Corso di formazione “I più fragili tra i più deboli/ Giallo come il miele”, di Lia Tommi

1541715090500-7690398391410920041.jpg

Alessandria: In occasione del 29° anniversario della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, nella mattinata odierna è stata presentata l’edizione 2018/2019 del corso di formazione “I più fragili tra i più deboli / Giallo come il miele” promosso dall’Associazione “Amici ed ex Allievi del Liceo Scientifico Galileo Galilei” in sinergia con lo stesso Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Alessandria.

Il corso — patrocinato tra gli altri anche dal Comune di Alessandria — è stato illustrato alla presenza di Leonardo Filippone, Direttore Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ufficio IV – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Michele Morelli, Questore della provincia di Alessandria, Silvia Straneo, Assessore comunale ai Servizi educativi e scolastici di Alessandria, Leonardo Marchese, Direttore Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica – Università del Piemonte Orientale, sede Alessandria, Lorenza Daglia, Dirigente Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria e Istituto Comprensivo Statale Bassa Valle Scrivia, Antonella Talenti, Dirigente Direzione Didattica 5° Circolo di Alessandria, Marco Caramagna, Presidente Circolo Provinciale della Stampa di Alessandria, Mariavittoria Delpiano, Presidente Associazione “Amici ed ex Allievi del Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria”, nonché delle rappresentanti del Comitato di Alessandria dell’UNICEF.

Nato e sviluppatosi grazie alla tenacia delle volontarie e dei volontari dell’Associazione Culturale “Amici ed ex Allievi del Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria”, dal 1989 a fianco del Liceo Scientifico Galileo Galilei, il corso di formazione “I più fragili tra i più deboli / Giallo come il miele” (marchio registrato presso la Camera di Commercio di Alessandria), si avvale del Patrocinio Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e nell’annualità 2018/2019 raggiunge l’edizione numero sei. Continua a leggere “Corso di formazione “I più fragili tra i più deboli/ Giallo come il miele”, di Lia Tommi”

Marcia per l’acqua a Sezzadio, di Lia Tommi

I comitati per la tutela della falda acquifera di Sezzadio, che garantisce acqua potabile ai cittadini e alle attività economiche della Valle Bormida, hanno indetto un’importante manifestazione per bloccare la realizzazione della discarica di rifiuti tossici.

Pro Natura Gamalero “La collina” si unisce a chi difende la qualità dell’acqua, della salute, dell’ambiente. sabato 17 novembre h. 14,00 Sezzadio Piazza Libertà.

PRO NATURA Gamalero “La collina” – Gamalero (Al)pronaturagamalero@libero.it – http://pronaturagamalero.wix.com/gamalero sezione di “I due fiumi E.R.I.C.A.- pro natura” onlus sede amministrativa Viale Medaglie d’Oro n. 34 – Alessandria .

Uisp contro la violenza di genere, di Lia Tommi

UISP NAZIONALE (Unione Italiana Sport per Tutti), Politiche di Genere e Diritti , promuove alcune iniziative, perché anche quest’anno il 25 Novembre, Giornata Internazionale contro la violenza degli uomini sulle donne , ora più che mai deve vedere l’impegno ad agire, perché non basta una giornata per essere consapevoli di quanto sia pesante diffuso e drammatico il problema della violenza e della disparità di genere, ma occorre un impegno continuo e costante su tutto il territorio.
Nel solo 2018, ad oggi nel nostro Paese sono più di 70 le donne uccise per mano di uomini, molto spesso famigliari o ex mariti o compagni: una strage continua di cui i femminicidi sono la punta di crudeltà più estrema. La violenza sulle donne ha mille volti e mille risvolti di cui a volte si conosce poco e passa anche attraverso le diseguaglianze economiche, le minacce personali, i ricatti che spesso coinvolgono i figli, le violenze psicologiche fino allo stalking, aspetti ancora poco indagati e che si rischia di sottovalutare.

cartafumetti-1817204479.jpg

Viviamo in una società che considera ancora le donne come un soggetto subalterno, molto spesso relegate ad un ruolo prestabilito e stereotipato, il che trova una dimostrazione anche in quanto ancora sia difficile per le donne del nostro paese avere lo stesso livello salariale degli uomini, ricoprire ruoli importanti in campo accademico, nonostante numero di donne laureate superi quello dei maschi, o di avere la stessa possibilità di accesso alle carriere e a ruoli di governo. Continua a leggere “Uisp contro la violenza di genere, di Lia Tommi”

Concerto e presentazione del libro “Oltre i Nirvana” al Bike Bar, di Lia Tommi

DOMENICA 11 NOVEMBRE 2018 alle ore 21 Bike Bar & Bikers Alessandria
presenta

➳ ➳ ➳ ZANNASPITELLO’S + PRESENTAZIONE LIBRO ➳ ➳ ➳

→ Apertura locale per cena H. 19:30
♫ Inizio Live H. 21:30
☛ Ingresso libero – Consumazione facoltativa

Zannaspitello’s + Presentazione “Oltre i Nirvana – Sub Pop Records, storia di una casa discografica dal 1988 sull’orlo della bancarotta”

Un trio acustico alessandrino con le radici ben salde a Seattle. Il grunge come obiettivo. Due voci e una chitarra per un concerto indimenticabile.
Gli Zannaspitello’s sono Stefano Zannini, Tiziano Spigno e Gianluca Piscitello.

Prima del concerto ci sarà la presentazione del libro “OLTRE I NIRVANA – Sub Pop Records, storia di una casa discografica dal 1988 sull’orlo della bancarotta” (Edizioni del Gattaccio). Il libro racconta la storia della Sub Pop Records, etichetta indipendente di Seattle, nota per aver sdoganato i Nirvana e il cosiddetto genere grunge, l’ultima grande rivoluzione rock che spopolò fino alla metà degli anni Novanta. L’autrice è Valeria Sgarella. Giornalista professionista dal 2000, con alle spalle esperienze lavorative presso MTV, Rockit, Il Mucchio, Donna Moderna, Humans Vs. Robots e più di vent’anni trascorsi nel mondo della radiofonia italiana come speaker, autrice e curatrice di programmi. Nel 2017 ha pubblicato il suo primo libro: Andy Wood, l’inventore del grunge (Area 51 Edizioni/ Ledizioni).

Una donna, di Daniela Cappanari

Una donna, di Daniela Cappanari

Una donna

Una donna
dorme nel mio letto
Ha il volto disteso
in un sonno senza sogni
Siede alla mia tavola
Mangia con appetito
cibi che non digerisco
Indossa i miei vestiti
Quelli più vivaci
Quelli che detesto
Sorride a tutti
Si compiace
di dare ragione agli idioti
Scrive versi scipiti
che con supponenza
osa chiamare poesie
Non la sopporto
Vorrei liberarmene
Ma la trovo dapertutto
Persino dentro lo specchio
Dan@

Foto di Costantino Gedel

senza immaginazione

almerighi

c’è stato un tempo in cui il rametto sciatto
staccato dal vento, trasfigurava i sognatori
in eroi catafratti senza macchia, pronti per partire
a ripianare ogni torto, salvare donne e bambini

si gioca ancora a tennis nonostante i molti campi
decentrati oltre periferia, prossimi a stagni fangosi:
sul fondo passeggiano ancora le ultime volée
gettate coi pesi dopo il passaggio dell’ultima estate

ma le ciocche di capelli staccate da teste pensanti,
oggi irreversibili scoperte da museo, sognano ancora,
sanno di essere state parte del dentro ospitale:
si gioca ancora con la spada, senza immaginazione

View original post

Un mercoledì amArgine: alcune poesie di Simone Cattaneo, una canzone di Riccardo Cocciante.

almerighi

ASCOLTA & LEGGI

A fine agosto il tuono morde i lampi prima che piova e
il cielo sembra sempre avere bisogno di un’autopsia,
cammino sulla strada crivellata di buche come fosse
un costoso tappeto cinese, la neve gialla è ancora lontana,
la luce pare un caleidoscopio difettoso ed io vado
dove i ragazzi hanno denti d’oro larghi come gonne a fiori
e nessuno mi potrà più servire da bere vino tagliato con il solfato di rame.
Ormai è un furto ogni prospettiva di fuga.

*

Appesa per le caviglie ad un albero del viale
ho incontrato per la prima volta l’unica donna che ho mai amato,
avrei voluto proseguire ma mi ha chiesto uno sguardo
mi ha domandato di guadare un fiume inesistente fra le stelle,
quindi mi sono arrampicato fino all’orlo del suo viso ma
non si è scomposto, nulla del mio corpo mi ha nascosto.
Immersa nel suo…

View original post 403 altre parole

bozzetti di Luna

almerighi

tutto il passato sta nel
presente,
bozzetti di Luna in Terra
i nostri padri sbagliati.
dici, non credermi

se in quel momento folle
dovessi dirti finiamo qui.
continueremmo ad affacciarci
allo specchio appannato
su cui riflettiamo

oggi non sono riuscita a
trovare
quel piccolo varco per dirti
non avere paura,
sono ancora qui e ti amo

perché noi due,
nel malore del tempo,
non lontano dal respiro,
siamo quel pezzo mancante
a entrambi

View original post

L’età dell’oro: il Vidal storico

Gore Vidal Portrait Session

DA DAVIDE ASTEGIANO

Non è semplice parlare di un libro (il cui e-book è stato gentilmente fornito da Fazi, che qui ringrazio moltissimo) così intricato e complesso come L’età dell’oro, e non è un caso che lo sia, vista la ricca storia dell’autore. Gore Vidal infatti, è un uomo dai mille volti, è scrittore sì, ma è anche sceneggiatore, drammaturgo, attore e profondo conoscitore della storia e della politica americana, non a caso, da bambino ha vissuto a lungo con il nonno Thomas Pryor Gore, senatore e futuro oppositore politico di Franklin Delano Roosevelt. È stato testimone e volontario della Seconda Guerra Mondiale, ed è sempre stato legato all’Italia, in particolare a Ravello, sulla costiera amalfitana.

Ad aggiungersi alla ricchezza dell’autore è anche la ricchezza della Storia, rigorosamente con la esse maiuscola, che Vidal si prefigge di narrare. L’età dell’oro fa parte di una saga di libri che prende il nome di Narratives of Empire, di cui rappresenta il testo finale, e racconta l’apice del potere statunitense negli anni tra il 1939 e il 2000. È un libro complicato che affianca a fatti e personaggi reali, personaggi inventati che hanno lo scopo principale di fare speculazioni proprio su questi fatti, separando un po’ il Vidal storico da quello del romanziere. Continua a leggere “L’età dell’oro: il Vidal storico”

Planning eventi: corso gratuito all’Informagiovani

Planning eventi: corso gratuito all’Informagiovani

Casale_Monferrato-palazzo_del_Credito_Italiano1

Casale Monferrato: Prenderà il via nei prossimi giorni all’Informagiovani di Casale Monferrato (via Magnocavallo 13) un corso gratuito di orientamento e formazione rispetto all’ attività di organizzazione eventi: sviluppo delle competenze personali di pianificazione, comunicazione, problem solving, gestione budget.

L’iniziativa, un percorso formativo di 40 ore che si articolerà dalle ore 14 alle ore 18 nei giorni 19, 20, 26, 27 novembre e 3, 4, 10, 11, 17, 18 dicembre si rivolge ai giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni.

Informazioni e iscrizioni: 348/5804065; boarino@cooperativaorso.it;  igcasale@comune.casale-monferrato.al.it; 0142/444370.

Ritmo circadiano, ansia e disordini mentali

ORME SVELATE

Risultati immagini per Circadian Rhythms saatchi art Circadian Rhythm (Maggie Szott)

Le interruzioni del sonno sono associate a molti disturbi cerebrali, tra cui ansia, demenza e trauma cranico. Mentre queste interruzioni sono a volte viste come un effetto collaterale dei disturbi cerebrali, le nuove scoperte presentate suggeriscono che i cicli di sonno-veglia aberranti possono anche guidare la patologia cerebrale. Gli studi sono stati presentati a Neuroscience 2018, l’incontro annuale della Society for Neuroscience e la più grande fonte al mondo di notizie emergenti sulla scienza del cervello e sulla salute. Mentre emerge una comprensione più profonda dei meccanismi cerebrali associati al sonno interrotto e ai ritmi circadiani irregolari, i ricercatori stanno scoprendo nuovi modi per prevenire e alleviare disturbi come l’Alzheimer e l’ansia. Il nuovo lavoro sottolinea l’importanza di rendere prioritario il sonno sano ed offre diversi spunti di riflessione. La prima osservazione riguarda l’impatto della commozione cerebrale dopo lunghi periodi di privazione del sonno, che…

View original post 168 altre parole

I cibi dell’autunno

Creando Idee

Il passaggio dai mesi estivi ai mesi autunnali porta con sé un po’ di spossatezza e di malinconia: non sono solo le ferie finite !!…anche la diminuzione delle ore di luce e il sensibile cambio di temperatura contribuiscono ad uno stato psico-fisico un po’ in difficoltà. La salute vien mangiando, si dice, ma viene mangiando soprattutto le cose giuste, nel momento giusto! L’autunno è una stagione ricca di moltissimi alimenti che possono aiutarci ad affrontare il cambio di stagione con la giusta carica: vediamone alcuni che non dovrebbero mancare nell’ alimentazione in questo periodo! Uva ricca di ferro, calcio, fosforo e tante vitamine Energetica e calorica, va consumata con moderazione se siete a dieta, ma un grappolino ogni tanto è un toccasana! Pera: ricca di potassio, fosforo e una miniera di fibre. Al contrario dell’uva, la pera è ipocalorica ed è amica rei regimi alimentari controllati! Zucca:…

View original post 129 altre parole

Il confinamento solitario mette a rischio il cervello

ORME SVELATE

Risultati immagini per prison saatchi art My Own Prison (Bobby Yazzie)

Circa 80.000 americani sono incarcerati in isolamento fino a un dato giorno, una pratica che è stata giudicata crudele e inusuale dal Comitato delle Nazioni Unite sulla Tortura. Le persone in isolamento non hanno in genere alcun contatto fisico e poca interazione con gli altri. Questo estremo isolamento può essere dannoso e può causare o peggiorare la depressione, l’ansia e altre malattie mentali. Una tavola rotonda di scienziati, un medico, un avvocato e un individuo tenuto in isolamento per 29 anni esplorerà i carichi psicologici e neurobiologici di isolamento in Neuroscience 2018, l’incontro annuale della Society for Neuroscience e la più grande fonte mondiale di notizie emergenti sulla scienza del cervello e sulla salute. L’isolamento sociale ha dimostrato di aumentare le risposte degli ormoni dello stress e di modificare le strutture all’interno del cervello. Può anche portare a disturbi da stress post-traumatico. Mentre l’isolamento…

View original post 246 altre parole

PREMIO INTERNAZIONALE GRADIVA-MARINO (2019)

DEDALUS: corsi, testi e contesti di volo letterario

Gradiva image 2stony

STATE UNIVERSITY OF NEW YORK

VI EDIZIONE DEL PREMIO INTERNAZIONALE

GRADIVA-MARINO (2019)

La rivista GRADIVA bandisce la sesta edizione del Premio Internazionale Gradiva-Marino. Al Premio, ora organizzato biennalmente, si concorre con un libro di poesia italiana, pubblicato fra gennaio 2017 – aprile 2019. Sono esclusi e-books e plaquettes.  Sono altresì esclusi autori che siano membri della Direzione o Redazione di “Gradiva”.   I libri partecipanti al Premio non saranno restituiti. Non è prevista alcuna quota di partecipazione. I partecipanti possono, se vogliono, facoltativamente sostenere, in forma di donazione spontanea e aperta, l’Associazione Gradiva International Poetry Society, Inc., presieduta da Luigi Fontanella, i cui intenti sono quelli di promuovere e diffondere la poesia italiana nei Paesi anglofoni.  *

Al vincitore sarà assegnato un premio di $1000 (mille dollari), il rimborso al 50% delle spese di viaggio relative al biglietto aereo in classe economica), vitto e pernottamento per due notti…

View original post 324 altre parole