Slow Food: Festival del Raviolotto

Slow Food: Festival del Raviolotto

In occasione della Fiera di San Baudolino di Alessandria, vetrina delle eccellenze di questo territorio, codesta Condotta ripropone, con la collaborazione della CCIA della provincia di Alessandria e de La Stampa, per la 5^ edizione, il Festival del Raviolotto nelle giornate dell’ 10 e 11 Novembre p.v.; un sabato e una domenica all’insegna del gusto e della valorizzazione di una eccellente e cosi’ apprezzata pasta ripiena.   

Il “Raviolotto” ha una lunga storia :

7 aprile 1990 Convegno nazionale “Sua Maestà l’Agnolotto” relatori Carlin Petrini, Giovanni Goria, Folco Portinari, Carletto Bergaglio, Giancarlo Bertolino, Luigino Bruni, presiede Mario Boccassi;

Dicembre 1991 WR Edizioni pubblica il libro Sua Maestà l’Agnolotto di G. Bertolino e L. Bruni;

Dicembre 1993 Slow Food Edizioni pubblica, con introduzione di Carlin Petrini, Ricette di Sua Maestà il Raviolo di Luigino Bruni;

Ottobre/novembre 2000 il quotidiano LA STAMPA propone un’inchiesta  “Caccia al Ravio-Agnolotto dei nostri territori” 

13 gennaio  2008 inizia l’inchiesta fra i lettori de LA STAMPA  “alla ricerca del raviolotto della tua famiglia” 

15 novembre 2008 – Convegno IL RAVIOLOTTO al teatro Comunale di Alessandria, partecipano Silvio Barbero, segretario nazionale dello Slow Food, Gianni Coscia musicista, Alberto Capatti dell’università di Pollenzo, Gian Luigi Bera storico, Beppe Sardi cuoco, Luigino Bruni fiduciario Slow Food Alessandria. Sandro Gastaldi legge il suo sonetto dedicato agli agnolotti e l’anziana cuoca Rosetta Anslisioc ricorda gli agnolotti che serviva nel suo ristorante di San Salvatore Monferrato prima della guerra.

15 marzo 2015 Il festival dell‘agnolotto alessandrino “Il Mio Agnolotto” partecipano 8 produttori di agnolotti alessandrini, la giuria premia La Macelleria Fara. La manifestazione è organizzata dalla Condotta Slow Food di Alessandria  in collaborazione con il quotidiano La STAMPA, la Camera di Commercio di Alessandria, l’ONAV.

8 novembre 2015 Il Festival del Raviolotto si svolge presso il ristorante Allì Due Buoi Rossi di Alessandria e vi partecipano 8 produttori di ravioli e agnolotti della provincia alessandrina, la giuria premia Sapori casarecci  di Spinetta Marengo.  La manifestazione è seguita da un “Laboratorio del gusto” e da una festa presso la Camera di Commercio di Alessandria cui partecipa la “neo” maschera “sua maestà Raviolotto”, 

12 e 13 novembre 2016 la terza edizione del Festival del Raviolotto coinvolge i partecipanti in un viaggio nella nostra Regione attraverso la degustazione di 6 raviolotti confezionati da ristoratori della provincia di Alessandria e 6 raviolotti confezionati da ristoratori del resto del Piemonte. Ogni raviolotto è servito con il sugo scelto e realizzato da ogni ristoratore. La serata da vita ad un interessante confronto di sapori, ricette, tipicità e curiosità dei raviolotti proposti. Una giuria di gastronomi affiancata da una popolare, designa nel corso della serata il miglior raviolotto alessandrino “Ristorante Montecarlo” di Monbisaggio e il miglior raviolotto proveniente dalle altre provincie del Piemonte “Ristorante Battaglino” di Bra

Il programma prevede un laboratorio del gusto, nel quale vengono insegnate le tecniche di confezionamento dell’agnolotto alessandrino e di quello senza glutine e un aperitivo con il raviolotto in molti bar della città in abbinamento ad un cocktail o a un vino selezionato dal bar tender

                 L’edizione 2017, la quarta, è ispirata da VEN.TO, un progetto di ciclovia portante, per un sistema di mobilità dolce, che corre lungo il Po, da Venezia a Torino, progettata dal Politecnico di Milano, in collaborazione con Slow Food Italia; L’edizione del Festival dal titolo IL RAVIOLOTTO E IL PO, vede la collaborazione tra da Slow Food Alessandria, con la preziosa collaborazione delle Condotte territoriali, in un’esperienza esplorativa molto interessante che permette di individuare e valorizzare le realtà che popolano l’asta di questo grande Fiume e trasmettere al nostro pubblico saperi e tradizioni locali attraverso il piacere del gusto (vincitore La Locanda del Re di Bassignana). 

                 Quest’anno la Condotta di Alessandria vuole contribuire a celebrare un importante compleanno:gli 850 anni della fondazione di Alessandria, evento che ha ispirato l’incontro conviviale organizzato a Torino, per Terra Madre Salone del gusto, lo scorso 22 settembre, incentrato sul nostro territorio attraverso piatti, vini, tradizioni e musica di Alessandria e dintorni.

                 La Condotta di Alessandria vuole continuare a parlare della fondazione della Città anche nella quinta edizione del Festival del Raviolotto 2018: “Alessandria non è stata fondata da un giorno all’altro come vuole la leggenda. E’ stata un’impresa collettiva, lenta faticosa, risultato di collaborazioni da parte di genti diverse”. “L’unione di Gamindium, Marenghum, Bergolium e successivamente Roboretum, Solerum, Forum, Vuilije e Quargnentum”.

                 In queste aree del territorio abbiamo individuato ristoranti, trattorie e osterie che avanzeranno una proposta di Raviolotto che rappresenti la Fondazione di Alessandria; per la nostra Condotta Slow Food  è un’occasione ampliare ulteriormente la geografia del Festival che ogni anno ci onora di una grande partecipazione e di un’attenta valorizzazione da parte de La Stampa, dei media locali e dei mezzi di comunicazione che ci permette di “accendere un riflettore” sulle realtà dell’alessandrino dove ci si può fermare per gustare cibo “buono, pulito e giusto” e conoscere ristoratori, la loro storia ed il loro lavoro etico ed appassionato.

              Sabato 10 novembre p.v. si terrà la consueta cena della disfida del Raviolotto dal titolo quest’anno “Lisòndria 850”, presso Palazzo Monferrato-Al, durante la quale i partecipanti conosceranno e voteranno le diverse paste ripiene proposte; la degustazione verrà preceduta da un aperitivo gemellato dalle Condotte Slow Food di Alessandria e delle Colline Astigiane “Tullio Mussa” con prodotti dei Presidi e dell’Arca del Gusto S.F., di vini e liquori dei due territori….un brindisi augurale per la prossima costituzione della nuova Camera di Commercio Alessandria e Asti!

I ristoranti e i loro raviolotti in gara saranno:

Duma c’Anduma Solero –  RAVIOLE ED CÄRD ED NISA

Il Mattarello Alessandria – Cappellaccio di bietola rossa e cuore di montebore 

Osteria delle Zucche Vuote Quargnento – IL CAPPELLETTO DI CONIGLIO

Le Cicale Spinetta M.go – Raviolo di arrosto d’anatra con il suo ragù

Da Tunon Oviglio –  CINGHILINI (al burro profumato)

Antica Trattoria La Micarella Castellazzo B.da – Agnolotto della Micarella al sugo di stufato

Verrà presentato e degustato il Raviolotto “Lisòndria850” ideato ed elaborato per questo evento dalla Condotta Slow Food di Alessandria che sarà fuori gara

quota di partecipazione €. 25,00, per i soci Slow Food  €. 22,00  

per prenotazioni libreria Mondadori via Trotti n° 58-Al o telefonare al 3388879620 

              Domenica 11 novembre p.v. confermeremo il nostro stand presso il cortile della Camera di Commercio dove si potranno degustare piatti tradizionali realizzati con prodotti alessandrini dell’Arca del Gusto accompagnati da un buon bicchiere di vino del territorio.

Dalia Ghisu

Fiduciaria

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...