263a80ba-6b5a-4a66-bd91-dac2ac80a39b_large.jpg

di Maria Cannatella

Viviamo in una grande Giungla.

Ammassati, intrappolati, rassegnati.

Una giungla ricca di cattiveria, invece del verde.

Dove una via d’uscita non c’è.

Abitata da malfattori,

arrampicatori sociali.

Gente stravagante, incosciente.

Strapiena la giungla,

di anime incapaci,

di vivere e lottare,

che troppo spesso si arrendono.

Piena di pericoli, di insidie,

la giungla, lotta per la sopravvivenza,

abbattendo i più deboli, gli indifesi.

Quasi una trappola mortale,

ormai questa giungla,

abitata da chi non sa rispettarla.

Dove i pericoli,

sono ad ogni angolo,

in ogni momento.

Una giungla di terrore,

dove si uccide a tutte le ore.

Dove spesso si rimane a guardare,

per l’indifferenza e la strafottenza,

assoluta, di chi non sa apprezzare,

rispettare il prossimo.

Per l’egoismo di ognuno di noi,

perchè a nostro modo,

siamo tutti consapevoli,

a nostra insaputa.

Continuando a non vedere,

ciò che era importante.

maria cannatella

riservati tutti i diritti

foto: http://www.linkiesta.it/