qualità e all’epoca anche market leader. Mi auguro che si trovi una soluzione per evitare quanto pare stia per succedere. Pertanto la capisco benissimo e per quanto possibile la terremo informata. Cordiali saluti. Pier Carlo Lava

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...