POESIA, di Marina Marini Danzi

Poesie

di Marina Marini Danzi

POESIA

Rigide scaglie di vento,
fredde dure lame
incidono il lago di seta;

tessere stridenti,

tegole sconnesse
e affastellati pensieri.

Un vivido, febbricitante brivido
dissangua il cuore: sentore di morte.

Bisogna
ricomporre l’intricato groviglio,
cercare il filo
che del fiume fa mare o lago, non stagno,
ascoltare il giusto richiamo,
quel ruscello che nelle profondità
scorre e sussurra…

Restare in silenzio: appesi,

i sensi tesi come una preda,

aspettare il giusto momento

per scoccare la freccia

fissando lo sguardo oltre,
al di là delle cose…

E infine alzarsi

e volare
come solo con la poesia si può’ fare!

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...