Sogni evanescenti, di Mariella Bartolucci

Sogni evanescenti, di Mariella Bartolucci

Le Mie Poesie

sogni evanescenti

Sogni evanescenti.

I sogni

sono stelle

evanescenti.

Ulisse

desiderava

la sua amata

donna e la sua

terra….

Anche io ansimavo

tornare

al mio paese.

Quando giunsi

sull’altopiano,

lo vidi

su una collina

nell’orrizzonte

più lontano.

Balconi scintillanti

da cui danzavano

petali rossi,

trascinati

dal vento.

Finalmente!

Ero arrivato

dopo aver saltato

quel fresco

ruscello ,

ero pieno

di sogni

come da giovinetto!

Avevo attraversato

sentieri grigi

di ulivi e qualche

cipressetto.

Nulla era mutato:

le facciate

rosee

delle case,

le finestrelle

che gettavano

lo sguardo

sullo spiazzato,

gli alberi folti

che chiudevano

il nostro laghetto. …..

Ricordi?

Finalmente!

Aria fresca di

gioventù

aspiravo

e per un attimo

mi sdraiai

sull’erba. …

Era una fortuna

essere arrivato

quassù,

dove ritrovai

il ricordo

di quell’ora

d’amore

trascorsa con te.

Sono vecchio ora,

ma ho un nuova

coscienza

e fino all’ultimo

respiro

resterò in tua

attesa.

Così ce ne

andremo

per sempre

insieme,

verso quella striscia

d’orizzonte più

lontana………

Senza guardare

indietro!

7/11/2018.

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...