ANGOLI DI PENSIERO

Filari di stelle cesellate

franano dal cosmo irreale

e s’adagiano ora sugli occhi

degli amanti che han visto

sentieri sordi di peccato,

a rinnovar antica memoria

che saggezza unita a fedeltà

persistono come pietre miliari,

scolpite negli animi di quanti

scansano l’amarezza, perché

non sussista amore ingannato,

rapinato di luce e fasci d’ambra,

ma un cuore devoto sia ciò

che smania l’ipocrita destino,

nessuna parola stesa al vento

né sesso schiavo delle tenebre,

solo capelli che onorano il viso

tra labbra che palesano verità

e mani che si perdono sui seni,

amplessi brucianti in una notte

che ha deciso di proseguire oltre.

Carlo Molinari copyright

Ph. copyright free

View original post