Welcoming Europe Alessandria: incontro sul Decreto sicurezza e immigrazione

Di Maria Luisa Pirrone

Grazie alla collaborazione con l’Asgi (Associazione per gli Studi Giuridici
sull’Immigrazione), il Comitato Welcoming Europe di Alessandria propone per mercoledì 14 novembre alle 21 presso la Casa di Quartiere, in via Verona 116, un incontro con l’avvocato Marco Capriata per approfondire il Decreto
113/2018 su sicurezza e immigrazione.

Sarà un’occasione per discutere i
prossimi passi collettivi contro la conversione in legge e le sue
conseguenze.

L’incontro è aperto a tutte le persone interessate.

Il Comitato continua la sua attività dopo la manifestazione Per un’Europa
senza muri, promossa dall’Associazione radicale Adelaide Aglietta, che ha raccolto
l’adesione di 25 associazioni.

Di seguito l’elenco delle associazioni che costituiscono il Comitato
Welcoming Europe Alessandria:

Associazione Radicale Adelaide Aglietta (promotrice)
Acli
Libera
Comunità San Benedetto al Porto
Cooperativa Coompany
Emergency
Aps Cambalache
Aps Parcival
Aps Sine Limes
Refugees Welcome
Cooperativa Equazione
Caritas di Tortona
Possibile Comitato Macchiarossa
O.d.v. Fiab
Associazione Idea Onlus
Associazione per la Pace e la Nonviolenza di Acqui e di Alessandria
Cooperativa Equazione
Aps Social Domus
Ics Onlus
Cooperativa Il pane e le rose
Mfe ( Movimento Federalista Europeo)
Pd
Associazione Lab 121
Cooperativa Proteina
Associazione Medea
Asap (Associazione Senegalesi di Alessandria e provincia)
Cooperativa Crescere insieme
Cooperativa Mago di Oz
Cooperativa Maramao

Comunicato di Rosmina Raiteri

Foto dal web

Il nuovo logo culturale ASM COSTRUIRE INSIEME, di Lia Tommi

Fëdor Dostoevskij, il grande romanziere russo, adorava la Madonna Sixtina di Raffaello. Pur essendo un autore che scavava nel fondo anche più oscuro dell’animo umano e che descriveva sentimenti perversi, non poteva fare a meno della bellezza rasserenante della Madonna dell’artista urbinate.
Una volta l’anno si recava a trovarla, a Dresda, nella Gemäldegalerie per contemplarla. Spesso la citava nei suoi romanzi, come simbolo di bellezza assoluta e riconosciuta. Proprio quella bellezza, dell’arte e della cultura, di cui egli stesso scrisse “salverà il mondo”.
Questo promessa ‘La bellezza salverà il mondo’ è stato scelta come sottotitolo del logo che rappresenta l’Azienda Multiservizi Costruire Insieme.
“L’Azienda” dichiara il Presidente Cristina Antoni ” oggi si presenta nelle sale storiche della Biblioteca Civica ‘Francesca Calvo’, sua sede ufficiale, con una nuova veste, totalmente rivolta alla cultura, riconoscendo in essa la radice della sua vera missione: quella di accompagnare l’Amministrazione Comunale nella sua funzione educativa e di rilancio del territorio, oltre che di proposta culturale e turistica”.
“Soltanto con un logo che chiaramente richiama la cultura e le sue numerose sfumature, tante quanti sono i servizi offerti, aggiunge il Presidente, sarà possibile riconoscere immediatamente la sua attività ed identificarsi sul territorio in cui opera, consolidando la sua ‘specialità’ e qualità professionale”.

Concept logo marchio “CULTURALE”
La lettura del Logo-Marchio di Culturale, Azienda Speciale Multiservizi Costruire Insieme del Comune di Alessandria, è , nella sua semplicità, spontanea ed immediata se si pensa che il diffuso impiego del colore permette di rappresentare le Culture, le tradizioni, gli usi e costumi che oggi, in una società multietnica, pervadono il nostro quotidiano. Lo sfumarsi di una tonalità in quella adiacente è il segno della fusione delle civiltà che è progressivamente avvenuto in molti
Paesi del Mondo così come sta avvenendo nel nostro.
Le arti in senso lato sono l’espressione del fenomeno ed è mission di CULTURALE occuparsene a servizio della collettività.
Dunque la mano dell’uomo, inteso come genere umano, calza il guanto policromo delle Culture globali e delle arti con un gesto di consenso ( come l’ OK simboleggia ), suggerendo allo spettatore quanto il buon vicinato fra le etnie sia “ culturally correct “, se ben armonizzato.
D’altronde tutti conosciamo l’apporto, nel bene e nel male, che le diverse Culture procurano al progresso della civiltà….
Il gesto dell’ OK traduce altresì la “ C “ di CULTURALE, il cui lettering è intenzionalmente “ graffiato “ a sottolineare la manualità dell’insieme.

Franza Fasciolo Design
Fondato nel 1985 dall’architetto Roberto Franza e dalla designer Mariangela Fasciolo, opera a favore delle aziende coniugando architettura, comunicazione aziendale e design. La loro attività porta alla fruttuosa collaborazione con imprese nazionali e multinazionali quali Dupont De Nemours (Lycra – Tactel), Gruppo Monsanto, Johnson Controls-Hitachi, Guala Closures Group, Max Mara, Parah, Pasquale Bruni, J.P. Morgan Fleming, Balconi, Caffarel, Jacob Suchard, Sai Assicurazioni, SandenVendo Europe e molte altre.
Affiancare il marketing delle aziende con un mercato mass-market o di nicchia ha procurato la consapevolezza delle strategie di comunicazione da declinarsi nell’ambito del design che si esprime negli allestimenti di interni, nelle fiere nazionali ed internazionali, fino ad arrivare alla comunicazione bidimensionale più tradizionale.

AMAG e CISSACA sperimentano nuove forme di welfare, di Lia Tommi

Alessandria: AMAG e CISSACA sperimentano nuove forme di welfare.
Al via uno sportello per i dipendenti del Gruppo e percorsi di inclusione.

Gruppo AMAG e Consorzio Intercomunale Servizi Socio Assistenziali Comuni dell’Alessandrino (CISSACA) hanno siglato oggi l’accordo per la realizzazione di Percorsi di Attivazione Sociale Sostenibile (P.A.S.S.) e percorsi di reinserimento lavorativo, che vedrà impegnate le due realtà nella sperimentazione di nuovi modelli di welfare.

Alla base della convenzione, unica nel suo genere per l’alessandrino, ci sono la volontà del Consorzio di rinnovare gli strumenti di aiuto in favore dei soggetti fragili del territorio, attraverso l’avvio di percorsi di reciprocità tra pubblico e privato, e il desiderio del Gruppo AMAG di sviluppare nuove politiche interne, in linea con il piano di welfare aziendale, avviato ad aprile 2017 per il miglioramento del benessere dei dipendenti.

L’accordo corre su questi due binari e prevede una duplice azione:
– l’attivazione in via sperimentale, presso le sedi delle società del gruppo AMAG, di uno sportello ad hoc con la presenza di due operatrici del CISSACA che due giorni al mese, il mercoledì dalle 12 alle 14, saranno a disposizione dei dipendenti del Gruppo, al fine di affrontare eventuali problematiche sociali e familiari. Lo sportello sarà attivo presso la sede di AMAG Ambiente, in viale Teresa Michel, e nella sede centrale del Gruppo, in via Damiano Chiesa. L’attività comincerà domani, mercoledì 14 novembre, in AMAG Ambiente.
– il riconoscimento da parte di AMAG di un contributo economico pari a 36 mila euro al CISSACA, per la realizzazione di Percorsi di Attivazione Sociale Sostenibile (P.A.S.S) e tirocini di inserimento/reinserimento lavorativo, anche presso la stessa Amag
Il Consorzio sarà responsabile della scelta dei soggetti fragili o in stato di bisogno da inserire nei percorsi, con l’obiettivo di favorire l’inclusione sociale, la promozione dell’autonomia personale e la valorizzazione della capacità dell’assistito.

“Con questa iniziativa – afferma il Presidente Paolo Arrobbio – rinnoviamo quell’impegno che portiamo avanti, da sempre, con senso di responsabilità: reinvestire gli utili in azioni di sostegno al territorio e nella cura delle nostre persone. L’accordo con il CISSACA dà concretezza a questa nostra filosofia operativa e siamo certi produrrà gli effetti positivi che oggi ci attendiamo, con entusiasmo”.

“Da tempo il nostro slogan ‘responsabilità sociale in azione’ è diventato uno stile di azione sia all’interno, che all’esterno del Gruppo – sottolinea l’Amministratore Delegato AMAG Mauro Bressan. Siamo felici di dare un ulteriore impulso in questa direzione e di collaborare con il Consorzio, da sempre in prima linea nella lotta al disagio, generando una ricaduta positiva anche per i nostri dipendenti”.

“Oggi è un giorno molto importante, si concretizza l’inizio di un percorso voluto fortemente dal nuovo consiglio di amministrazione – commenta il Presidente del CISSACA Giovanni Ivaldi. Desideriamo promuovere un modello innovativo di welfare, un approccio di “comunità”, basato su un patto sociale forte e condiviso, che coinvolga tutte le realtà del nostro territorio, in particolare le aziende, con una responsabilità consapevole della cittadinanza. Investiamo in una ‘contaminazione’ positiva e proficua tra il settore pubblico, quello privato e il terzo settore.”

Alla firma erano presenti anche l’Ing. Fiorenzo Borlasta, Amministratore Unico di AMAG Ambiente che si è detto fiducioso dei risultati raggiungibili attraverso l’intesa, Simonetta Zaccara, Responsabile Risorse Umane AMAG, che ha evidenziato come l’accordo si inserisca in un processo più ampio di responsabilità sociale nel quale il Gruppo crede fortemente e sta investendo risorse, e Stefania Guasasco, Direttrice Area Tecnico-Sociale del CISSACA, la quale ha espresso soddisfazione e gratitudine per un accordo unico nel suo genere, che apre la strada a nuove sinergie, capaci di produrre bene comune.

L’accordo firmato oggi ha validità un anno e stabilisce il sostegno economico per l’attivazione di un numero massimo di 10 percorsi e/o tirocini, per una durata non superiore ai 12 mesi.

Effluvio di intenso.

FRANZ

Ho nelle vene il languore del dire,

la pulsazione lenta di un piccolo morire,

stille di suoni, lievi palpitazioni.

E ne nascono bastarde emozioni,

intensi flussi, dalla mente ioni,

materici subliminali pensieri

che non conoscono né oggi né ieri

A volte è sangue di fragole e latte,

altre è d’assenzio, scoria di malefatte.

Eppure è effluvio di intenso il languore,

inevitabile da un cuore che gronda amore.

View original post

Nu cantuccio d’ammore.

FRANZ

Piensace ‘ncoppe a n’isola deserta

n’isola miezo ‘o mare luntano luntano,

comme si narravuoglie

n’arravuoglie de tempesta nce avesse purtato.

E nuje nce costruimme llà nu cantuccio d’ammore.

Pe’ cuperta ce tenimme e’ stelle affatate

mentre ‘a musica c’a riala ‘o mare in sinfonia.

E nuje nce scurdamme ‘o mmale e ‘a pucundria

cantanne “quante è bello campà accussì, mamma mia”!

Si tenimmece st’isola comme a sogno di naviganti sperduti,

na’ tempesta e’ Prospero  ca nce fa l’incanto

e nuje, mane dinto a mano, nce scurdamme ‘o chianto.

View original post

Red Note 15 novembre 2018: Colori d’autunno.

Red Note 15 novembre 2018: Colori d’autunno.

Non c’è dubbio, è arrivato l’autunno.

Ce ne siamo accorti anche noi che organizziamo la rassegna jazz Red Note e infatti il prossimo concerto si ispira proprio ai colori dell’autunno. 

red note FEDERICO-BONIFAZI

RED NOTE 2018/2019 giovedì 15 novembre 2018

Federico Bonifazi quintet “Colori d’autunno”

Giampaolo Casati – tromba

Gianluca Petrella – trombone

Federico Bonifazi – pianoforte

Gabriele Evangelista – contrabbasso

Alfred Kramer – batteria

La Suite “Colori d’autunno” è stata scritta ed arrangiata dal Pianista Federico Bonifazi e dedicata all’Umbria.

La musica descrive e racconta i colori e i paesaggi fantastici che si creano nel periodo autunnale di questa bellissima parte dell’Italia; un gioco tra ritmo, melodia e armonia di ogni singolo composizione, interpretando la propria musica tra paragoni, similitudini, incontri tra musica, natura e colori!

Il Cd uscirà a maggio 2019 con la mitica etichetta discografica danese, SteepleChase Productions.

Con Federico Bonifazi un quintetto di musicisti eccezionali tra i quali spicca l’acclamato trombonista Gianluca Petrella considerato fra i più dotati trombonisti internazionali, avendo vinto nel 2006 e nel 2007 la classifica per i migliori artisti emergenti a livello mondiale stilata dalla rivista statunitense Down Beat. Continua a leggere “Red Note 15 novembre 2018: Colori d’autunno.”

RINTOCCHI DI CAMPANE, di Miriam Maria Santucci

 

a10 Rintocchi di campane [1.0.0]16-9.JPG

 

RINTOCCHI DI CAMPANE
di Miriam Maria Santucci

Dalla finestra vedo le montagne
da dove scorgo il sole tramontare,
un nugolo di case e un campanile
che puntuale segna le sue ore.
Sussulto ad ogni tocco di campana
e rimango attonita e smarrita.
Da tempo non frequento più una chiesa
e nessuno chiederà chi mai io sia,
ma i rintocchi per me suoneranno 
nell’ora mesta dell’Ave Maria.

 

Poesia tratta dalla raccolta “Oltre l’Orizzonte”
© Copyright 2018 – Miriam Maria Santucci
Foto di  Patrizia Minervini

 

 

Scacco matto al re….sfuggire per vincere

Creando Idee

L’amore è proprio come una partita di scacchi. Chi sa giocare meglio, grazie ad abilità ed astuzia, può vincere. E si sa che in amore vince sempre chi fugge. Allora, come tenerlo sulla corda, se è lui quello che volete portare a casa? Scacco matto dritto al suo cuore.Tra una pennellata di mascara e un filo di eyerliner , pensate a quale strategia adottare. Anche se sapete benissimo, che è lui, al momento a tenervi in pugno. Perché, vi manca. La sua assenza si percepisce quando siete a cena fuori con gli altri amici, oppure in palestra, o in ufficio. Lui è tutto quello che cercate in uomo: sensualità, dolcezza, amore e sicurezza. Ed anche quel pizzico di pazzia che non guasta.E lui sfugge. Impegni dell’ultimo minuto lo portano spesso fuori città e le sue presenze sono sempre meno rispetto alle sue assenze. Ma quando siete insieme…

View original post 189 altre parole

Perdere la pancia

Creando Idee

“La mia amica non fa sport e segue una dieta ricca di grassi e zuccheri e ha la pancia piatta”. “Ho seguito la dieta insieme al mio compagno e a lui la pancia è scesa subito, io sto ancora aspettando di vederla ridurre”. “Vado in palestra e mi massacro di addominali, ma la mia pancetta è sempre lì”. Perché non riusciamo a perdere il cosiddetto grasso addominale nonostante tutti i nostri pesantissimi sforzi? Perché non perdo la pancia è la domanda che rimbalza nella testa di chi, a colpi di insalatine tiepide  vede sempre quel marsupio naturale adagiato sull’addome?No, non stiamo parlando della pancia gonfia che possiamo eliminare mettendo al bando, per esempio, gli zuccheri aggiunti che possono facilitare il trasporto di sostanze che fermentando gonfiano l’intestino, ma di quel “grassetto” addominale durissimo a morire. “Per prima cosa devi sapere di quale tipo di grasso addominale stai parlando”, anticipa il…

View original post 235 altre parole

L’obesità causa la depressione

ORME SVELATE

Risultati immagini per Depression saatchi art Depressed man (lee kisung)

Una nuova ricerca effettuata dall’Università del Sud Australia e dall’Università di Exeter nel Regno Unito ha trovato la più forte evidenza che l’obesità sia causa di depressione, anche in assenza di altri problemi di salute. La ricerca, pubblicata sull’International Journal of Epidemiology, mostra che l’impatto psicologico dell’essere sovrappeso causa depressione, piuttosto che malattie associate come il diabete. I ricercatori hanno esaminato i dati della Biobanca britannica da oltre 48.000 persone con depressione, confrontandoli con un gruppo di controllo di oltre 290.000 persone nate tra il 1938 e il 1971, che hanno fornito informazioni mediche e genetiche. I dati ospedalieri e l’autovalutazione sono stati usati per determinare se le persone soffrivano di depressione. Il team ha adottato un approccio genomico alla loro ricerca. Hanno separato la componente psicologica dell’obesità dall’impatto dei problemi di salute legati all’obesità utilizzando i geni associati ad uno più alto indice…

View original post 142 altre parole

Aspettando Animali Fantastici: Chi è Gellert Grindelwald e cosa sappiamo di lui [NO SPOILER]

Il Lettore Curioso

Buongiorno cari lettori! Domani esce in anteprima Animali Fantastici negli UCI Cinemas, mentre nel resto del mondo approderà nelle sale ufficialmente giovedì. Per colmare l’attesa e prepararci al film, ho pensato di fare un post dedicato a uno dei personaggi chiave di questa seconda pellicola, Gellert Grindelwald, interpretato da Johnny Depp. Per la realizzazione di questo post ho attinto da Pottermore, sito ufficiale creato dalla Rowling in persona, nonché salla saga principale e da interviste varie agli attori del film e alla scrittrice, perciò tutte le informazioni sono attendibili.

5aa7fcf3f375f624008b45a8-750-563.jpg

Tutti sappiamo che Grindelwald è stato uno dei maghi più potenti della storia e che è stato sconfitto da Silente nel 1945 (come riportato sulle cioccorane). La Rowling ha inoltre dichiarato che tra i due maghi c’era un sentimento d’amore, come conferma uno dei trailer del nuovo film. In una delle brevi clip troviamo un giovane Silente, interpretato da Jude Law…

View original post 640 altre parole