Mangiare a casa fa bene alla salute

Creando Idee

Volete avere una dieta più sana? Rinunciate al ristorante e preparate i vostri pasti con le vostre mani. Mangiare a casa è motivo di migliore salute e forma fisica, dichiarano gli esperti. Chi mangia a casa ha abitudini alimentari migliori di chi mangia spesso fuori. E’ quello che riporta il Daily Mail. Secondo lo studio, cucinare a casa ha diversi benefici sul lungo termine.Mangiare a casa fa bene alla salute, e alle tasche.Non è una sorpresa che mangiare fuori sia molto dispendioso, mentre mangiare a casa permetta di risparmiare. Ma che a questo risparmio si associno benefici fisici è meno scontato. Certo, si tende a pensare che i piatti consumati al bar, in trattoria siano meno ‘dietetici’ perché arricchiti di condimenti e preparati con procedimenti complessi. Tuttavia non è solo in questo che mangiare fuori risulta meno salutare che preparare i pasti a casa.Lo studio ha sottolineato infatti come i…

View original post 199 altre parole

Distributori automatici curiosi

Creando Idee

Da quando è stato inventato dagli inizi del 1880 in Inghilterra dove dispensava Cartoline Postali, il Distributore Automatico  ha cambiato molte cose ed anche il modo di vivere facilitando non poco la Vita. Siamo abituati a vedere le svariate merendine e bevande, o addirittura Bottiglie di Vino, Scarpe o Calzini, ma ne esistono alcuni davvero curiosi, come in giro per il mondo come ad esempio  il distributore di pane in scatola  che potrete trovare in Giappone. In questo Distributore potrete acquistare una scatola sembra più una Lattina di Pane . Il Pane è aromatizzato in gusti diversi: Caffè,Cioccolata e Frutta. Sempre in Giappone potrete trovare il distributore di lattuga  Un Distributore di verdura che si chiama “The Chef’s Farm” e può far crescere 60 piante di Lattuga al giorno con l’esposizione alle Lampade Fluorescenti. Caffè, snack e merendine, le macchinette erogano anche pasti caldi pronti da mangiare, ottenuti…

View original post 5 altre parole

La vittima perfetta – Recensione

Aquilone di pensieri

LaVittimaPerfettaRobertBryndzaAutore: Robert Bryndza
Editore: Newton Compton Editori
Primaedizione: 2016
Pagine: 367
Listino: € 9,90
Titolooriginale: The Night Stalker

Trama

Nel bel mezzo di un’afosa notte estiva, un’ombra si muove oscura, animata da un odio feroce e da un’irrefrenabile sete di sangue. Per la detective Erika Foster è un nuovo caso. Un omicidio, ancora. La vittima è un dottore ed è stato soffocato nel suo letto. Ha i polsi legati e gli occhi gonfi, un sacchetto di plastica trasparente stretto intorno alla testa. Pochi giorni dopo, un altro uomo viene trovato morto nello stesso modo. Erika e la sua squadra si trovano al cospetto di un serial killer freddo e calcolatore: è chiaro che segue le sue prede in attesa del momento perfetto per ucciderle. E le vittime sono tutti uomini single, che custodivano gelosamente i segreti della loro vita privata. Ma cosa lega questi…

View original post 593 altre parole

VACANZE VENEZIANE, di Lucia Lanza, edito da Antologica Atelier Edizioni

va 1aa 12743776_10207839134798961_5431824949442078613_n lucia lanzava 1aaa product_thumbnail (3) cover del libro di Lucia Lanza VACANZE VENEZIANEvac 1a 11168516_10205837367756036_4172516727003638082_n

di Maura Mantellino

In questi giorni ho letto VACANZE VENEZIANE di Lucia Lanza. Un originale racconto che mi ha subito incantato. Memorie, ricordi, nostalgie, profumi,  istantanee in bianco e nero della scrittrice durante le vacanze estive trascorse a Venezia. E’ un attento ritratto di personaggi che attraverso vari momenti di vita quotidiana circondano l’autrice. Gli incontri  e l’ambiente vengono descritti con attenzione e ci rivelano un piccolo mondo antico frequentato da persone dell’alta borghesia e del popolo. Si notano diversità culturali e ambientali, vengono descritti i piccoli vizi, gli stati d’animo e momenti delicati dell’infanzia della protagonista. 

La tecnica narrativa  utilizzata da Lucia Lanza è notevole e, a volte, si sofferma su piccoli particolari, su un intersecarsi di ricordi, di fugaci apparizioni, di frammenti di conversazioni. Un  raccontare fresco e pieno di colori, ironia, umorismo e paziente gioco delle parti. La sua scrittura è la scrittura dei sussurri, delle sfumature e della quiete che si esprime con una tecnica imperturbabile nella potenza evocativa,  e vibrante di tocchi frementi. Continua a leggere “VACANZE VENEZIANE, di Lucia Lanza, edito da Antologica Atelier Edizioni”

Una riflessione di Valeria Luiselli sugli eufemismi, e cosa nascondono: “Quando il treno degli orfani lasciava New York”

Una riflessione

di Ettore Marini

  • Corriere della Sera
  • 8 Dec 2017
  • Di Valeria Luiselli

Adesso è difficile immaginarlo, ma nel 1850 c’erano più di 30 mila bambini che vivevano nelle strade di New York: mangiavano ciò che trovavano nella spazzatura, si aggiravano come branchi famelici, dormivano sotto i ponti o tra i ponteggi degli edifici in costruzione. I genitori erano morti, o più semplicemente li avevano abbandonati. Molti erano bambini appena sbarcati dai transatlantici europei: bambini tedeschi, irlandesi, italiani.

La città di New York risolse il problema di questi bambini con una trovata disumana: perché non metterli tutti sui treni che ogni giorno partivano diretti verso l’enorme e ancora spopolato West? Lì, forse, avrebbero trovato una famiglia adottiva che si sarebbe presa cura di loro. Continua a leggere “Una riflessione di Valeria Luiselli sugli eufemismi, e cosa nascondono: “Quando il treno degli orfani lasciava New York””

L’ASSENZA, di vittoriano borrelli

ASSENZA

L’ASSENZA, di vittoriano borrelli

Gli assenti hanno sempre torto ma nel mondo interiore sono molto più presenti di quanto non lo siano nella vita reale.  C’è un cordone ombelicale tra noi e le persone che reputiamo importanti che non si spezza mai nemmeno quando pensiamo che siano uscite definitivamente dalla nostra vita.

E’ l’assenza che si fa presenza, a volte inconsolabile quando è l’effetto ultroneo di un amore spezzato, a volte ingombrante quando invece emana flussi negativi contro cui nessun antidoto sembra essere efficace. Sono assenze che derivano da presenze, ancorché sporadiche, che ci procurano molto dolore e che rappresentano una ferita aperta che non si rimargina mai. Continua a leggere “L’ASSENZA, di vittoriano borrelli”

L’intuizione, di Riccardo Ferrazzi

di Riccardo Ferrazzi

Gli scienziati che attribuiscono al caso l’ultima parola nella creazione di nuove specie animali si comportano più o meno come i critici letterari che attribuiscono alla fantasia degli autori la capacità di creare storie. Ma la fantasia di ogni autore ha un suo specifico modus operandi. C’è chi programma ogni particolare e chi si affida al pensiero poetante. C’è chi aspetta l’ispirazione e chi lavora a ore fisse. Ci sono autori che cercano spunti nella Storia o nei viaggi esotici, ce ne sono altri che aspettano che “si accenda la lampadina”. Eccetera eccetera. 
Secondo la teoria prevalente, le mutazioni genetiche sono variazioni minime nel DNA di strutture preesistenti, avvengono senza un motivo conosciuto e possono avere successo oppure no in funzione del tempo e del luogo in cui accadono. Trasponendo tutto ciò in termini letterari, sarebbe come sostenere che l’opera d’arte nasca sempre per contaminatio: procedimento che consiste nel prendere una storia già raccontata da altri autori e reinterpretarla con una diversa sensibilità, in una diversa ambientazione, in diverse circostanze. Continua a leggere “L’intuizione, di Riccardo Ferrazzi”

Segnali cerebrali della depressione

ORME SVELATE

Risultati immagini per Depressed Mood saatchi art in deep (Loui Jover)

Molti di noi hanno avuto momenti in cui ci si è sentiti giù – forse non potendo smettere di pensare ai nostri peggiori errori, o ai nostri ricordi più imbarazzanti – ma per alcuni, questi stati d’animo possono essere implacabili e persino debilitanti. Ora, una nuova ricerca dell’UC San Francisco ha identificato un modello comune di attività cerebrale che potrebbe essere alla base di quei sentimenti di umore basso, in particolare nelle persone che hanno una tendenza all’ansia. La rete recentemente scoperta rappresenta un significativo passo avanti nella ricerca sulla neurobiologia dell’umore e potrebbe fungere da biomarcatore per aiutare gli scienziati a sviluppare nuove terapie per aiutare le persone con disturbi dell’umore come la depressione. La maggior parte della ricerca sul cervello umano sui disturbi dell’umore si è basata su studi in cui i partecipanti si trovano in uno scanner fMRI e guardano immagini sconvolgenti o…

View original post 808 altre parole

Un tiramisù speciale

Creando Idee

Se siete appassionati di Birra non potete non provare questo particolare Tiramisù che se fatto con una ottima Birra doppio malto e per di più Belga vi assicuro che vi mangerete anche il piatto.Ecco come preparare questo insolito dolce. Per 4 persone:100 ml di Birra chiara doppio malto,100 ml di caffè,1 cucchiaio di zucchero, per la crema:3 tuorli d’uovo,30 ml di Birra,3 cucchiai di zucchero,150 gr di Mascarpone,100 ml di Panna,150 gr di Pavesini,Cacao Amaro Preparare lo Zabaione alla birra montando i tuorli con lo zucchero ed aggiungere 30 ml di Birra verso la fine. Versare il composto in un pentolino e far bollire il composto. Dopodiché fare raffreddare.Montare la Panna, aggiungere il Mascarpone e mescolare il tutto in modo delicato.Aggiungere lo zabaione alla birra ben freddato preparato prima.Preparare Bagnare versando 100 ml di Birra in un pentolino facendo evaporare l’alcool, aggiungere lo zucchero

View original post 97 altre parole

Nuotiamo…

ORME SVELATE

IMG_5204I colori della vita
Il bianco e il Nero
La natura anche sott’acqua ci meraviglia.
Allora nuotiamo
“Coloriamo tutti i muri, case piccole e palazzi , perché lei ama i colori…”
Questo testo citato di Riccardo Cocciante è un’esortazione d’amore.
Il buio della notte arriva sempre ma i colori siamo noi a doverli cercare.
Una tela colorata di orme, questo è un mio desiderio. Prima o poi la dipingeremo.
Per non perdere l’entusiasmo e rimanere fedeli ai sogni.

Giada

View original post

Luca, di Antonietta Fragnito

Giornata mondiale della poesia (XII)

Antonietta Fragnito

Luca come me scrive poesie
Lo incontro ogni giorno
sui gradini dei versi.
Lui sa quali parole io voglio.
Luca fa entrare gli sconosciuti
non ha paura degli angoli,
degli spigoli.
Di lui so che
sa stare al buio, che come me, abita gli spazi angusti.
Così quando lo leggo
non mi sento troppo estranea.
Noi due siamo diversi
e per darci un tono
facciamo finta di essere poeti.
Lui gioca a morra con le parole
e talvolta la poesia gli sfugge di mano,
come una biglia.
Io ne approfitto,
ignobilmente.

Aurelio Amerio. Tav, Fiaip Torino: “Vendiamo immobili ma non restiamo immobili”

Tav, Fiaip Torino: “Vendiamo immobili ma non restiamo immobili”

La Federazione degli agenti immobiliari partecipa alla manifestazione Sì Tav di sabato mattina. 

La Fiaip (Federazione italiana agenti immobiliari professionali) del collegio provinciale di Torino partecipa alla manifestazione “Sì, Torino va avanti”, di sabato mattina alle ore 11, a favore della costruzione della linea Tav Torino-Lione.

Schermata 2018-11-09 a 16.59.16

“Le infrastrutture sono indispensabili per la crescita economica della nostra città”, spiega il presidente di Fiaip Torino, Arelio Amerio. “Fermare la realizzazione del Treno ad alta velocità è un’ulteriore penalizzazione per Torino che purtroppo ha già perso tante occasioni, ultima la candidatura alle Olimpiadi 2026”.

Un corridoio trans-europeo apre la città al resto dell’Europa e permette un collegamento rapido, utile a tutto il nord Italia, sia a chi investe sia ai turisti, “dal quale – sottolinea Amerio – Torino non può essere esclusa. Per fare una battuta di sintesi, diciamo che noi vendiamo immobili ma non possiamo restare immobili”. Continua a leggere “Aurelio Amerio. Tav, Fiaip Torino: “Vendiamo immobili ma non restiamo immobili””

Il concetto di Kalokagathìa di Giulia

Il concetto

di Giulia Buongiorno!

Oggi ci soffermeremo su un concetto molto importante e caro agli antichi greci, ossia quello di kalokagathìa.

Innanzitutto, vediamo l’etimologia del termine: esso è una crasi del greco “kalòs kai agathòs”, cioè bello e buono. Ma cosa s’intende precisamente per bello e buono?

“Bronzi di Riace”

Intanto, nella Grecia arcaica la bellezza era riconosciuta come un valore assoluto donato dagli dèi all’uomo che molto spesso si associava alle gesta eroiche, specie quelle che caratterizzano l’Iliade e l’Odissea di Omero.

I greci sostenevano che i valori di bello e buono dovessero riferirsi alla sfera militare. Per cui un uomo bello avrà una eccellente prestanza e forma fisica (frutto di un allenamento e di un processo educativo che ha inizio nella pubertà) che gli consenta di fronteggiare i nemici e sarà buono in senso di valoroso in guerra. Ma siamo sicuri che ciò ebbe origine dai greci e più precisamente da Omero, il quale inserì questi ideali nei suoi celebri poemi? Ebbene, non è così. Continua a leggere “Il concetto di Kalokagathìa di Giulia”

Tortona: Valorizzazione complesso ex cotonificio Dellepiane

Tortona: Valorizzazione complesso ex cotonificio Dellepiane

La Giunta Comunale nell’ultima seduta di ottobre, ha approvato l’atto di indirizzo per la conservazione, l’utilizzo e la valorizzazione dell’ex cotonificio Dellepiane.

Il complesso che negli ultimi anni è stato parzialmente riaperto al pubblico  ha confermato grandi potenzialità soprattutto grazie ai suoi ampi spazi, per consentire l’organizzazione di mostre, concerti e altre opportunità aggregative e culturali.

tortona-ex-caserma-passalacqua-municipio-copia

Ancora recentemente ha ospitato importanti eventi, come la Settimana della Musica e dell’Arte, realizzata nell’ambito dei Protocolli d’Intesa “Perosi – Tortona Città della Musica” e “Progetto Tortona-Brera 17+22”.

Il complesso è anche inserito nell’ambito del progetto “Pa.N.E. – Panem Nostrum Everyday – Nutrire Terdona”, quale possibile luogo di insediamento delle attività sperimentali connesse alla trasformazione del grano San Pastore e di produzione del pane “Grosso”. Continua a leggere “Tortona: Valorizzazione complesso ex cotonificio Dellepiane”