Welcoming Europe Alessandria: incontro sul Decreto sicurezza e immigrazione

Di Maria Luisa Pirrone

Grazie alla collaborazione con l’Asgi (Associazione per gli Studi Giuridici
sull’Immigrazione), il Comitato Welcoming Europe di Alessandria propone per mercoledì 14 novembre alle 21 presso la Casa di Quartiere, in via Verona 116, un incontro con l’avvocato Marco Capriata per approfondire il Decreto
113/2018 su sicurezza e immigrazione.

Sarà un’occasione per discutere i
prossimi passi collettivi contro la conversione in legge e le sue
conseguenze.

L’incontro è aperto a tutte le persone interessate.

Il Comitato continua la sua attività dopo la manifestazione Per un’Europa
senza muri, promossa dall’Associazione radicale Adelaide Aglietta, che ha raccolto
l’adesione di 25 associazioni.

Di seguito l’elenco delle associazioni che costituiscono il Comitato
Welcoming Europe Alessandria:

Associazione Radicale Adelaide Aglietta (promotrice)
Acli
Libera
Comunità San Benedetto al Porto
Cooperativa Coompany
Emergency
Aps Cambalache
Aps Parcival
Aps Sine Limes
Refugees Welcome
Cooperativa Equazione
Caritas di Tortona
Possibile Comitato Macchiarossa
O.d.v. Fiab
Associazione Idea Onlus
Associazione per la Pace e la Nonviolenza di Acqui e di Alessandria
Cooperativa Equazione
Aps Social Domus
Ics Onlus
Cooperativa Il pane e le rose
Mfe ( Movimento Federalista Europeo)
Pd
Associazione Lab 121
Cooperativa Proteina
Associazione Medea
Asap (Associazione Senegalesi di Alessandria e provincia)
Cooperativa Crescere insieme
Cooperativa Mago di Oz
Cooperativa Maramao

Comunicato di Rosmina Raiteri

Foto dal web

Il nuovo logo culturale ASM COSTRUIRE INSIEME, di Lia Tommi

Fëdor Dostoevskij, il grande romanziere russo, adorava la Madonna Sixtina di Raffaello. Pur essendo un autore che scavava nel fondo anche più oscuro dell’animo umano e che descriveva sentimenti perversi, non poteva fare a meno della bellezza rasserenante della Madonna dell’artista urbinate.
Una volta l’anno si recava a trovarla, a Dresda, nella Gemäldegalerie per contemplarla. Spesso la citava nei suoi romanzi, come simbolo di bellezza assoluta e riconosciuta. Proprio quella bellezza, dell’arte e della cultura, di cui egli stesso scrisse “salverà il mondo”.
Questo promessa ‘La bellezza salverà il mondo’ è stato scelta come sottotitolo del logo che rappresenta l’Azienda Multiservizi Costruire Insieme.
“L’Azienda” dichiara il Presidente Cristina Antoni ” oggi si presenta nelle sale storiche della Biblioteca Civica ‘Francesca Calvo’, sua sede ufficiale, con una nuova veste, totalmente rivolta alla cultura, riconoscendo in essa la radice della sua vera missione: quella di accompagnare l’Amministrazione Comunale nella sua funzione educativa e di rilancio del territorio, oltre che di proposta culturale e turistica”.
“Soltanto con un logo che chiaramente richiama la cultura e le sue numerose sfumature, tante quanti sono i servizi offerti, aggiunge il Presidente, sarà possibile riconoscere immediatamente la sua attività ed identificarsi sul territorio in cui opera, consolidando la sua ‘specialità’ e qualità professionale”.

Concept logo marchio “CULTURALE”
La lettura del Logo-Marchio di Culturale, Azienda Speciale Multiservizi Costruire Insieme del Comune di Alessandria, è , nella sua semplicità, spontanea ed immediata se si pensa che il diffuso impiego del colore permette di rappresentare le Culture, le tradizioni, gli usi e costumi che oggi, in una società multietnica, pervadono il nostro quotidiano. Lo sfumarsi di una tonalità in quella adiacente è il segno della fusione delle civiltà che è progressivamente avvenuto in molti
Paesi del Mondo così come sta avvenendo nel nostro.
Le arti in senso lato sono l’espressione del fenomeno ed è mission di CULTURALE occuparsene a servizio della collettività.
Dunque la mano dell’uomo, inteso come genere umano, calza il guanto policromo delle Culture globali e delle arti con un gesto di consenso ( come l’ OK simboleggia ), suggerendo allo spettatore quanto il buon vicinato fra le etnie sia “ culturally correct “, se ben armonizzato.
D’altronde tutti conosciamo l’apporto, nel bene e nel male, che le diverse Culture procurano al progresso della civiltà….
Il gesto dell’ OK traduce altresì la “ C “ di CULTURALE, il cui lettering è intenzionalmente “ graffiato “ a sottolineare la manualità dell’insieme.

Franza Fasciolo Design
Fondato nel 1985 dall’architetto Roberto Franza e dalla designer Mariangela Fasciolo, opera a favore delle aziende coniugando architettura, comunicazione aziendale e design. La loro attività porta alla fruttuosa collaborazione con imprese nazionali e multinazionali quali Dupont De Nemours (Lycra – Tactel), Gruppo Monsanto, Johnson Controls-Hitachi, Guala Closures Group, Max Mara, Parah, Pasquale Bruni, J.P. Morgan Fleming, Balconi, Caffarel, Jacob Suchard, Sai Assicurazioni, SandenVendo Europe e molte altre.
Affiancare il marketing delle aziende con un mercato mass-market o di nicchia ha procurato la consapevolezza delle strategie di comunicazione da declinarsi nell’ambito del design che si esprime negli allestimenti di interni, nelle fiere nazionali ed internazionali, fino ad arrivare alla comunicazione bidimensionale più tradizionale.

AMAG e CISSACA sperimentano nuove forme di welfare, di Lia Tommi

Alessandria: AMAG e CISSACA sperimentano nuove forme di welfare.
Al via uno sportello per i dipendenti del Gruppo e percorsi di inclusione.

Gruppo AMAG e Consorzio Intercomunale Servizi Socio Assistenziali Comuni dell’Alessandrino (CISSACA) hanno siglato oggi l’accordo per la realizzazione di Percorsi di Attivazione Sociale Sostenibile (P.A.S.S.) e percorsi di reinserimento lavorativo, che vedrà impegnate le due realtà nella sperimentazione di nuovi modelli di welfare.

Alla base della convenzione, unica nel suo genere per l’alessandrino, ci sono la volontà del Consorzio di rinnovare gli strumenti di aiuto in favore dei soggetti fragili del territorio, attraverso l’avvio di percorsi di reciprocità tra pubblico e privato, e il desiderio del Gruppo AMAG di sviluppare nuove politiche interne, in linea con il piano di welfare aziendale, avviato ad aprile 2017 per il miglioramento del benessere dei dipendenti.

L’accordo corre su questi due binari e prevede una duplice azione:
– l’attivazione in via sperimentale, presso le sedi delle società del gruppo AMAG, di uno sportello ad hoc con la presenza di due operatrici del CISSACA che due giorni al mese, il mercoledì dalle 12 alle 14, saranno a disposizione dei dipendenti del Gruppo, al fine di affrontare eventuali problematiche sociali e familiari. Lo sportello sarà attivo presso la sede di AMAG Ambiente, in viale Teresa Michel, e nella sede centrale del Gruppo, in via Damiano Chiesa. L’attività comincerà domani, mercoledì 14 novembre, in AMAG Ambiente.
– il riconoscimento da parte di AMAG di un contributo economico pari a 36 mila euro al CISSACA, per la realizzazione di Percorsi di Attivazione Sociale Sostenibile (P.A.S.S) e tirocini di inserimento/reinserimento lavorativo, anche presso la stessa Amag
Il Consorzio sarà responsabile della scelta dei soggetti fragili o in stato di bisogno da inserire nei percorsi, con l’obiettivo di favorire l’inclusione sociale, la promozione dell’autonomia personale e la valorizzazione della capacità dell’assistito.

“Con questa iniziativa – afferma il Presidente Paolo Arrobbio – rinnoviamo quell’impegno che portiamo avanti, da sempre, con senso di responsabilità: reinvestire gli utili in azioni di sostegno al territorio e nella cura delle nostre persone. L’accordo con il CISSACA dà concretezza a questa nostra filosofia operativa e siamo certi produrrà gli effetti positivi che oggi ci attendiamo, con entusiasmo”.

“Da tempo il nostro slogan ‘responsabilità sociale in azione’ è diventato uno stile di azione sia all’interno, che all’esterno del Gruppo – sottolinea l’Amministratore Delegato AMAG Mauro Bressan. Siamo felici di dare un ulteriore impulso in questa direzione e di collaborare con il Consorzio, da sempre in prima linea nella lotta al disagio, generando una ricaduta positiva anche per i nostri dipendenti”.

“Oggi è un giorno molto importante, si concretizza l’inizio di un percorso voluto fortemente dal nuovo consiglio di amministrazione – commenta il Presidente del CISSACA Giovanni Ivaldi. Desideriamo promuovere un modello innovativo di welfare, un approccio di “comunità”, basato su un patto sociale forte e condiviso, che coinvolga tutte le realtà del nostro territorio, in particolare le aziende, con una responsabilità consapevole della cittadinanza. Investiamo in una ‘contaminazione’ positiva e proficua tra il settore pubblico, quello privato e il terzo settore.”

Alla firma erano presenti anche l’Ing. Fiorenzo Borlasta, Amministratore Unico di AMAG Ambiente che si è detto fiducioso dei risultati raggiungibili attraverso l’intesa, Simonetta Zaccara, Responsabile Risorse Umane AMAG, che ha evidenziato come l’accordo si inserisca in un processo più ampio di responsabilità sociale nel quale il Gruppo crede fortemente e sta investendo risorse, e Stefania Guasasco, Direttrice Area Tecnico-Sociale del CISSACA, la quale ha espresso soddisfazione e gratitudine per un accordo unico nel suo genere, che apre la strada a nuove sinergie, capaci di produrre bene comune.

L’accordo firmato oggi ha validità un anno e stabilisce il sostegno economico per l’attivazione di un numero massimo di 10 percorsi e/o tirocini, per una durata non superiore ai 12 mesi.

Effluvio di intenso.

FRANZ

Ho nelle vene il languore del dire,

la pulsazione lenta di un piccolo morire,

stille di suoni, lievi palpitazioni.

E ne nascono bastarde emozioni,

intensi flussi, dalla mente ioni,

materici subliminali pensieri

che non conoscono né oggi né ieri

A volte è sangue di fragole e latte,

altre è d’assenzio, scoria di malefatte.

Eppure è effluvio di intenso il languore,

inevitabile da un cuore che gronda amore.

View original post

Nu cantuccio d’ammore.

FRANZ

Piensace ‘ncoppe a n’isola deserta

n’isola miezo ‘o mare luntano luntano,

comme si narravuoglie

n’arravuoglie de tempesta nce avesse purtato.

E nuje nce costruimme llà nu cantuccio d’ammore.

Pe’ cuperta ce tenimme e’ stelle affatate

mentre ‘a musica c’a riala ‘o mare in sinfonia.

E nuje nce scurdamme ‘o mmale e ‘a pucundria

cantanne “quante è bello campà accussì, mamma mia”!

Si tenimmece st’isola comme a sogno di naviganti sperduti,

na’ tempesta e’ Prospero  ca nce fa l’incanto

e nuje, mane dinto a mano, nce scurdamme ‘o chianto.

View original post

Red Note 15 novembre 2018: Colori d’autunno.

Red Note 15 novembre 2018: Colori d’autunno.

Non c’è dubbio, è arrivato l’autunno.

Ce ne siamo accorti anche noi che organizziamo la rassegna jazz Red Note e infatti il prossimo concerto si ispira proprio ai colori dell’autunno. 

red note FEDERICO-BONIFAZI

RED NOTE 2018/2019 giovedì 15 novembre 2018

Federico Bonifazi quintet “Colori d’autunno”

Giampaolo Casati – tromba

Gianluca Petrella – trombone

Federico Bonifazi – pianoforte

Gabriele Evangelista – contrabbasso

Alfred Kramer – batteria

La Suite “Colori d’autunno” è stata scritta ed arrangiata dal Pianista Federico Bonifazi e dedicata all’Umbria.

La musica descrive e racconta i colori e i paesaggi fantastici che si creano nel periodo autunnale di questa bellissima parte dell’Italia; un gioco tra ritmo, melodia e armonia di ogni singolo composizione, interpretando la propria musica tra paragoni, similitudini, incontri tra musica, natura e colori!

Il Cd uscirà a maggio 2019 con la mitica etichetta discografica danese, SteepleChase Productions.

Con Federico Bonifazi un quintetto di musicisti eccezionali tra i quali spicca l’acclamato trombonista Gianluca Petrella considerato fra i più dotati trombonisti internazionali, avendo vinto nel 2006 e nel 2007 la classifica per i migliori artisti emergenti a livello mondiale stilata dalla rivista statunitense Down Beat. Continua a leggere “Red Note 15 novembre 2018: Colori d’autunno.”

RINTOCCHI DI CAMPANE, di Miriam Maria Santucci

 

a10 Rintocchi di campane [1.0.0]16-9.JPG

 

RINTOCCHI DI CAMPANE
di Miriam Maria Santucci

Dalla finestra vedo le montagne
da dove scorgo il sole tramontare,
un nugolo di case e un campanile
che puntuale segna le sue ore.
Sussulto ad ogni tocco di campana
e rimango attonita e smarrita.
Da tempo non frequento più una chiesa
e nessuno chiederà chi mai io sia,
ma i rintocchi per me suoneranno 
nell’ora mesta dell’Ave Maria.

 

Poesia tratta dalla raccolta “Oltre l’Orizzonte”
© Copyright 2018 – Miriam Maria Santucci
Foto di  Patrizia Minervini

 

 

Scacco matto al re….sfuggire per vincere

Creando Idee

L’amore è proprio come una partita di scacchi. Chi sa giocare meglio, grazie ad abilità ed astuzia, può vincere. E si sa che in amore vince sempre chi fugge. Allora, come tenerlo sulla corda, se è lui quello che volete portare a casa? Scacco matto dritto al suo cuore.Tra una pennellata di mascara e un filo di eyerliner , pensate a quale strategia adottare. Anche se sapete benissimo, che è lui, al momento a tenervi in pugno. Perché, vi manca. La sua assenza si percepisce quando siete a cena fuori con gli altri amici, oppure in palestra, o in ufficio. Lui è tutto quello che cercate in uomo: sensualità, dolcezza, amore e sicurezza. Ed anche quel pizzico di pazzia che non guasta.E lui sfugge. Impegni dell’ultimo minuto lo portano spesso fuori città e le sue presenze sono sempre meno rispetto alle sue assenze. Ma quando siete insieme…

View original post 189 altre parole

Perdere la pancia

Creando Idee

“La mia amica non fa sport e segue una dieta ricca di grassi e zuccheri e ha la pancia piatta”. “Ho seguito la dieta insieme al mio compagno e a lui la pancia è scesa subito, io sto ancora aspettando di vederla ridurre”. “Vado in palestra e mi massacro di addominali, ma la mia pancetta è sempre lì”. Perché non riusciamo a perdere il cosiddetto grasso addominale nonostante tutti i nostri pesantissimi sforzi? Perché non perdo la pancia è la domanda che rimbalza nella testa di chi, a colpi di insalatine tiepide  vede sempre quel marsupio naturale adagiato sull’addome?No, non stiamo parlando della pancia gonfia che possiamo eliminare mettendo al bando, per esempio, gli zuccheri aggiunti che possono facilitare il trasporto di sostanze che fermentando gonfiano l’intestino, ma di quel “grassetto” addominale durissimo a morire. “Per prima cosa devi sapere di quale tipo di grasso addominale stai parlando”, anticipa il…

View original post 235 altre parole

L’obesità causa la depressione

ORME SVELATE

Risultati immagini per Depression saatchi art Depressed man (lee kisung)

Una nuova ricerca effettuata dall’Università del Sud Australia e dall’Università di Exeter nel Regno Unito ha trovato la più forte evidenza che l’obesità sia causa di depressione, anche in assenza di altri problemi di salute. La ricerca, pubblicata sull’International Journal of Epidemiology, mostra che l’impatto psicologico dell’essere sovrappeso causa depressione, piuttosto che malattie associate come il diabete. I ricercatori hanno esaminato i dati della Biobanca britannica da oltre 48.000 persone con depressione, confrontandoli con un gruppo di controllo di oltre 290.000 persone nate tra il 1938 e il 1971, che hanno fornito informazioni mediche e genetiche. I dati ospedalieri e l’autovalutazione sono stati usati per determinare se le persone soffrivano di depressione. Il team ha adottato un approccio genomico alla loro ricerca. Hanno separato la componente psicologica dell’obesità dall’impatto dei problemi di salute legati all’obesità utilizzando i geni associati ad uno più alto indice…

View original post 142 altre parole

Aspettando Animali Fantastici: Chi è Gellert Grindelwald e cosa sappiamo di lui [NO SPOILER]

Il Lettore Curioso

Buongiorno cari lettori! Domani esce in anteprima Animali Fantastici negli UCI Cinemas, mentre nel resto del mondo approderà nelle sale ufficialmente giovedì. Per colmare l’attesa e prepararci al film, ho pensato di fare un post dedicato a uno dei personaggi chiave di questa seconda pellicola, Gellert Grindelwald, interpretato da Johnny Depp. Per la realizzazione di questo post ho attinto da Pottermore, sito ufficiale creato dalla Rowling in persona, nonché salla saga principale e da interviste varie agli attori del film e alla scrittrice, perciò tutte le informazioni sono attendibili.

5aa7fcf3f375f624008b45a8-750-563.jpg

Tutti sappiamo che Grindelwald è stato uno dei maghi più potenti della storia e che è stato sconfitto da Silente nel 1945 (come riportato sulle cioccorane). La Rowling ha inoltre dichiarato che tra i due maghi c’era un sentimento d’amore, come conferma uno dei trailer del nuovo film. In una delle brevi clip troviamo un giovane Silente, interpretato da Jude Law…

View original post 640 altre parole

5 serie TV da non perdere su Netflix

Five things about my life

Quando speri una cosa con tutte le tue forze spesso può accadere. Non è proprio il mio caso, perché nonostante un weekend in “libertà vigilata” da parte dell’influenza, ho avuto una ricaduta e mi ritrovo ancora a casa con febbre, tosse e raffreddore. Che meraviglia. Il lato positivo è che in questo modo posso dedicarmi un po’ di più al blog e alla ricerca di lavoro, che continua imperterrita, sperando di ricevere qualche chiamata.

In questi giorni, tra divano-letto-divano, minestrine e spremute, le cose da fare sono ben poche. Generalmente ne approfitto per leggere, se non ho mal di testa, o per fare un puzzle (sono una vera vecchia dentro), ma, siccome la giornata è lunga, ne approfitto anche per guardarmi nuove serie tv, andare avanti con quelle già iniziate e scoprirne di nuove. Nell’ultimo mese, in particolare, sono molte le serie alle quali mi sono dedicata. Qui di seguito vi…

View original post 844 altre parole

Ecco come.

Memorabilia

Eppure ogni notte va così,

io che provo a chiudere gli occhi

e togliermi dai gesti quella fretta

da robot programmato per un fine.

Provo a cedere alla voce dei tuoi soffi

eppure poi non dormo

e fisso quella luce che filtra dalla tenda,

pensando che la luna sussurri le parole.

Ed ecco quella frase che avrei dovuto dire

a te che squarci le vele del mio cuore

anche se dormi e nulla ti difende.

Ecco come avrei voluto dirti che ti amo

con la luna che mi accarezza gli occhi

e mi sussurra quella frase che di giorno si nasconde

da quelli come me che scrivono le emozioni

e vivono i fallimenti.

Ecco quel pensiero che alla luce si confonde

nel caos d’atomi vacanti e sempre stanchi

perché la parola è tempo e non guadagno.

View original post

I canti di Pandora

ANGOLI DI PENSIERO

Mi hai voluto nelle notti di calda primavera

stelle e aurora boreale tatuate sulle spalle,

la tua pelle lisciata chiamava all’abisso

e occhi abbracciati da corvina tintura

giuravano roventi e spinose ascese

alle dimore appartate delle Muse,

eri come regalo/stupore/eccesso/

calura/silenzio/sacra quiete dei sensi

ma anche pazzia, ostile attesa d’un volto,

che nel tempo non è mai rincasato.

11/2018

Carlo Molinari copyright

Ph. copyright free

P.S. Nella mitologia greca, Pandora fu la prima donna mortale creata da Efesto su ordine diZeus.

View original post

Da Lèucade con amore

" Vola alta parola"

lunedì 12 novembre 2018

MARISA COSSU LEGGE: “E FU PER ME…” SONETTO DI M. DONTE

Marisa Cossu legge: “E fu per me l’amor un dolce fuoco”

di Maurizio Donte

Petrarca nella poesia contemporanea

Pubblicato da Nazario Pardini, Alla volta di Leucade, Blog spot
Marisa Cossu,
collaboratrice di Lèucade

Nulla di più affascinante per un’aspirante poeta, della lettura e del commento delle opere, in questo caso un sonetto, di Maurizio Donte, che mi pregio seguire da alcuni anni sia per affinità ideale alla sua poetica, sia per la passione che entrambi manifestiamo verso la tradizione culturale, in particolare per l’immenso lascito di Dante e Petrarca, presenti nella poesia dell’Ottocento e del Novecento. In tal senso l’opera del Donte va inquadrata: un ponte tra il passato e la contemporaneità, un passaggio cui i poeti non possono sottrarsi, a mio parere, senza elidere zone consistenti del divenire poetico e della critica d’arte.

View original post 489 altre parole

Oralmente(2)

SempreAdelantando

E ci bevevamo quando venimmo

sorsate dissennate da cascate

cadenti scrosci per noi discenti

in fiotti, nel cervello fluendo visione:

orgiastica reminiscenza, riversi

a terra  poemi alluvionati di noi

allucinati:

è virtuale la cattedra alla quale

rizzarmi per darti conto a lezione

dritto negli occhi fissandoti io foglia

addentellata imperlata di sudore

nel mattino che appena riesco a starti

su spalla: in amore vellutata tu

docente di me allievo

che ti stava baciando, quando fu lo strappo

dalle cime frondose, a farci lievitare

in vortici dai rami, incespicando

rumoroso cantico per le vie fruscianti

brulichio ventoso pel costato asfaltato

d’abrasivi sussurri, nostri i corpi

trascinati.

View original post

Ho ricominciato a ballare!😍

Una valigia di desideri

Ho ricominciato a ballare e non so se sono mai stata così contenta di farlo.

Nei miei piani non c’era quello di ricominciare danza, ma circa un mesetto fa Marzia, una mia vecchia compagna di classe, mi ha detto che il corso di danza contemporanea che lei aveva iniziato da un mesetto non sarebbe potuto proseguire se non ci fossero stati altri iscritti, perciò stava cercando qualcuno che iniziasse il corso. Io a primo impatto ho detto di no, tra università, ripetizioni e pizzeria non sapevo se ce l’avrei fatta. Poi però ci ho ragionato meglio: era solo una volta a settimana e soprattutto era di mercoledì. Se fosse stato giovedì o venerdì sarebbe stato un problema perché sono giorni molto variabili tra laboratori e tirocinio ma il mercoledì ho solo lezione in università e per le 16:30 sono a casa. Inoltre il pagamento è diviso in due rate, perciò…

View original post 1.129 altre parole

Recensione: L’incastro (im)perfetto

mepacifica

11923220_891203580916496_1941873328927987423_n

Titolo: L’incastro (im)perfetto

Autore: Colleen Hoover

Casa Editrice: Leggereditore (collana Narrativa)

Pubblicazione italiana: 23 Settembre 2015

Codice ISBN: 9788865085967

Pagine: 326

Quando Tate Collins trova il pilota Miles Archer svenuto davanti alla sua porta di casa, non è decisamente amore a prima vista. Non si considerano neanche amici. Ciò che loro hanno, però, è un’innegabile reciproca attrazione.
Lui non cerca l’amore e lei non ha tempo per una relazione, ma la chimica tra loro non può essere ignorata. Una volta messi in chiaro i propri desideri, i due si rendono conto di aver trovato un accordo, almeno finché Tate rispetterà due semplici regole: mai fare domande sul passato e non aspettarsi un futuro.
Tate cerca di convincersi che va tutto bene, ma presto si rende conto che è più difficile di quanto pensasse. Sarà in grado di dire di no a quel sexy pilota che abita proprio accanto a…

View original post 543 altre parole

Recensione: Pagine d’amore

mepacifica

cover.jpg

Titolo: Pagine d’amore

Autore: Karen Kingsbury

Casa Editrice: TRE60

Pubblicazione italiana: 24 Aprile 2014

Codice ISBN: 9788867021376

Pagine: 228

Molly Alien vive a Portland, ma il suo cuore è rimasto nel Tennessee, assieme all’uomo che ha lasciato anni prima. È sicura che l’amore non tornerà mai più a bussare alla sua porta. Ryan Kelly vive a Nashville, ha il cuore spezzato e non riesce a dimenticare Molly e le ore meravigliose trascorse insieme, ai tempi del college, in una piccola, deliziosa libreria chiamata The Bridge: un luogo magico, fuori del tempo, dove rifugiarsi per leggere e per volare con l’immaginazione. Proprio in quella libreria ora, dopo tanto tempo, il destino fa rincontrare Molly e Ryan e regala loro una seconda occasione per scrivere insieme il lieto fine della storia di cui sono protagonisti.

Pagine d’amore non è un racconto qualsiasi ma è una vera e propria fiaba. Avete presente? Di…

View original post 481 altre parole

Una sera perfetta

mepacifica

Dopo una lunghissima giornata di lavoro la prima cosa che cerco di fare, non appena entro in casa, è RILASSARMI cercando il silenzio e la tranquillità.

Una doccia calda, il pigiama, un bel libro a farmi compagnia ed ecco, finalmente, la tanta agognata pace dei sensi. Ho appena iniziato Ave Mary e la chiesa che inventò la donna, un libro che mi ha incuriosito tantissimo sin dalla sua uscita infatti, lo comprai subito.

cover
La chiesa è ancora oggi, in Italia, il fattore decisivo nella costruzione dell’immagine della donna. Partendo sempre da casi concreti, citando parabole del Vangelo e pubblicità televisive, icone sacre e icone fashion, encicliche e titoli di giornali femminili, questo libro dimostra che la formazione cattolica di base continua a legittimare la gerarchia tra i sessi, anche in ambiti apparentemente distanti dalla matrice religiosa. Anche tra chi credente non è. Con la consapevolezza delle antiche ferite femminili e…

View original post 151 altre parole

Poesia: Occhi

EIACULAZIONI DI POESIE

gli occhi

sono gli occhi

i mondi

le favole

i libri da raccontare

le morti

i ricordi

le passioni

le porte segrete

gli occhi

sono gli occhi

solo occhi di cieli

i tuoi

Sarah Jackson

the eyes

it's the eyes

the worlds

the fables

the books to tell

the deaths

memories

the passions

the secret doors

the eyes

it's the eyes

only the eyes of heaven

yours

Sarah Jackson
los ojos

son los ojos

los mundos

cuentos de hadas

los libros para contar

los muertos

los recuerdos

las pasiones

las puertas secretas

los ojos

son los ojos

solo los ojos del cielo

el tuyo

Sarah Jackson
die Augen

Es sind die Augen

die Welten

Märchen

die Bücher zu erzählen

die toten

die Erinnerungen

die Leidenschaften

die geheimen Türen

die Augen

Es sind die Augen

nur die Augen des Himmels

deins

Sarah Jackson
oči to jsou oči světů pohádky knihy to…

View original post 52 altre parole

come un non vedente può [vedere], un film senza farselo raccontare?

NON DI SOLA TECNOLOGIA vecchio

Sono un appassionato di cinema: mi piace molto frequentare le sale ciinematografiche, anche se oggi frequentare il cinema è piuttosto anacronistico: i film ce li vediamo a casa, anche se non è proprio lo stesso.
Il problema si presentava quando era necessaria una descrizione dell’accompagnatore di turno nei momenti privi di dialoghi. Ricordo ad esempio, uno spezzone del film “il pianista”, nel quale ci sono più di 10 minuti senza alcun dialogo: la scena riprendeva ciò che vedeva dalla finestra un ebreo nascosto, un assalto dei partigiani plolacchi ad una caserma occupata dai tedeschi. Così poteva accadere che, o il film ci veniva descritto con dovizia di particolari a voce sostenuta provocando le ire dei vicini di posto, oppure quando i nostri accompagnatori, soprafffatti dalla vergogna o troppo presi dalle vicende cinematografiche, si dimenticavano di descrivere particolari significativi. Per non parlare di ciò che avviene a casa dove si finisce…

View original post 227 altre parole

RACCONTARE, RACCONTARSI: MA PERCHè?

NON DI SOLA TECNOLOGIA vecchio

Prima o poi ci sorprendiamo a raccontare e a raccontarci; Magari davanti ad una birra, con amici, nelle chat e nei social, ma questo aspetto meriterebbe un approfondimento a parte.

E’ innegabile che l’istinto al racconto abita in noi, è innato: proprio come l’aria che respiriamo: ha tramandato avvenimenti per millenni, personaggi politici, sportivi, di spettacolo sentono l’esigenza di raccontare la loro vita; anche noi nei blog, in facebook raccontiamo con piu
o meno superficialità le nostre piccole traversie quotidiane.

Ma perchè raccontiamo, a cosa ci serve? Vorrei andare oltre all’esibizionismo pur presente, all’autocompiacimento narcisistico che prima trovavamo nei bar e ora in internet. Chi si racconta vuol riprendere in mano il tempo e coniugare passato, presente e futuro. Per chi crede la Fede cristiana è l’intreccio fra due racconti: quello della nostra esistenza quotidiana con la storia del Signore Gesù. E` che, con il racconto di sé a sé…

View original post 159 altre parole

Gita allo zoo

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Oggi è stata proprio una bella giornata: ho accompagnato i miei figli allo zoo.

Quanti animali curiosi abbiamo visto! Appena entrati ad esempio ci siamo imbattuti in un can che abbaia e non morde. Più avanti, ben custodito in una gabbia, c’era un magnifico leone d’oro alla carriera. E poco oltre, in un apposito recinto, abbiamo incontrato il simpaticissimo cavallo Donato; purtroppo alcuni bambini impertinenti hanno iniziato a guardargli in bocca e sono stati giustamente redarguiti dal custode. Tenendoci a distanza di sicurezza abbiamo potuto ammirare anche il cavallo che ha disarcionato Luigia Pallavicini. C’era anche un porcellum, ma senza premio di maggioranza. Nella sezione ‘piccoli roditori’ abbiamo trovato un topos letterario e un ratto delle Sabine. Mentre nella sezione dedicata ad Aristotele ci siamo imbattuti in un animale politico.

Ma forse l’attrazione più richiesta è l’agnello di Dio. A questo proposito però devo fare un appunto: è vero che…

View original post 23 altre parole

La vita matrimoniale

CASINI DI UNA QUASI TRENTENNE

Vi diranno che sembrava semplice: non lo è! Vi diranno che è tutto meraviglioso: è una bugia. Dovrete pensare per due, conciliare tutto in due, dividere per due, moltiplicare per due. Cosa accade quando ritornate dall’atmosfera fatata del viaggio di nozze? Iniziate a realizzare l’ineluttabilità della vita matrimoniale.

In cosa consiste questo difficile ma inevitabile cambiamento?

Ecco riassunta in sei punti l’impercettibile fato che attende tutti coloro che decidono di pronunciare il fatidico si:

Gli amici inizieranno a chiedervi quando sfornate un bebè.

Che vi siate sposati da un’ora o da dieci minuti, tutti inizieranno a chiedervi quando fate un figlio, anche se non avete ancora realizzato l’immane enormità di ciò che avete fatto. Rispondete pure che non ve la sentite, che non ve ne frega, che non ne farete mai, che li farete domani, ma chissenefrega! sentitevi liberi di vivere la vostra vita di coppia come meglio preferite.

Tutti…

View original post 455 altre parole

La primavera di Carlo

Il blog di Silvia Cavalieri

Il bacio

Un giorno mi baciasti

con la tua bocca impura,

trovasti una bambina,

il fragile stupore,

l’ostilità dei denti chiusi

a tutto quel piacere…

Portavi i calzini bianchi,

forse a quel tempo usava,

occhiali grossi spessi,

lo sguardo da ingegnere,

paziente intelligenza,

difficile da dire…

E mi cantasti “Zingara”

storpiando le parole,

credo per farmi ridere

e farti perdonare.

E c’era l’erba in fiore,

lassù sulla collina,

lontano, muto, il mare

ed il silenzio spesso,

canti di  vento australe.

Faceva quasi caldo,

avevo le guance rosa,

morivo di paura

e qualcos’altro ancora.

Poi tu te ne andasti,

non lo trovasti il tempo

per insegnarmi a amare…

View original post

Come va “my friend”?, di Pier Carlo Lava

Come va.jpg

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Oggi dovevo fare acquisti, avevamo finito la carta igienica… serve anche quella e come al solito vado a comperarla al Lidl, la prima e la più grande catena di discount del paese. 

La Lidl nasce in Germania molti anni fa, dove mi risulta sia co-leader, dato che la prima catena di questa tipologia di punti vendita dovrebbe essere Aldi. Arrivo nel grande piazzale dove solitamente non c’è problema di parcheggio e prendo il carrello dopo avere introdotto un euro, li vicino poco prima dell’entrata c’è un extra comunitario di colore che mi accoglie con un grande sorriso e in perfetto italiano mi dice, “Come va?”, ”Bene, grazie” gli rispondo.

Entro nel discount e mi reco nel reparto dove trovo la carta igienica, la carico sul carrello e mi metto in coda alla cassa dove c’era lunga fila.

Nell’attesa mi guardo intorno, i clienti erano di provenienza eterogenea, italiani, slavi e extra comunitari, un’umanità varia e poi mi cade l’occhio sui separatori per dividere la spesa sul nastro trasportatore e leggo: “Lidl Italia, il miglior ambiente di lavoro nella grande distribuzione organizzata”. Continua a leggere “Come va “my friend”?, di Pier Carlo Lava”

NEL BUIO DEL CIELO, di Maya Cau

NEL BUIO DEL CIELO, di Maya Cau

nel buio

E i giorni se ne vanno silenziosi
a dormire dietro il colle dove da
tempo dormono le attese.

L’onda stanca si adagia sul mare
che più non mostra la sua
bianca e spumeggiante veste.
A palpitare l’ultimo gabbiano,
sospettoso scruta il mare, poi,
con battito d’ali scompare.

Prigioniere le ombre di una luna
tardiva timidamente si mostrano
tra un riverbero e l’altro.
Avara di luci appare la notte,
le pareti delle povere case,
giù al molo
intinte di lacrime salmastre
si accendo di luce e di calore,
mentre sulle selci bagnate
di memoria un vento frettoloso
agita le foglie per dispetto.
Continua a leggere “NEL BUIO DEL CIELO, di Maya Cau”

Gospel e solidarietà a Novi ligure, di M.L. Pirrone

Di Maria Luisa Pirrone

Gospel e solidarietà: una mix perfetto per una serata autunnale.

Sabato 17 novembre non prendete impegni: l’appuntamento è a Novi Ligure nella parrocchia di San Pietro, in via Roma, alle 20,45.

Il Saint John Gospel Choir, proveniente dalla chiesa di San Giovanni Bosco della Rimessa di Genova, si esibirà a favore dell’Associazione IRIS (Insieme Ritroviamo Il Senso).

Ingresso libero.

Per informazioni:

345 6307483

info@associazioneirisnovi.org

ANNA, di Anna De Filpo

ANNA, di Anna De Filpo

anna.jpg

Se avessi dovuto
scegliermi un nome,
avrei teso l’ orecchio
per ascoltare la natura
ed avrei scelto la voce del rio,
il frusciar delle foglie
vestite dal vento.
E dal silenzio avrei tratto
i pindarici voli della mente,
tra le dune del pensiero,
vagabonda.
Dal mare avrei tratto l’onda
e il volo dei gabbiani
cercando l’ innocente nido
senza sapere dove…
Ed all’oceano
avrei rubato il vaso di Pandora.
Agli animali avrei rubato
gli occhi dell’amore
ed il colore azzurro al cielo,
Intrecciando nell’ anima
la gioia col dolore,
giacche’ la vita non e’ soltanto festa,
ma come per Maria, e’ dolore! Continua a leggere “ANNA, di Anna De Filpo”

RFI, CASALE MONFERRATO – MORTARA: AL VIA GLI INTERVENTI PER LA RIAPERTURA DELLA LINEA

RFI, CASALE MONFERRATO – MORTARA: AL VIA GLI INTERVENTI PER LA RIAPERTURA DELLA LINEA

  • servizio commerciale operativo da primavera 2019
  • investimento oltre 8 milioni di euro

Torino: Al via gli interventi di ripristino e potenziamento tecnologico della linea Casale Monferrato – Mortara per la riapertura al servizio ferroviario regionale nella primavera 2019. 

Schermata 2018-11-12 a 16.12.10

Il piano è stato presentato dal Direttore Produzione Torino di Rete Ferroviaria Italiana, Filippo Catalano all’Assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco, all’Assessore ai trasporti della Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi, al Sindaco di Casale Monferrato, Concetta Palazzetti. Presenti anche i rappresentanti dell’Agenzia della Mobilità Piemontese e delle Istituzioni locali.

Questa importante tappa segue la firma del Protocollo d’Intesa per la riattivazione delle linee ferroviarie Casale-Mortara e Casale Vercelli sottoscritto il 10 gennaio 2018 da Regione Piemonte, Regione Lombardia, l’Agenzia della Mobilità Piemontese, i Comuni di Casale Monferrato, Mortara, Vercelli e le Province di Alessandria, Vercelli e Pavia. Continua a leggere “RFI, CASALE MONFERRATO – MORTARA: AL VIA GLI INTERVENTI PER LA RIAPERTURA DELLA LINEA”

Creazioni

OpinioniWeb-XYZ

keith-haring-1133618_960_720 Keith Haring, tratto dal murales Tuttomondo a Pisa: danza, musica e colori!

Riflessione interessante quella fatta da Stefano in questo post. Ogni opera d’arte vive di vita propria, condivido in pieno quest’affermazione. Io penso addirittura che, come accade per i figli, sia un DONO e abbia a che fare con il divino! Essa è un ponte verso Dio, in quanto ciò che è sommo bene non potrà che essere al contempo somma bellezza. Ma senza fare troppi preamboli che rischierebbero di alterare quello che vuole dire Stefano vi lascio al suo post…

Ogni opera d’arte è una creazione, il creatore è l’artista e l’opera è una creatura.

Come ogni creatura, una volta rilasciata nel mondo, vive di vita propria e non è più sotto il controllo del “creatore”.

Come un figlio: il figlio viene creato dall’unione dei gameti dei genitori, dagli influssi ambientali ed astrali dal momento del concepimento alla…

View original post 286 altre parole

Carpione Piemontese

Bananna Kitchen

Il carpione piemontese è un must! Semplice, sano e delizioso, si conserva per vari giorni in frigorifero ed è adatto per tutti i gusti poichè comprende sia carne, sia uova, sia zucchine! Il carpione è una base di vino bianco e aceto (con proporzione di 1 di vino a 3 di aceto), con cui potete condire ciò che desiderate… io oggi vi propongo la ricetta base piemontese che, a mio parere, è la migliore, in quanto l’originale! Consiglio importante: è necessario preparare il carpione il giorno prima che venga consumato in modo tale che tutti gli ingredienti abbiano il tempo di insaporirsi a dovere. Inoltre, conservatelo sempre in frigorifero.

Ingredienti (per 4 persone):
8 zucchine medie oppure 16 piccole (novelle)
4 fettine di carne di vitello sottili (adatte per bistecche impanate)
5 uova ( di cui 1 per impanare le bistecche)
pangrattato
sale
olio per friggere

Ingredienti per il…

View original post 225 altre parole

Farmaco naturale

ORME SVELATE

IMG_5188Finalmente viene considerata la Creatività in ciascuno di noi. È dentro ognuno di noi.
Addirittura anche il talento è dentro ognuno di noi.
Essere creativi e in quale campo? Sta a noi capirlo, ascoltando i nostri sensi.
Addirittura in questa mezza pagina viene chiamato “farmaco naturale per guarire il logorio mentale”.
Questa mezza pagina mi piace molto.
Vengono citate anche le neuroscienze.
Una pillola di saggezza.

Giada

View original post

Città più vivibili e più salutari per i cittadini di oggi e di domani

HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone

Presentata il 24 ottobre scorso, in occasione della 35ma Assemblea Nazionale ANCIAssociazione Nazionale Comuni Italiani, svoltasi a Rimini, la “Lettera aperta ai Sindaci, ai Presidenti delle regioni, ai Parlamentari, al Governo e a tutte le Istituzioni per avere città in salute: 10 azioni per costruire un futuro migliore”.

A tutti è stato rivolto l’invito a considerare il tema della salute nelle città di primaria importanza e a mettere in atto politiche urbane per prevenire le malattie croniche non trasmissibili come diabete e obesità, il cui continuo aumento nelle città è stato definito “nuova epidemia urbana” dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

La lettera, firmata da Andrea Lenzi, Presidente Health City Institute, Roberto Pella e Daniela Sbrollini, co-Presidenti dell’Intergruppo Parlamentare “Qualità di vita nella Città”, è stata illustrata nel corso del Simposio “Qualità di vita nelle città:…

View original post 786 altre parole

Question Time in diretta televisiva su RAI 3 sulla vicenda Pernigotti, con Federico Fornaro e Luigi Di Maio.

Question Time in diretta televisiva su RAI 3 sulla vicenda Pernigotti con Federico Fornaro e Luigi Di Maio.

Mercoledì 14 novembre alle ore 15, con diretta televisiva su RAI 3, Il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro, svolgerà un Question Time con il ministro dello sviluppo economico e del lavoro, Luigi di Maio, sulla vicenda Pernigotti.

pernigotti-11

Nell’interrogazione, Fornaro, dopo aver preso atto positivamente che è stata fissata per giovedì 15 novembre la riunione plenaria sulla Pernigotti presso il Ministero dello Sviluppo Economico, chiede al Ministro Di Maio, quali iniziative intenda adottare al fine di salvaguardare l’azienda e i lavoratori e le lavoratrici dello stabilimento di Novi Ligure (AL), con riferimento inoltre alla tutela del made in Italy rispetto a iniziative di delocalizzazione parziale o totale della produzione, con riduzione dell’italianità del prodotto al solo brand, come nel caso della Pernigotti.

Riprese televisive per la trasmissione “Linea Verde” –  dal 13 al 16 novembre 2018

Riprese televisive per la trasmissione “Linea Verde” –  dal 13 al 16 novembre 2018

alessandria

Per permettere il transito e la sosta dei veicoli della produzione televisiva “Linea Verde”, dal 13 al 16 novembre 2018, sarà autorizzato il transito e la sosta nelle vie cittadine, in deroga ai provvedimenti di limitazione al transito di ZTL e APU e ai divieti di sosta e fermata, ad una serie di veicoli autorizzati. Inoltre, dalle ore 13.30 alle ore 14.30 del 14/11/18 vigerà il divieto di transito sulla porzione carrabile del ponte Meier , ad eccezione dei partecipanti alle riprese televisive della trasmissione “Linea Verde”.

Esecuzione scavi nel quartiere Galimberti per sostituzione reti di distribuzione gas e allacciamenti d’utenza a cura della ditta Amag Reti Gas S.P.A. – da mercoledì 14 novembre

Per consentire lo svolgimento dei lavori di scavo necessari ad ultimare le operazioni di sostituzione delle tubazioni esistenti del gas in ghisa grigia al Quartiere Galimberti, dalle ore 8.30 alle ore 18 dal lunedì al venerdì, del periodo compreso fra il giorno 14/11/2018 e il giorno 21/12/2018, sarà vietata la sosta con rimozione forzata ambo i lati delle seguenti vie: Continua a leggere “Riprese televisive per la trasmissione “Linea Verde” –  dal 13 al 16 novembre 2018”

I più fragili tra i più deboli – Giallo come il miele. Le dichiarazioni

I più fragili tra i più deboli / Giallo come il miele

23 novembre 2018 – 17 maggio 2019

pres Locandina VI ed Corso formaz_I più fragili tra i più deboli.jpg

L’iniziativa “I più fragili fra i più deboli” che ha preso il via nell’anno 2013 con il patrocinio e supporto dell’Ufficio Scolastico Territoriale ha ottenuto esiti più che positivi sia per la validità degli obbiettivi sia per l’interesse che ha suscitato verso un pubblico sempre più numeroso. E’ un progetto ambizioso che nel corso degli anni è riuscito a coinvolgere partner prestigiosi e relatori eccellenti con lo scopo di calamitare l’attenzione sul tema dei “diritti” umani, con particolare attenzione alla non discriminazione, diritto alla vita, alla convivenza e allo sviluppo del bambino che, da sempre, risulta essere il soggetto più fragile della società e quindi da tutelare.

La scuola è un veicolo fondamentale per diffondere la conoscenza ed aiutare i bambini e gli adolescenti a diventare un domani, uomini consapevoli. Rinnovando i miei auguri per questo nuovo anno di incontri cito una poesia di Gabriele Clima che secondo me rappresenta bene il concetto scuola: Continua a leggere “I più fragili tra i più deboli – Giallo come il miele. Le dichiarazioni”