Moda: uno sguardo al passato, di Lia Tommi

Inverno colorato. “Uno sguardo al passato”

Quando pensiamo al passato, pensiamo agli anni ‘80 e pensiamo ai colori…prorompenti e smisurati, addirittura aggressivi…Viola e rossoBlu e verdeArancione e fucsia L’eccentricità assoluta. Ci vogliono talento e carattere e uno stile sicuro per usare la stravaganza.

La nuova moda sta insegnando e invitando tutte le donne ad esagerare, fatelo almeno per un po’! ! Come vestirsi anni ‘80?

Il blazer fresa è stato un’icona di quegli anni, da prediligere in versione long con spacchi e taglio smanicato plus o manica tre quarti con cintura a vita alta en pendant.

Quali sono gli accessori in stile anni ‘80? Max cintura da portare a vita alta sopra gonne midi, più un paio di orecchini bold a cerchio.

NadaNuovoHauteCouture: “La vita sceglie la musica… noi scegliamo come indossarla… con Nada Nuovo”

Nuovo appuntamento con il Circolo del Cinema Adelio Ferrero, di Lia Tommi

Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria

NUOVA STAGIONE 2018-2019
TRATTO DAI PERSONAGGI E DALLE STORIE
DEL MAESTRO DEL FUMETTO ZEROCALCARE
PRESENTATO NELLA SEZIONE “ORIZZONTI”
AL FESTIVAL DI VENEZIA 2018

MARTEDI’ 13 novembre 2018, ore 21,15
proiezione del film:

“LAPROFEZIA DELL’ARMADILLO”
di Emanuele Scaringi
con:
introduzione e commento al film
di Francesco Borgoglio,
giornalista della testata “Badcomics”

Possono assistere alla proiezione anche i non iscritti
La proiezione unica avverrà come di consueto presso la MULTISALA KRISTALLI

Nel corso della serata sarà possibile iscriversi al Circolo del Cinema
(Onde evitare code, si consiglia di presentarsi con qualche anticipo)

La tessera per la nuova stagione del Circolo del Cinema costa euro 12,00
Per gli studenti fino a 25 anni la tessera costa euro 6,00
Il costo del biglietto d’ingresso per i tesserati è di euro 5,00. La tessera della nuova stagione dà anche diritto alla riduzione (euro 6,00) per tutti i film della programmazione normale del Cinema Multisala Kristalli (sale Kubrick e Kurosawa) e del Cinema Teatro Alessandrino.
I non tesserati possono accedere alla visione del film acquistando il biglietto normale (euro 7,50).

Un aiuto prezioso per affrontare i problemi dei bambini durante la crescita, di Lia Tommi

Alessandria: Talvolta può accadere che i bambini manifestino durante la crescita un atteggiamento particolare inerente il comportamento, l’apprendimento, la relazione e la comunicazione.

Qualche volta appare senza un apparente motivo, altre volte in presenza di situazioni familiari difficili o esperienze vissute di forte impatto emotivo e di conseguenza non superate.

In ogni caso serve un aiuto competente, adeguato e mirato ad affrontare questi problemi, che si può avere nella figura del pedagogista.

Incontriamo la pedagogista Cristina Scalzi nello studio del Centro Umanistico di via Pisacane, 29 ad Alessandria, dove riceve su appuntamento.

Ci accoglie con la consueta dolcezza e disponibilità all’ascolto, che mette subito a proprio agio l’interlocutore.

Cristina Scalzi nel 1988 si laurea in Pedagogia presso l’Università di Genova.

La sua esperienza consolidata nell’insegnamento ai bambini della prima infanzia si rivolge anche alle famiglie con figli che hanno problemi nelle fasi della loro crescita.

Le tematiche in cui opera Cristina Scalzi sono numerose , si parte dal contesto familiare in cui vive il bambino con la funzione anche di accordamento dei genitori, consulenza alla famiglia, supporto genitoriale e laboratori dedicati a grandi e piccini. Le fasi salienti di un bambino sono i primi tre anni e quelli successivi, periodo in cui si sviluppa l’interesse per cio’ che lo circonda e l'”a-b-c… ” della vita: i primi suoni e le prime parole, le fasi espressive fatte di azioni manuali ( giochi, disegni, colori…) e psicologiche cioè l’apprendimento che a volte puo’ essere anche difficoltoso e anche la propria espressività.

La sua figura di pedagogista supporta attentamente questa fase con percorsi dedicati e personalizzati atti a migliorare e risolvere queste problematiche e anche altri quali:

sviluppo psicologico

apprendimento a completare azioni coordinate

sviluppo delle capacità cognitive e creative

analisi nella fase prescolastica del bambino

sviluppo del linguaggio

e molto altro ancora a seconda delle problematiche che il singolo individuo puo’ riscontrare per motivazioni ogni volta diverse.

Contatto: 348 8450617

Disadorna il bianco collo da giglio, di Loredana Mariniello

Disadorna il bianco collo da giglio, di Loredana Mariniello

Disadorna il bianco collo da giglio
di ogni effimero, sfarzoso pendaglio
per lo sguardo inganno di un abbaglio.
Questa ghirlanda di baci tutt’intorno
sia il solo orpello a ingentilire il petto spoglio
Togli il fermaglio, sciogli lo chignon biondo,
spalanca le mie palpebre a un nuovo mezzogiorno.
Logora è la corda che annoda la mia anima all’inferno,
tagliala con un secco colpo di lucido coltello
e libero dalle catene dell’orgoglio ,
sarai per me spiraglio di sole
affacciato sull’eternità di un sogno

L’amore per sempre non è impossibile

Creando Idee

L’amore “per sempre” non è impossibile. E ci può essere. Ma sempre più spesso le coppie attraversano crisi che possono provocarne la fine. Eppure, anche in questi casi, l’amore, quello che c’è stato, conta. E si dimostra positivo anche quando c’è da mettere un punto. Risolutivamente. Per farlo con bontà e altruismo.In alcune precedenti ricerche si era già parlato dell’incapacità di porre fine a un rapporto a causa di motivazioni egoistiche. E quindi, ad esempio, l’amore non si chiude per paura di rimanere soli. O per difficoltà economiche. O per alcune questioni legate alla famiglia e agli amici. Ad ogni modo, l’”io” prevale. Pochi giorni fa, invece, una nuova rivelazione. Un team di ricercatori canadesi e statunitensi ha da poco scoperto, infatti, che anche l’altruismo è apprezzabile. E che, in qualche modo, influenza il nostro agire in amore. Lo studio, pubblicato sulla rivista Journal of Personality…

View original post 155 altre parole

Stanchezza, di VincEnzo Pollinzi

Stanchezza, di VincEnzo Pollinzi

Vedi il sole tramontare,
il vento muovere
granelli di polvere
nella sua ultima luce
che a tempo diventa un riflesso
e vedi la vita come
un recinto intarsiato
di spine pungenti.
Il tuo andare diventa
sempre più lento
come se ti venisse
a mancare l`energia.
Lentamente comprendi
che il mondo è molto di più
delle tue paure.
È il momento in cui
la mente e l’anima
sono alla ricerca di se stessi
e chiedono smarriti
nuove sensazioni
a cui aggrapparsi.

Diritti Riservati@ 24.Ottobre 2018

I VIZI CAPITALI 5. LA LUSSURIA

Dalla mia tazza di tè

gli-amanti-rene-magritte

Chi non si è mai domandato cosa ci facciano Paolo e Francesca nel cerchio dei lussuriosi? O Didone, o Tristano, o tante fra le altre “donne antiche e ’ cavalieri” per cui batte simpateticamente il nostro cuore e del cui destino perfino l’arcigno Dante si sente partecipe, tanto da esserne “quasi smarrito”.

Credo che tutti abbiamo una nozione spontanea del comportamento lussurioso: è quel comportamento in cui l’altro non è che il mezzo per il raggiungimento del piacere, il che significa: in cui l’altra persona è intercambiabile – al massimo all’interno di un tipo (c’è a chi piace alta e bionda, chi la preferisce mora e piccolina). Ma Paolo e Francesca non sono affatto intercambiabili l’uno per l’altra, il loro comportamento erotico ha un’intenzione precisa verso quella persona e solo quella. Caso mai, se volessimo farci i fatti degli altri, potremmo ipotizzare che Francesca, prima di innamorasi di Paolo…

View original post 454 altre parole

Bagni caldi per il benessere mentale

Creando Idee

A volte, quando si è giù di corda, si pensa che una sessione in palestra, oltre ad allontanare le tensioni, possa favorire il buonumore. In realtà un’alternativa, decisamente più piacevole, ci sarebbe. Che dire, ad esempio, di semplici ma rigeneranti bagni caldi? Stando a quanto riporta un quotidiano Brittannico, i ricercatori dell’Università di Friburgo avrebbero scoperto che, frequentare una spa, per un’ora due volte alla settimana  farebbe bene alla propria salute mentale. Proprio così, in caso di depressione, condurrebbe a un moderato ma durevole miglioramento dell’umore.Bagni caldi, un valido rimedio contro la depressione Come si spiega? Stando a quanto si legge sulla rivista New Scientist, la temperatura corporea gioca un ruolo di grande importanza nella regolazione del ritmo circadiano che, spesso, nelle persone depresse è piuttosto alterato. Ecco allora che, sottoporsi a dei bagni caldi, potrebbe aiutarli a risolvere il problema. Così facendo, stando a quanto emerso dallo studio…

View original post 122 altre parole

Why Is The Sukajan Jacket An Icon Of Japanese Fashion?

The Comic Vault

Like everything in pop culture, fashion has a unique look and distinctive story. What started out as counterculture has evolved into the mainstream. Souvenir jackets have followed a similar pattern, transforming from controversial fashion statements to cult classics. Originating in Japan, sukajan jackets have an interesting history. There has been debate over the origin of the name, with some claiming it to be a mix of ‘Sky Dragon Jumper’ in Japanese. Others believe the name to have come from Yokosuka, an area where American soldiers were stationed. Either way, the story of the sukajan needs to be told.

View original post 384 altre parole

Averti qui

Il suono della parola

È bello averti qui, tu per me, in questa parentesi breve, in questo orizzonte contraffatto. E mi chiedo quale senso nascondano le mie mani appoggiate alle tue, il colore della pelle, i miei occhi e i tuoi occhiali sul naso, il mio essere assorto e quel sorriso smarrito. Dolci le nostre vite, piene di stracci, gonfie di esperienze che in fondo non ci riguardano davvero.

Guido Mazzolini

View original post

Per favore io vi chiedo, di Antonio Scarito

Per favore io vi chiedo, di Antonio Scarito

45642464_1560793464064848_4896035277446840320_n

Per favore io vi chiedo
di ora non svegliatemi
voglio restar nei sogni
pur se la luce chiama
quando il giorno arriva.
Lasciatemi li restare
per vedere cosa faccio
se incontro principesse,
faccio vincite al lotto e
poi vado per vetrine
a comprare un po’ di tutto.
Incontrando per la strada
qualche povero cristiano
che vi vede sta soffrendo,
gli darò quel che basta
per sentirlo più sereno.
Voglio girare il mondo
con aerei e motoscafi,
per andar dove regna
la pace che io cerco e
veder pur tutto quello
che ho spesso visto,
solamente in cartolina. Continua a leggere “Per favore io vi chiedo, di Antonio Scarito”

Renato Balduzzi, CSM. Prescrizione e processi. Governo di coalizione o coalizione di governo?

Renato Balduzzi, CSM. Prescrizione e processi. Governo di coalizione o coalizione di governo?

Balduzzi-Renato-

“Sembra essersi avviata – scrive Renato Balduzzi nella rubrica Pane e giustizia di oggi – una reale e non occasionale discussione sulla disciplina della prescrizione e sulla durata dei processi penali.

Lo dico con il condizionale, perché non sarebbe la prima volta che una tale discussione viene iniziata e poi finisce miseramente e lestamente per essere soppiantata da altri argomenti, che richiedono meno attenzione da parte della pubblica opinione e che possono essere più facilmente ridotti a slogan semplificati”.

Per leggere il testo dell’articolo, in edicola questa mattina su Avvenire, clicca sul seguente link: Pane e giustizia – 8 novembre 2018.

Renzi risponde a Casalino

Renzi risponde a Casalino

https://www.adnkronos.com

renzi_primopiano_ftg

Rocco Casalino attacca, Matteo Renzi risponde. “Sulla vicenda delle persone con sindrome di Down anziché fermarsi e chiedere scusa ai diretti interessati, alle famiglie, agli italiani”, il portavoce del premier “rilancia – scrive l’ex segretario del Pd su Fb -. Dice che io – continua Renzi riferendosi alle dichiarazioni di Casalino al ‘Corriere della Sera’ – gli faccio orrore perché ho mostrato la foto della mia nipotina, Maria. Non si devono mostrare le foto delle persone con sindrome di Down, secondo lui, perché mostrare le foto di uno zio con una nipotina significa strumentalizzare”.

“Non so – continua – se Casalino si rende conto di quello che dice. Io – sottolinea – non mi vergogno di avere una nipotina con sindrome di down. Io sono fiero e orgoglioso di Maria, della sua vita, del suo sorriso. E quando vado a correre con lei per raccogliere fondi per l’Associazione Trisomia 21 sono orgoglioso che ci facciano foto insieme. Anzi, nei prossimi giorni la metterò nel mio profilo”.

Cadavere murato, secondo arresto. Italiano di 44 anni ritenuto autore omicidio

Cadavere murato, secondo arresto. Italiano di 44 anni ritenuto autore omicidio

'Ndrangheta: cadavere murato, eseguito secondo arresto

Redazione Ansa MILANO http://www.ansa.it/

(ANSA) – MILANO, 10 NOV – La Polizia ha arrestato un secondo presunto omicida di Antonio Deiana, scomparso nel 2012 e poi ritrovato sei anni dopo murato nello scantinato di un palazzo a Cinisello Balsamo (Milano).

Per la sua morte, le Squadre Mobile delle Questure di Milano e di Como e del Commissariato Greco Turro hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un italiano del 1974, nato a Milano e residente a Monza, ritenuto autore dell’omicidio con Luca Sanfilippo, arrestato lo scorso luglio.

La morte di Deiana fu un regolamento di conti nel mondo del traffico di droga all’interno di una famiglia di ‘ndrangheta. Le indagini, dopo il fermo di Sanfilippo, sono proseguite nei confronti di un uomo ritenuto sin dal 2015 coinvolto nell’omicidio e poi arrestato ieri.

Pioggia

Pasquale De Falco

1

Era più di un’ora che stavo seduto su quella panchina, non riuscivo a fuggire via, non riuscivo a fregarmene, ero intellettualmente paralizzato. Che bella mattinata! E’ sempre bella la mattina di un giorno qualsiasi, le preoccupazioni o le illusioni appartengono ai giorni importanti, quando si ha qualcosa importante da fare e non a quei bei giorni senza senso, che ne passano nella tua vita a milioni e senza graffiare minimamente il tuo destino. Mi sentivo nudo , mi sentivo un pezzo di carta bianca, mi sentivo insolitamente solo.

Pensieri dai colori stanchi della mia vita spaziavano nella testa pervadendo il corpo intero e il cuore di questo rumore di vuoto che sento dentro.

Vedo davanti ai miei occhi una strada mai fatta, sconosciuta, eppure mi ricorda qualcosa, mi ricorda un volto…..mi ricorda un sentimento.

Senza che me ne accorga incomincia lievemente a cadere una colorata pioggia che dolcemente bagna palazzi…

View original post 17 altre parole

Un bicchiere prima di dormire

Pasquale De Falco

1

Racconto presente nel mio libro “Piccoli pensieri”

che trovate su amazon

Un bicchiere prima di dormire

Si era fatto sera tornai a casa; sul tavolo bicchieri e bottiglie , guardavo il fondo di un bicchiere con sguardo assorto e le labbra screpolate appena socchiuse, tutto intorno mi sembrava irreale.

Fuori il cielo era magnifico, libero da nuvole, appena velato nella parte inferiore da uno strato sottile di polvere luccicante, stelle a grappoli, e onde lievi a levigare il grande cristallo.

Vedevo una luce lieve, suoni ignoti si liberavano nell’aria colma di profumi, il cielo era magnifico, i pensieri oscillavano nel vuoto, in istanti infiniti, irreali, ricordavo gli addii, io ero immobile davanti al mio bicchiere svuotato, fermo come un cristallo che si frantuma e si ricompone, io adesso ombra a ridosso dell’ombra, parvenza, lacrima del cielo, la sera si cullava tra le mie braccia.

Aprii la finestra e buttai l’occhio…

View original post 334 altre parole

Massimo Troisi

Pasquale De Falco

2

Il 4 giugno del 1994 stroncato da un male incurabile moriva Massimo Troisi, un’ artista molto profondo, complesso e mai dimenticato non solo dalla sua Napoli , ma da tutta Italia. Io ero adolescente quando lui moriva ma già conoscevo tutto di lui, i suoi film, le sue battute,i suoi sketch memorabili tipo la Smorfia con Lello Arena

Massimo era il napoletano vero, buono, quello che nasconde le sue insicurezze, le sue difficoltà espressive con la battuta facile, la comicità spontanea che è  fatta anche di mimica e gestualità, di silenzi in cui il volto parla come in Eduardo De Filippo. Massimo era il compagno di classe, ce n’è sempre uno come lui, che è imbranato con le ragazze, ma che è  un amico fidato e su cui si può sempre contare come conferma la spalla comica Lello Arena, nei celebri Ricomincio da tre e Scusate il ritardo. Massimo era anche…

View original post 138 altre parole

I Trulli di Alberobello

Pasquale De Falco

Ero stato ad Alberobello a vedere i Trulli quando avevo circa 10 anni, ma vederli adesso è tutta un’altra cosa, un ‘altra visione, un’altra emozione !

Ti perdi in un modo semplice ma molto fantasioso , visitare la stupenda Alberobello è come fare un viaggio in un paese senza tempo.

2

I Trulli sono antiche costruzioni in pietra a secco di forma conica, tipiche ed esclusive della Puglia adibite a case per i contadini e sono stati inseriti dall’Unesco nella lista dei beni protetti come patrimonio dell’umanità.


E’ luogo magico che vi consiglio di visitare !

1

View original post

Recensione Romanzo Profumo ( da chanceincomune.it )

Pasquale De Falco

Profumo 1

Evado dolcemente dai pensieri; di notte evito la parola; scopro la Natura. A chi donerò il mio sorriso? Mi distenderò sui petali del mondo; ho con me l’abito di seta color porpora, accompagnerò le stelle alla loro tomba. Dolci follie: questa è la mia vita. Navigo lacrime, forse io creai le stelle?”
Questo è Pasquale De Falco: un mentore di sogni, un poeta di attimi, un cantore di umane illusioni.
Profumo è un volume intimo e sopra le righe, un antefatto di quanto forse attiene alle vite future, un condensato di ciò che di significativo esiste nell’attuale: più di ogni altra cosa, è l’agonia consumata lungo passi inconcludenti nelle notti insonni, in solitudini silenti che sanno di alcool e sigarette, per sentieri di corpi e di vite disordinate, lungo la scia di un profumo, di una allusione, di una sensuale provocazione.
Un libro che stupisce per il suo carattere…

View original post 55 altre parole

..la psiche tormentata di un docente

Pasquale De Falco

Profumo 1

Il viaggio all’interno della psiche tormentata del protagonista rivela un mondo totalmente diverso da quella che dovrebbe essere la vita di un docente di letteratura. I suoi eccessi, i suoi modi di amare senza inibizioni alcune, il suo vivere in modo estraneo alla massa, controcorrente eppure preda degli stessi vizi. L’autore si rivela un fiume in piena, che travolge il lettore in una rocambolesca fuga dalla realtà, in cui odori e sensazioni prendono vita, al punto di diventare colori, sguardi e sapori. L’ attrazione nei confronti della sua donna è coinvolgente, la sensualità dei dettagli aggiunge quel tanto di piccante da far compiere all’immaginazione giri immensi.
Si nota lo scorrere a briglia sciolta dei pensieri dell’ insegnante, che rendono affannoso stare dietro alle sue elucubrazioni. E’ facile perdersi nel dedalo dei suoi pensieri, difficoltoso prendere fiato tra una battuta e l’ altra. Le tensioni sembrano quasi palpabili

Recensione tratta da

View original post 11 altre parole

Poesia Deserto (rassegna stampa)

Pasquale De Falco

1

Quante volte viaggiamo in un deserto immaginario con la testa piena di irrisolti pensieri e non scorgiamo né alba né tramonto perché è tutto offuscato all’orizzonte.
La malinconia s’impadronisce senza premura di mente e corpo e le stelle non si scorgono più tanta è l’angoscia che ci pervade. Lo scrittore Pasquale De Falco in questa poesia vede la vita come un paradosso dove non puntare nemmeno un soldo bucato in questo deserto chiamato mondo. FtNews vi presenta Deserto, poesia inedita dello scrittore. Buona lettura!

(articolo di Lisa Di Giovanni)

Deserto

Lame affondano in carni vive,
ci sono lapidazioni seducenti,
ascolto il crepitare delle fiamme del rogo.
Rifiuto il perdono!!
Conosco la distruzione,

la vita è un paradosso su cui non puntare nemmeno un soldo bucato

Luci oscure illuminano la disperazione di un tramonto;
ho cercato notti fredde, nere.
Il tempo è bugiardo, silenzio!!
Voglio sognare fiumi gelati, alberi in…

View original post 87 altre parole

Dar fuoco a un cane è da malati di mente.

Il blog di Carmen Vurchio

Carmen Vurchio (236) Carmen Vurchio

Ho letto che nel Brindisino qualcuno ha dato fuoco a un cane, perché abbaiava troppo. Il cane è vivo per miracolo.

Leggere queste notizie, mi spezza il cuore.

A voi che siete entrati in quell’appartamento, di notte, come dei ladri, per legare e dare fuoco a quel povero cane che tanto vi disturbava, va tutto il mio disprezzo.

Ma come si fa a ridurre un cane in quelle condizioni? Come si fa a volerlo bruciare vivo solo perché abbaia? Questa è gente malata, tanto malata, che andrebbe curata.

Un bacio a Giako, stupendo husky di 7 anni. Un abbraccio all’anziana signora che vive con lui e che mentre qualcuno tentava di ucciderlo, purtroppo dormiva.

cane Giako

Mi sento particolarmente coinvolta, perché ho due cani e a volte abbaiano. Fanno la guardia. Se qualcuno passa davanti al cancello di casa, certo non gli fanno le feste. Una signora straniera qualche…

View original post 88 altre parole

Some days are better, some days are not

Musings

Hey guys! Do you agree with me that some days are better but sometimes there are days that are not? What do you do when faced with such dilemmas?

I had these most unfortunate events lately and it was two in a row! It was a good thing I have these two friends who always encourage and support me.

Upon going home after our sojourn in Singapore, I was aiming to accomplish everything immediately. In my haste, I did not heed what my body was telling me. And that is to take a rest and sleep well. I did not slow down and something happened.

Because of the unfortunate incidents, I was forced to catch up on my sleep. I promise myself to slow down. Because a well-rested body has a clear mind.

How about you? I hope you are taking life easy and giving yourself some pampering. ❤️

The…

View original post 6 altre parole

Armani/Silos

Mme3bien

Tendenza primaria dell’intelligenza/pensiero è l’”esplorazione”, finalizzata alla “comprensione”, di tutto ciò che accade al di fuori di noi, ma anche (e forse soprattutto), di quanto si agiti all’”interno”.

Un’opera d’Arte è soprattutto un’avventura della mente.
Jonesco

Così ha scritto Roberto Pellegrini nel post pubblicato ieri e questo sono convinta sia ben chiaro a Giorgio Armani, che nel percorso che lo ha portato ai successi che tutti conosciamo ha saputo farne tesoro.

Più volte proprio su questo blog abbiamo avuto modo di riflettere sul fatto che in Italia non esiste un vero e proprio Museo della Moda, fortunatamente questo gap per quanto riguarda il lavoro di Giorgio Armani è stato colmato con la realizzazione da parte di lui stesso di Armani/Silos.

l1170223-large

È con immenso piacere che, avvalendomi del materiale fornitomi dalla Fondazione stessa, vi accompagnerò in un tour virtuale all’interno di questa meraviglia.

Da oltre quarant’anni Giorgio Armani sfida lo scorrere…

View original post 723 altre parole

Come d’Autunno … le Foglie

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

Si sta come
d’autunno
sugli alberi
le foglie

Soldati – Giuseppe Ungaretti

Saludecio Monumento ai Caduti
Saludecio 09-11-2014

Saludecio Fuori Porta Marina
Saludecio 09-11-2014

Come un sentiero d’autunno: appena è tutto spazzato, si copre nuovamente di foglie secche

Wie ein Weg im Herbst: Kaum ist er rein gekehrt, bedeckt er sich wieder mit den trockenen Blättern

Franz Kafka

Saludecio Silent autumnal mood
Saludecio 09-11-2014

Mondaino Via Secondaria Ponente
Mondaino 27-11-2016

… L’autunno ti fa sonnolento,
la luce del giorno è un momento
che irrompe e veloce è svanita:
metafora lucida di quello che è la nostra vita …

Autunno – Francesco Guccini

Santarcangelo di Romagna Foliage Foliage
Via Ruggeri
Santarcangelo di Romagna 01-11-2015

Santarcangelo di Romagna Foliage Foliage
Via Ruggeri
Santarcangelo di Romagna 01-11-2015

Santarcangelo di Romagna Foliage
Via Ruggeri
Santarcangelo di Romagna 01-11-2015

Santarcangelo di Romagna Foliage Foliage
Via Ruggeri
Santarcangelo di Romagna 01-11-2015

Santarcangelo di Romagna Foliage Foliage
Via Ruggeri
Santarcangelo di Romagna 01-11-2015

Ancona Ancona 22-11-2017

Ancona Ancona 22-11-2017

View original post 221 altre parole

La Francia in un bicchiere

Lo gnomo di crema

Le valli della Loira e del Nivernais rappresentano uno spazio di natura incontaminato ricco di fauna selvatica. Regione nel cuore della Francia, attraversata da corsi d’acqua navigabili che scorrono fra incantevoli borghi e colline costellate di vigneti. Terre famose per lo Chablis e il Sancerre e soprattutto per quello che considero uno dei migliori bianchi elaborati da uve Sauvignon: il Pouilly Fumé.

In questa regione i vigneti sono antichissimi, alcuni addirittura risalenti al quinto secolo. Il clima è temperato e il terreno varia dal calcareo, al siliceo e al gessoso. Non è facile trovare dei Sauvignon così ben fatti, alcune cuvèe possono essere conservate fino a 15 anni.

Il vino ha di norma un colore oro chiaro con riflessi verdi, il terroir ne conferisce le caratteristiche note minerali, accompagnate da aromi di agrumi e un finale persistente su note affumicate.

Il nome fumé deriva sia da una polvere grigiastra che…

View original post 151 altre parole

Un’ora

Il blog di Silvia Cavalieri

Un'ora

Il silenzio mi ovatta

sempre verso le cinque

mi sigilla le nari

e mi riempie la bocca

per levarmi il respiro,

sintonia fra il sentire

ed il cielo a quest’ora.

uniforme grigiore,

punteggiato di uova

come un nido di ragno,

di corpuscoli neri,

minimali rumori:

voci in strada, gabbiani,

l’asma stanca del bus.

E le cose qui intorno

in suicidio corale

delle forme nel caos

della luce che scema

in notturna unità,

poi più niente, la mente

è la sola che resta,

solamente la mente…

Alle sei le campane.

View original post

SORRY …

The Voice of Peace Canada

I am sorry too…

I am sorry for saying that I was okay when all I needed was comfort and company

I am sorry because I couldn’t defend myself and scream for help

I am sorry because I gave up on myself

I am sorry because I couldn’t stand up for myself

I am sorry because I kept it a secret for too long

I am sorry that I had to fake it all, all this time.

I am sorry that I had to get through it alone, like I had no one around me…

I am sorry for smiling for no other reasons than to hide my pain

I am sorry for thinking that I have deserved it and that I had something to do with what happened

I am sorry because I couldn’t report

I am sorry because I never had the support I should have had

I…

View original post 26 altre parole

Instagram: utile o falso?

My little world⭐

Ciao popolo, é da un po’ di giorni ormai che rifletto su questa cosa, in realtá pensandoci bene é da molto piú tempo. Partiamo dal principio.

Era il lontano 2015 ( 😂) quando una piccola me tredicenne decise di scaricarsi Instagram … per poi cancellarlo subito perché lo trovava inutile . Gli anni sono passati, ma l’idea non é cambiata.

Allora, vi spiego meglio . Ormai i social, in generale, come i cellulari fanno parte della nostra vita e grazie ad essi c’é una comunicazione di notizie molto piú veloce. Dunque, i social sono utili, ma dipende dall’uso che se ne fa. Instagram , che negli ultimi tempi va molto di moda, in alcuni casi credo che venga usato in modo sbagliato . Spesso , mi sono ritrovata a tavoli in cui , fare la foto al cibo e caricarla su Instagram, era più importante che mangiarlo ; oppure quando…

View original post 341 altre parole

I giardini dell’Eden

ANGOLI DI PENSIERO

Tocco di donna, collo di velluto

spezia d’Arabia, felce fresca di bosco

smania, scompiglio, labbra da morsicare

calle del vizio, goccia di vino novello

dita inerpicanti, chiome imperlate,

a pelle nuda ho navigato i mari

che non furono mai scritti (e annegai),

smalto turchese – nebbia che violenta

i passi di chi s’arrende – cieco delirio

e spirito selvatico, la ragione in te

s’è persa, la Parola in te s’è specchiata,

foce placida nella laguna, droga salvifica

fuoco divino, sesso liberato, sposa all’altare

e giurare fedeltà /e anelli che cadono/

ora ci sono (amata d’amare) come vento

che si solleva, senza resistenza alcuna,

nei colori più illimitati dell’esistenza.

Carlo Molinari copyright

Ph. copyright free

View original post

The deadly deadly Fear!

Health

Hey guys!! How are you guys?I hope you are doing good ❤ Let’s dissect fear through the lens of Neuroscience!

Everyone gets scared. Fear is an inevitable part of human existence.

Some people try hard to suppress it while others try hard to get it like by watching scary movies or doing things that scare them.

Why do we get scared??

From an evolutionary point of view fear is essential for our survival.Any creature which doesn’t run and hide will be killed by the bigger or stronger animals

What happens in our body?

Fight and flight response happens.

Heartbeat start fluttering

Peripheral blood vessels constrict and your hand or feet might get cold

Central blood vessels will dilate to supply nutrients to the vital organs

Tiny muscles attached to the hair shaft also contracts causing Goosebumps

Levels of glucose,calcium and white blood cells also increases!!

Trigger of fear!

Amygdala an…

View original post 301 altre parole

Book Review: Girls Are Coming Out of the Woods

Bibliophiles Café

Girls Are Coming Out of the Woods by Tishani Doshi is a journey from sublunary everyday happenings to death, from Ode to Patrick Swayze to Summer in Madras, to other unflinching, haunting poems. Tishani Doshi works her magic again in this poetry collection with striking imagery, simultaneously sensual, humourous and tender, making an indelible mark on the reader.

View original post 492 altre parole

La divisione come fondamento democratico

LifeLike

Cominciamo da un punto fondamentale per chi scrive: la democrazia non è mera attività decisionale ma il modo con cui si esercita il potere: è quel sistema di pesi e contrappesi che impedisce a chi detiene il potere di poter assumere una deriva totalitaria.

Partendo da questo assunto, per garantire che un sistema “Stato” sia il più democratico possibile, v’è bisogno di un’equa frammentazione del potere. Ma che non si parli semplicemente di una divisione per competenze ma, piuttosto, di un sistema di sussidiarietà verticale che, partendo dalla base, metta in contatto il Popolo con le Istituzioni, sino al gradino più alto.

Probabilmente quello che manca alle moderne democrazie è proprio il fattuale collegamento tra gli amministrati e gli amministratori. Spesso, però, questo non è semplicemente un problema di cattiva gestione politica ma accade che gli amministrati formino un complesso sociale troppo eterogeneo che uno stato unitario non riesce…

View original post 534 altre parole

Vapeurs

Yann Pbd

Vapeurs

Des vapeurs rouges d’l’enfer, j’écris des poèmes bleus
Ici, rien ne bouge sauf la flamme d’un valeureux
Brûlant ses joies trucidées d’un touchant passé
Souvenir d’une mélodie jamais effacée

J’affranchis vers leur destination ces humbles vers
Rangé par ordre de bataille comme des militaires
S’armant de mots puissants aux sanglots épuisants
De pourpres braises éructant d’un volcan larmoyant

Jetant les étoiles au firmament d’un ciel noir
En longs filaments blancs éblouissant vos soirs
Pilonnage canonisant la terre de symboles
Où crèvent les nuages gris au ciel d’une parabole

L’ocre des pigments délavés lacère l’atmosphère
D’honorables prières galvaudant vos sanctuaires
Ou d’infects charniers glauques érigent vos joyeuses peurs
Sombres tourments s’évaporant d’un chaudron d’horreurs

Les terreurs de la guerre inondent les cimetières
De fleurs écarlates couvrant de honte nos repaires
Là reposent de gloire les traîtrises d’une basse élite
Des pêchers condamnables culminants au zénith

Sous la vieille rouille des…

View original post 84 altre parole

Foires aux Livres d’Automne

Les petits bla-bla de Dom

J’ai fait remonter ce texte des profondeurs de mon blog (un auto-reblogue en somme 😊), publié il y a plus d’un an. Mais comme je continue à écumer les Foires aux livres de ma région en automne… D’ailleurs, je le publie également sur mon second blog Les Livres de Zéa.

A chaque fois, je suis étonnée de l’engouement qu’engendre ce rendez-vous incontournable des mordus de lecture. L’ambiance d’une Foire aux livres a quelque chose de joyeux, bon enfant, chaleureux et en même temps c’est un monde en soi. Rien à voir avec une librairie ou une bibliothèque.

View original post 596 altre parole

GESTÃO E CARREIRA

VOCACIONADOS

LIDERANÇA EM SEIS LIÇÕES

Uma dose de humildade, capacidade de ouvir e certificar o outro de que foi executado, suportar opiniões divergentes, manter o foco, não se cobrar ter todas as soluções e nem fazer uma escolha quando não se sente pronto para decidir são atitudes fundamentais para a gestão de equipes.

Liderança em seis lições

Todo administrador inteligente sabe que seu sucesso depende das qualidades dos funcionários: do conhecimento de marketing do Jorge, da desenvoltura da Maria com números, da criatividade do Miguel, da habilidade da Débora com informática… Ou seja: estantes e estantes de livros só são úteis de fato se ajudarem a mobilizar e motivar as pessoas. E é aí que entra o conhecimento, tanto de si mesmo quanto dos outros, como ponto de apoio fundamental.

Embora a maioria dos gestores saiba que uma equipe com autonomia costuma ter melhor desempenho, a realidade cotidiana da hierarquia em empresas e a compulsão…

View original post 2.404 altre parole

Ho sempre desiderato…

Non sono Carrie

Ho sempre desiderato scrivere,per dare

vita alle emozioni più nascoste, alle mie parole, ai miei pensieri, ma anche ai miei dubbi e alle mie eterne indecisioni. Fino ad ora nn ci sono mai riuscita,perché non ho mai creduto abbastanza in me stessa, ho sempre avuto paura di non essere all’altezza, così facevo giri immensi , per poi ritornare al solito punto di partenza per poi  rinchiudermi nel mio cerchio ,privo d’uscita. Poi , arriva il momento , in cui ,la voglia di esprimersi diventa più forte di qualunque paura,  e ti abbandoni all’idea di avverare un desiderio. Quando prendi consapevolezza di ciò che desideri, tutto appare inspiegabilmente più semplice. La consapevolezza,è il primo vero passo verso la serenità, perché inizi nuovi percorsi accettando il tuo vero essere, inizi un percorso dentro te, che è quello più straordinario che tu possa fare nella vita. Verrano fuori, tante domande. Di alcune non…

View original post 161 altre parole

El cielo

Poesía de Lucio Data

El cielo es del pájaro que sabe volar;     xx-   -el ojo-/ su nido en el árbol de la vida y lo pensé... algo estaba pasando mientras que yo lo esperaba... -todos habían partido desaparecido, -menos yo-. El ser en la cueva del no ser... y así. Equivocado/perdido en la estación quién lo puede saber... -yo no- Y me senté en los barrotes del banco/cuerpo/cárcel de hierro de la cruda realidad hasta que dejé de notar el culo entumecido... Sordo de un silencio abismal penetrándome como las anguilas/angustia de río atraviesa el tímpano de la red. El camino viaja dentro, –me dije- aunque no se mueve/ni va más rápido de lo ansiado... ni vuelta atrás alguna. En los raíles no hay pasado sólo futuro... -y no sé si lo sé- Y es cierto que también he elegido lo que hay de él en el viento... en la memoria de saber sufrir…

View original post 76 altre parole

Notte di luna.

INCIPIT

Trillano le dita il notturno
toccano brividi
Ti guardo scomparir all’alba
nel velo di rugiada
Hai abitato i miei pensieri
atomi vaganti di stella
sull’orizzonte del mattino
Evaporano i sogni nell’aria chiara
sul letto ancora intatto
Ho suonato alla luna
al grillo che parla
al gatto che miagola
alla farfalla che sbatte
alla civetta che osserva
La notte aleggiano fantasmi
eteree forme di noi
che tornano
chiedono
cercano
interrogano
Sui tuoi perché ho silenzi
tra tonalità e dodecafonie
melodie e armonie
Sono un compositore senza spartito
So che torni ad ogni luna piena
quando la notte schiarisce il velo dell’oblio
sulla malinconica nota della vita

Enrico Toso

View original post

Oralmente(2)

SempreAdelantando

E ci bevevamo quando venimmo

sorsate dissennate da cascate

cadenti scrosci per noi discenti

in fiotti, nel cervello fluendo visione:

orgiastica reminiscenza, riversi

a terra  poemi alluvionati di noi

allucinati:

è virtuale la cattedra alla quale

rizzarmi per darti conto a lezione

dritto negli occhi fissandoti io foglia

addentellata imperlata di sudore

nel mattino che appena riesco a starti

su spalla: in amore vellutata tu

docente di me allievo

che ti stava baciando, quando fu lo strappo

dalle cime frondose, a farci lievitare

in vortici dai rami, incespicando

rumoroso cantico per le vie fruscianti

brulichio ventoso pel costato asfaltato

d’abrasivi sussurri, nostri i corpi

trascinati.

View original post

In punta di piedi

Non sono Carrie

Dei rapporti umani , adoro quel preciso istante in cui si decide di entrare a far parte della vita delle persone.

Quella sensazione di paura, di timidezza, di speranza nel piacere a tutti i costi. Questo, ovviamente,accade quando teniamo tanto alla persona in questione.

Molte volte per caso, alcune altre per scelta, a volte ci si rimane per tutta la vita, altre per poco tempo, e altre volte ancora sarà solo un illusione, perché credi di aver preso parte della vita ,dei pensieri degli altri , ma ti accorgi che in realtà eri solo tu ad averlo creduto, dall’altra parte non se ne erano neppure accorti.

Che siano gli altri ad entrare nelle nostre vite, o noi in quelle altrui, conta la delicatezza nel farlo. In punta di piedi. Senza allungare il passo, senza correre troppo. Allo stesso modo, con la stessa identica delicatezza dovrebbe essere quando ,al contrario si…

View original post 12 altre parole

Just to be …

Le blog de JayJay

Just to be tender, just to be true,Just to be glad the whole day through,Just to be merciful, just to be mild,Just to be trustful as a child,Just to be gentle and kind and sweet,Just to be helpful with willing feet,Just to be cheery when things go wrong,Just to drive sadness away with song,Whether the hour is dark or bright,Just to be loyal to God and right,Just to believe that God knows best,Just in His promise ever rest,Just to let love be our daily key,That is God's will for you and me.
From an unknowm poet.

View original post

Le antiche strade medievali: una giornata a piedi sulla Via Francigena (percorso nella Tuscia da Vetralla a Sutri)

3lifeblog

La Via Francigena, Franchigena, Francisca o Romea, è parte di un fascio di antiche vie, che venivano chiamate strade romee e che partivano dal nord Europa e conducevano fino a Roma e poi sino in Puglia dove erano situati i porti dove i pellegrini ed i crociati si imbarcavano per raggiungere via mare la Terra Santa.

Dal nord Europa, vi erano nel Medioevo tre peregrinationes maiores: Roma per visitare la tomba di Pietro, Santiago di Compostela ed infine la Terra Santa per andare a Gerusalemme. Proprio per questo l’Italia era percorsa continuamente da pellegrini provenienti da ogni parte d’Europa.

I primi documenti che citano l’esistenza della Via Francigena, risalgono al XI secolo e si riferiscono ad un tratto di strada tra Chiusi e la Provincia di Siena. Mentre già nel X secolo il Vescovo Sigerico scrisse del percorso effettuato per essere ricevuto dal Pontefice per ottenere il pallium (mantello liturgico) e poi…

View original post 353 altre parole

What more…….No more please…..

RebirthShande6

Still you are not rested
Hell infested
Face up or face down
Everyone
Wants to be accepted
Can’t you see
I have enough reality shows
To deal
Then others
Getting
All fried
And burning
Marching
Ready for a fight
At least now
Chill
Stay calm
And write
“War off”
As I am already
Bleeding
Each day
Then why
Earn a name in it
This time too
At least pray
We are off
The case
It’s a new chapter
Of “Meet The Forkers”
Part whatever
Do I have you on base?
Just in case
I am too busy
Just not writing
A blog
🙏🏿

View original post

Shadow of a Man

Through My Lens

Are you afraid of your own shadow?

What did you see in your shadow?

What are your secrets?

Do you have dark secrets?

img_2870

Every man has its dark side – it is by nature.

It is the embodiment of the dark side of human nature.

Each one of us has its own struggle in dealing with our own demons.

Each one of us has its own shadow.

Some of us we try to hide it through the darkness.

Some of us were brave enough to let their shadow show.

It differs from person to person, somehow.

By nature, we have our demons inside.

It is fighting within us; sometimes it is within our guard.

But most of the times it’s on the loose

That caused us to make some stupid things

And I’m sure you know what I’m talking about

I don’t need to elaborate one by one.

See yourself…

View original post 54 altre parole

Rotator Cuff Tendinopathy

PT Master Guide

It refers to the pain and weakness of rotator cuff musculature Rotator cuff comprises of four main muscles viz. Subscapularis, Supraspinatus, Infraspinatus, Teres Minor responsible for abduction and rotation movement of shoulder

image

EPIDEMIOLOGY

Commonly affects athletes involved in sporting activities like Cricket, Swimming, Throwers etc and it can be age related problem affecting old aged patients their is an incidence of 11.2 cases per 1000 patients per year

CLININCAL PRESENTATION AND PATHOPHYSIOLOGY

Their is a difference between tendinitis and tendinopathy. Tendinitis is an inflammation of tendons whereas tendinopathy is deterioration of tendons. Rotator Cuff tendinopathy is clinically presented with

Pain, Weakness, Loss of strength to bear load aur lift weight on shoulders along with tenderness around shoulder joint painfull overhead movement localised swelling may also be present

MECHANISM

image

PHYSICAL EXAMINATION AND DIAGNOSIS

For Physical examination two clinical tests are performed namely

Empty can test and Hawkins test

Other tests include…

View original post 193 altre parole