Ritmo circadiano, ansia e disordini mentali

ORME SVELATE

Risultati immagini per Circadian Rhythms saatchi art Circadian Rhythm (Maggie Szott)

Le interruzioni del sonno sono associate a molti disturbi cerebrali, tra cui ansia, demenza e trauma cranico. Mentre queste interruzioni sono a volte viste come un effetto collaterale dei disturbi cerebrali, le nuove scoperte presentate suggeriscono che i cicli di sonno-veglia aberranti possono anche guidare la patologia cerebrale. Gli studi sono stati presentati a Neuroscience 2018, l’incontro annuale della Society for Neuroscience e la più grande fonte al mondo di notizie emergenti sulla scienza del cervello e sulla salute. Mentre emerge una comprensione più profonda dei meccanismi cerebrali associati al sonno interrotto e ai ritmi circadiani irregolari, i ricercatori stanno scoprendo nuovi modi per prevenire e alleviare disturbi come l’Alzheimer e l’ansia. Il nuovo lavoro sottolinea l’importanza di rendere prioritario il sonno sano ed offre diversi spunti di riflessione. La prima osservazione riguarda l’impatto della commozione cerebrale dopo lunghi periodi di privazione del sonno, che…

View original post 168 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...