Dimagrire…anche la pancia

Creando Idee

Dimagrire velocemente la pancia senza perdere tonicità è possibile solo se si è molto motivati e si unisce a una dieta equilibrata, ma leggera, anche esercizi mirati per rassodare l’addome. Ecco alcuni consigli alimentari per ottenere la pancia sempre più piatta. Bere un bicchiere di acqua appena alzati Prima di ogni pasto bere un bicchiere di acqua per avere la sensazione di essere quasi sazi. Cercare di bere nel giro di 24 ore almeno un litro di acqua a temperature ambiente non gassata.Le bevande gassate e/o contenenti zucchero vanno abolite perché gonfiano e contengono calorie.Diversificare l’alimentazione è importante anche per introdurre minerali e vitamine di diverso tipo.L’apporto di vitamine è fondamentale: assumerle consumando frutta e frullati.Preferire la frutta fresca a quella secca molto calorica e a quella in scatola contiene conservanti.Consumare grandi quantità di verdure soprattutto quelle a foglia verde.Fare attenzione all’eccesso di calorie, evitare tutti i condimenti molto grassi.Se…

View original post 147 altre parole

Il codice di abbigliamento

Creando Idee

Ormai ci sta inseguendo sempre più spesso. E’ lo spettro che ti assale ogni volta che difronte al cassetto  o all’armadio ti assale… è il codice di abbigliamento. Vi sarà capitato di dover partecipare ad una cerimonia, ad una serata formale o ad un business-event ed esservi imbattuti nel codice di abbigliamento consigliato, da seguire scrupolosamente per non risultare fuori luogo. A volte è semplice ed intuitivo. Altre lo è molto meno. Pochi sanno che si tratta di una sorta di “codice internazionale  condiviso”, con regole, sfumature ed accorgimenti da seguire. Quale sarà il codice di abbigliamento giusto per un cocktail party? Che significa “d. c. black tie”? Basta una cravatta nera anche sopra alla maglia della salute?. In qualsiasi contesto culturale o sociale in cui l’uomo si sia mosso nella sua storia sono esistite regole scritte e non scritte che in qualche modo devono essere rispettate. Regole sul…

View original post 201 altre parole

Una favola al Museo

Il caffè è pronto miei cari DADAfan, il suo aroma inebria la stanza e mi fa compagnia in questa grigia giornata di novembre. Come promesso siamo tornate con “Quattro chiacchiere con DADA” e tra un sorso e l’altro del mio caffè oggi vi parlo della nostra ultima creazione, una visita guidata del “Museo Casa Natale di Gabriele d’Annunzio” pensata per i più piccini.

Qualche giorno fa abbiamo ricevuto una richiesta da parte di un’insegnante della scuola dell’infanzia che si è mostrata interessata a portare in visita al museo la sua classe. Come spiegare un museo a dei bambini di 5 anni? Su cosa puntare per farli avvicinare al poeta, alle opere d’arte conservate all’interno del museo e al clima di fine Ottocento che si respira a Casa d’Annunzio? Da tempo mi balenava nella mente la voglia di inventare una fiaba usando come protagonisti i personaggi del museo. Mi piaceva l’idea…

View original post 462 altre parole

Daria Carmi: Prorogate le mostre al Castello

Prorogate le mostre al Castello

Casale Monferrato: Le esposizioni a ingresso gratuito allestite al Castello del Monferrato Tracce di Cemento: Il carnet di viaggio sull’archeologia industriale e Good morning… good night. Cinque artiste e una curatrice dall’Iran. The sequel, visitabili nelle sale del secondo piano, sono state prorogate fino al 13 gennaio 2019.

mostre Good Morning

Le mostre rimarranno aperte al pubblico sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 (domenica 6 gennaio inclusa). Chiusura nei festivi 25 e 26 dicembre e il 1° gennaio.

Saranno possibili anche visite infrasettimanali su prenotazione al numero 0142 444330.

Maggiori approfondimenti sulle esposizioni possono essere trovati ai seguenti link:

Continua a leggere “Daria Carmi: Prorogate le mostre al Castello”

L’intelligenza artificiale può aiutare a far emergere il trauma

ORME SVELATE

Abuse (Katrin Alvarez)
Abuse (Katrin Alvarez)

Quando i bambini sono vittime di crimini, le testimonianze legali fornite sono note come interviste forensi. Tuttavia, poiché le vittime sono spesso traumatizzate e potenzialmente abusate dai loro caregivers, possono essere riluttanti a presentare accuse o divulgare informazioni pertinenti. Come tale, è stato sviluppato un protocollo per estrarre con cura il maggior numero possibile di informazioni rilevanti su un crimine. E se l’intelligenza artificiale potesse essere uno strumento utile per aiutare le giovani vittime a raccontare le loro storie? Cosa succederebbe se l’intelligenza artificiale potesse supportare gli intervistatori con strumenti che aiutassero a raccogliere informazioni in modo appropriato? Questo è il tema di un documento presentato alla Conferenza internazionale ACM del 2018 sull’interazione multimodale, recentemente a Boulder, in Colorado. I ricercatori, per determinare se e in che modo gli strumenti computerizzati possono valutare accuratamente la produttività delle interviste forensi. Inoltre, il documento testimonia come i ricercatori hanno…

View original post 654 altre parole

La maca

Creando Idee

Ci credereste se vi dicessimo che c’è un superalimento in particolare in grado di aiutarvi realmente a combattere stress e depressione, a sentirvi pieni di energia e a ricaricare la libido in modo esponenziale? Probabilmente no, eppure sembra esista davvero: parliamo della maca, un tubero originaria del Perù considerata un adattogeno, ovvero una di quelle erbe quasi miracolose che aiutano il corpo a raggiungere l’equilibrio ormonale e a gestire lo stress. Disponibile in tanti formati  polvere per i frullati e compresse sono quelli più comuni  si trova facilmente in erboristeria. È il momento di correre a farne scorta? Nì: prima di assumerla il caso di fare i conti con gli eventuali effetti collaterali della maca. Sì, perché anche i superfood possono avere qualche contro oltre agli innumerevoli pro. La ricerca scientifica sull’efficacia di questo adattogeno, purtroppo, non è molta: gli stessi effetti positivi andrebbero approfonditi con studi clinici più estesi…

View original post 144 altre parole

Non sei sola: musica e parole a Palazzo Langosco Per la giornata contro la violenza sulle donne Martedì 27 si firma il Protocollo Territoriale

Non sei sola: musica e parole a Palazzo Langosco Per la giornata contro la violenza sulle donne Martedì 27 si firma il Protocollo Territoriale

Casale Monferrato: Domenica 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, l’Assessorato alle Pari Opportunità organizza, alle ore 16,30, nei locali al piano terreno di Palazzo Langosco (ex Biblioteca Ragazzi – via Corte d’Appello 12) l’evento “Non sei sola” il cui titolo riprende i temi del pieghevole “Ricordati.. non sei sola se..” realizzato dai componenti del Tavolo Territoriale contro la violenza sulle Donne e distribuito a partire dallo scorso mese di maggio alle scuole e in vari luoghi di aggregazione.

non sei Tavolo Territoriale donne casale

Durante l’evento si alterneranno riflessioni e brevi interventi a brani musicali della band M-Joy.

L’assessorato alle Pari Opportunità, il Comando Compagnia Carabinieri, il Commissariato di Polizia di Stato, l’Asl – Al, l’Ordine degli Avvocati di Vercelli, la Croce Rossa, l’Avis, me.dea onlus, Soroptimist International Club e Albero di Valentina spiegheranno a tutti gli intervenuti i risultati di un anno di lavoro sul tema e presenteranno i loro progetti.

«Ogni anno il 25 di novembre si spera di non dover più parlare di violenza, purtroppo la realtà è ben diversa e una soluzione non è facile e immediata. Tutti insieme possiamo però riflettere, discuterne e soprattutto agire. Con istituzioni e associazioni dobbiamo garantire la difesa di chi subisce violenza. Il percorso è ancora lungo: serve educazione per le nuove generazioni e ascolto e aiuto per chi è in sofferenza» spiega l’assessore alle Pari Opportunità Ornella Caprioglio. Continua a leggere “Non sei sola: musica e parole a Palazzo Langosco Per la giornata contro la violenza sulle donne Martedì 27 si firma il Protocollo Territoriale”

So chi sei

Il Blog di Roberto Iovacchini

9788842931737_0_0_300_75

Titolo: So chi sei

Autore: Elisabeth Noreback

Editore: Nord

Un thriller psicologico con tre donne protagoniste.

Stella Widstrand è una psicoterapeuta professionista, sposata con un figlio, apparentemente sembra una donna realizzata e felice. Ma la sua vita è stata segnata da un evento terribile. Vent’anni prima era scomparsa sua figlia di un anno durante una vacanza al mare. Le indagini non avevano portato a nessun risultato e la bambina fu dichiarata deceduta per annegamento anche in mancanza del ritrovamento del corpo. Vent’anni dopo, allo studio di Stella, si presenta una nuova paziente. Stella non ha dubbi, quella ragazza è sua figlia Alice, scomparsa quel giorno disgraziato al mare.

Isabelle Karlsson è una giovane studentessa universitaria. Frequenta l’Università a Stoccolma, dopo varie discussioni in casa. Sta attraversando un brutto periodo, suo padre è morto da poco e la madre le ha comunicato che quello non era il suo padre biologico ma…

View original post 368 altre parole

Il Sud, da “Fervore di Buenos Aires”, Jorge Luis Borges

nonsolobiancoenero

Da un tuo cortile aver guardato
le antiche stelle,
dalla panchina in ombra aver guardato
quelle luci disperse
che non so ancora chiamare per nome
né ordinare in costellazioni,
aver sentito il cerchio d’acqua
nel segreto pozzo,
l’odore del gelsomino e della madreselva,
il silenzioso uccello addormentato,
la volta dell’androne, l’umido
forse son queste cose la poesia.

(Traduzione di Tommaso Scarano)

El Sur

Desde uno de tus patios haber mirado
las antiguas estrellas,
desde el banco de sombra haber mirado
esas luces dispersas,
que mi ignorancia no ha querido nombrar
ni ordenar en constelaciones,
haber sentido el círculo del agua
en el secreto aljibe,
el olor del jazmín y la madreselva,
el silencio del pájaro dormido,
el arco del zaguán, la humedad
—esas cosas, acaso, son el poema.

The South

To have watched from one of your patios
the ancient stars,
from the bench of shadow to have watched
those…

View original post 56 altre parole

GIAPPONE

NOMADI IN CAMICIA

Il nostro viaggio nel paese del sol levante inizia atterrando all’areoporto di Tokyo-Narita, saltiamo i primi 3 giorni trascorsi nella capitale, alla quale dedicheremo un’articolo a se, e saltiamo direttamente al terzo giorno e alla nostra gita fuoriporta a Nikko e i suoi templi.

GIAPPONE 4775.JPG

Partendo dalla stazione di Ueno, vicino al nostro albergo, in un paio di ore siamo a Nikko, una volta usciti dalla stazione invece di prendere il bus navetta passiamo in mezzo al paese raggiungendo il ponte sacro di Shin-Kyo.

GIAPPONE 4893.JPG

Esso si trova ai piedi di una lunga e ripida scalinata (sono una costante in Giappone) che attraversando la foresta porta a templi e pagode, il piu’ famoso dei quali è il tempio Toshogu dove in un bassorilievo sono rappresentate le tre scimmiette                            nonvedo-nonsento-nonparlo.

Il sito è un continuo di scalinate che portano a…

View original post 1.365 altre parole

DROIT O GAUCHE: IL DILEMMA PARIGINO

NOMADI IN CAMICIA

Parigi o la si odia o la si ama, c’è poco da fare, la “Ville Lumiere” suscita emozioni contrastanti nei visitatori, la grandiosità dei palazzi affacciati sui boulevard alberati degli arrondissement centrali fa da contro alle sterminate periferie che si intravedono dal treno RER che porta dall’aeroporto Charles DeGaulle  alla Gare du Nord.

Qui, nell’affollato piazzale della stazione, dove si incontrano i viaggiatori piu’ disparati, dal pendolare al turista che prende L’Eurostar in direzione Londra, fare un biglietto per il metro’ puo’ rivelarsi un’impresa mistica, tra falsi addetti del trasporto pubblico, borseggiatori e clochard, il nostro consiglio è quello di dirigersi direttamente agli sportelli in maniera da farsi seguire passo passo da un’impiegato.

Una volta superato questo trauma iniziale si inizia a scoprire il fascino immutabile della capitale francese ed il suo dualismo tra le due rive opposte della Senna: la Rive Gauche e la Rive Droite,  le loro differenze…

View original post 835 altre parole

La Centrale del Latte di Alessandria e Asti tra le eccellenze di Linea Verde Life, di Lia Tommi

Le telecamere della Rai, nei giorni scorsi, sono entrate nello stabilimento della Centrale del Latte di Alessandria e Asti, in viale Massobrio, per raccontare un modo di lavorare sostenibile.
Con grande soddisfazione, infatti, l’azienda è stata scelta, quale eccellenza alessandrina, da “Linea Verde Life”, programma di Rai Uno che mette al centro la sostenibilità.
La puntata andrà in onda sabato 24 novembre e sarà interamente dedicata ad Alessandra, grazie a una preziosa attività di promozione avviata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.
Il programma permetterà di raccontare a un grande pubblico la storia della Centrale e i suoi valori, che si fondono sul disciplinare di filiera firmato nel 1999 – primo esempio di questo tipo in Italia – documento che garantisce il rispetto delle norme previste per la produzione di “Latte Alta Qualità” e l’impegno nel miglioramento continuo delle pratiche di allevamento.

La conduttrice Chiara Giallonardo ha visitato lo stabilimento con la sua troupe, esplorato il significato di “filiera corta” e , in particolare, raccontato la sapienza tecnica e umana che si cela dietro i prodotti e i processi della Centrale alessandrina: ne è un esempio il latte biologico che a differenza dei principali competitor sul mercato è latte “fresco” grazie al processo di pastorizzazione “dolce”.
Un focus ha poi riguardato l’impegno della Centrale nella sostenibilità ambientale, con i suoi 6 milioni di euro investiti negli ultimi anni per perseguire obiettivi di efficienza delle produzioni. Un esempio su tutti: le bottiglie di latte sono ottenute quotidianamente e internamente da semilavorati (preforme) provenienti da uno stabilimento sito a 20Km dalla Centrale. Rispetto alle bottiglie acquistate già soffiate, questo sistema consente di risparmiare, in un anno, circa 300 viaggi di un TIR con la conseguente riduzione d’impatto ambientale.
Infine, un cenno alle attività di responsabilità sociale dell’azienda: il sostegno continuativo a oltre 20 organizzazioni di volontariato che fronteggiano l’emergenza alimentare attraverso la donazione quotidiana di prodotti, l’adozione di una politica distributiva del latte che “impara” quotidianamente dai “resi” e tara le consegne al fine di evitare il più possibile gli sprechi del prodotto, la sponsorizzazione di attività culturali e sportive, come espressione di vicinanza al territorio.

Per scoprire o riscoprire tutto questo, l’appuntamento è per sabato 24 novembre, alle ore 12.20 su Rai Uno.

Squeeze box

Lance Sheridan

I think I am getting up,
I think I might rise:
The sound of music coming from
My neighbor’s house is not exactly a lullaby;
And I am pure insanity!

So he who plays the wood box
Square in a chair by a window seat,
I would hope be almost too heavy to lift,
Or would lockup;
But whatever the music means,

I pray would dissolve into thin air.
He shapes and misshapens it
Like a melon strolling on two tendrils;
I am writhing my hands in fortitude,
I am boarding the train for an institute

And there is no getting off!
By doing so, that hideous sound
Would ignore me immediately;
But my neighbor stares quite indignantly,
For you see he is tone-dead.

Copyright © 11/22/18 lance sheridan®
Squeeze box

View original post

Ironico

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Sin dalla più tenera età sono stato assillato da un’idea fissa: quella di apparire intelligente agli occhi delle altre persone. A questo scopo avevo elaborato due possibili strategie: confutare il teorema di incompletezza di Gödel, oppure fare l’ironico. Dopo averci pensato un po’ su, ho optato per la seconda.

In effetti io sono sempre stato convinto che chi è ironico debba per forza anche essere intelligente, e ho sempre ricevuto rassicurazioni in tal senso da parte di amici e parenti. Tra l’altro per lungo tempo ho avuto un cane e cercavo di studiarlo attentamente per cogliere eventuali segni di ironia. Ebbene, non mi ha mai dato l’impressione di essere ironico: tutt’al più talvolta era un po’ sardonico (era un pastore sardo). Così pensavo di avere ricevuto la conferma definitiva, e mi dicevo: “essere ironici è una caratteristica delle menti superiori”.

Finché un giorno è successo: mi sono imbattuto in una…

View original post 20 altre parole

Segnalazione Le Ceneri della Fenice – The Fade di Jane Fade Merrick

Libri e frasi Italia

Anche oggi una nuova segnalazione! Stavolta vi presento un romanzo di narrativa davvero originale!
All’interno sono presenti una serie di disegni che l’autrice ha realizzato da sola!
Qui sotto troverete qualche estratto di questi fantastici disegni!

Titolo: Le Ceneri della Fenice – The Fade
Autrice: Jane Fade Merrick
Genere: Narrativa generale | Slice-of-life | Donne contemporanee
Età: Sconsigliato sotto i 14 anni
Pagine: 196
Editore: Youcanprint (autopubblicato)
Prezzo: € 13,00 – ebook 2,99

Schermata 2018-09-06 alle 18.18.15

Fade è una ventiquattrenne che vive per strada fra i disagi e i pericoli di una metropoli che ingoia
chiunque non tenga il passo con il suo ritmo, con l’unica compagnia di un paio di rollerblade
malandati con i quali tenta la fuga dalla sua stessa realtà e un coltello da cucina che brandisce contro chiunque rappresenti un pericolo.
Per una serie di coincidenze, che poi coincidenze si scopriranno non essere, incontra un bambino dallo sguardo stralunato…

View original post 710 altre parole

Una birra con i TheGiornalisti – Live Report BS

MICALIEN

I punti che mi hanno spinto ad andare ad un concerto dei TheGiornalisti, sono fondamentalmente due:
1- le persone che lavorano con me sembrano essere state reclutate da un fanclub su Facebook;
2- una mattina alle cinque, dove Felicità Puttana risuonava potente nel mio abitacolo.

Succede dunque che al concerto dei TheGiornalisti ci arrivo ed il parterre, non è così indie alternative come lo immaginavo.
Piuttosto, la maggioranza, è costituita da coppiette più o meno – con un picco decisivo sul più – sopra i trent’anni, che mi danno la sensazione primitiva di quanto, probabilmente, saranno le varie Riccione e Completamente a scuotere il pubblico della serata.

Ogni concerto prevede, come molti di voi ben sanno, un’attesa di rito, durante la quale non suppongo però sia prevista l’uscita spaziale di Tommaso Paradiso, scalzo, da uno degli sbocchi laterali del palazzetto.
Il destino ed il Love Tour, hanno voluto che…

View original post 326 altre parole

Ronnie Cuber – Ronnie’s Trio

Tracce di jazz

RONNIE CUBER – Ronnie’sTrio (Steeplechase)

La fluente, rigorosa tecnica di Ronnie Cuber al sax baritono è documentata al meglio in questo disco che ci fa ritrovare, ed è un gran piacere, il leader in smagliante stato di forma, deciso ad attaccare standards masticati per una vita intera (il nostro è un classe ‘41) come se fosse la prima volta, o giù di lì. Non è certo copiosa la discografia da leader di Cuber e nemmeno di facile reperibilità, anche se come sideman lo si può ascoltare a fianco di B.B.King, Paul Simon, Mingus, Zappa, Lee Konitz, George Benson ecc., giusto per rispolverare i galloni di una gloriosa carriera. L’assetto del trio senza strumento armonico consente a Cuber di sciorinare frasi solistiche in ampiezza e senza soluzione di continuità, ispirandosi, soprattutto per ciò che attiene al dialogo con i partners Adam Nussbaum e Jay Anderson, al Rollins di “East Broadway Run…

View original post 173 altre parole

MILES DAVIS ‘RUBBERBAND’ 5-TRACK DIGITAL EP AVAILABLE FROM RHINO

Tracce di jazz

Nel 1985, Miles Davis stupi’ il mondo della musica passando dalla Columbia Records alla Warner Bros. Records e iniziando a registrare Rubberband . Questo album segnò per lui una svolta radicale, con massicce dosi di groove, funk e soul,  includendo le voci di Al Jarreau e Chaka Khan. Prodotto da Davis, Randy Hall e Zane Giles, la line-up vedeva Davis alla tromba e tastiere,  Adam Holzman, Neil Larsen e Wayne Linsey keyboards, il percussionista Steve Reid, il sassofonista Glen Burris e il nipote di Davis, Vince Wilburn Jr., alla batteria. Progettato da Reggie Dozier (fratello di Lamont Dozier, parte del leggendario team di songwriting Motown), le sessioni Rubberband hanno avuto luogo negli Amerycan Studios di Los Angeles dall’ottobre 1985 al gennaio 1986.

L’album è stato successivamente accantonato e Davis ha cominciato a registrare Tutu .

“It was fat grooves, really funky, Miles talking. It was street and funky and dirty. We didn’t go after writing a great…

View original post 221 altre parole

“Blue Note Records, beyond the notes”. Una storia. Bella (1)

Tracce di jazz

“Mettetevi comodi, vi racconto un film… chissà quando lo vedrete. Se avete qualcosa sul fuoco o se vi parte il treno, passate pure oltre….”
A metà anni ’40, in un club di second’ordine di New York, una voce dallo spigoloso accento straniero domanda: “Ma tu sai suonare come Charlie Parker?”. Quella di un giovane ragazzo con un sax alto risponde con una certa iattanza: “Ma certo che sì!!”. Il ‘giovane ragazzo’ era Lou Donaldson, allora sconosciuto e spiantato giovanetto di campagna arrivato a New York con la speranza di affermarsi con la sua musica. Torniamo al presente: una risata squassante rischia di portarci via il Donaldson ultranovantenne che racconta questo aneddoto. Con la sua voce fragile e sottile continua: “figurarsi se ero solo capace di imitare Parker, ma LUI mi dette fiducia quando non ero nessuno…”. Pausa, uno sguardo che parla più di un fiume di parole. “LUI” era Alfred…

View original post 1.670 altre parole

Presentazione del Quaderno di Storia Contemporanea “Il filo nero dei razzismi dalle leggi razziali 1938 a oggi”.

Presentazione del Quaderno di Storia Contemporanea “Il filo nero dei razzismi dalle leggi razziali 1938 a oggi”.

Tortona: Venerdì 23 novembre 2018, alle ore 10.30, presso la Sala della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, il Dott. Cesare Panizza presenta il “Quaderno di Storia Contemporanea” numero 63 dedicato alle cosiddette leggi razziali promulgate dal fascismo tra l’autunno del 1938 e la tarda primavera del 1939, che provocarono discriminazioni e violenze.

Nell’occasione dell’ottantesimo anniversario di quella drammatica pagina di storia, la rivista semestrale  “Il filo nero dei razzismi  dalle leggi razziali 1938 a oggi” edita dall’ISRAL di Alessandria vuole proporre un momento di riflessione aperto a tutti e rivolto anche agli Studenti delle Scuole Superiori.

L’evento patrocinato dalla Città di Tortona è realizzato in collaborazione dall’ISRAL e dalla Sezione cittadina dell’ANPI.

“Una nuova occasione per approfondire la conoscenza della storia, grazie all’impegno dell’ISRAL e dell’ANPI di Tortona – dichiara l’Assessore alla Cultura della Città di Tortona -; venerdì saranno presenti gli studenti degli ultimi anni degli Istituti Marconi e Peano, sempre molto partecipi alle iniziative promosse in ambito culturale, scientifico e sociale;  un ringraziamento particolare ai Dirigenti scolastici e agli insegnanti per l’attenzione e la disponibilità dimostrata”.

Sketch a Casale Monferrato, 24 novembre 2018

Sketch a Casale Monferrato, 24 novembre 2018

Casale Monferrato:Una giornata di sketch tra il Castello e le vie del centro a Casale Monferrato, un occasione per stare insieme e condividere la passione per il disegno, le chiacchere e un bicchiere di Grignolino!

Programma: ore 10, ritrovo all’ingresso del Castello del Monferrato in Piazza Castello, visita guidata alla mostra di acquerelli del volume “Tracce di Cemento” di Lorenzo Dotti, a seguire sketch tra le vie del centro. Fine delle attività quando le mani sono stanche.

Partecipazione gratuita, per info Lorenzo: 3334648829

TRACCE di CEMENTO, la mostra

Un’altra bella avventura condivisa con l’amico Carlo Rosso vede la luce: è il secondo volume della collana “Carnet del Monferrato” dedicato all’archeologia industriale monferrina. “Tracce di cemento”, così si chiama,  è una storia intensa, fatta di territorio, uomini, tecnologia e natura.

Provate a  chiudere gli occhi e riapriteli guardando le colline attorno a Casale Monferrato a cavallo tra le due guerre del secolo scorso. I crinali del Monferrato sono percorsi da lunghe teleferiche che trasportano a valle dentro ceste di vimini le preziose marne  per la produzione del cemento, qua e la sulle colline alte torri segnano l’ingresso ai pozzi di estrazione, e lunghi convogli di piccoli treni fumanti scendono agli opifici di Casale, vere e proprie cattedrali con le loro alte ciminiere. Continua a leggere “Sketch a Casale Monferrato, 24 novembre 2018”

“Razionalismo in Alessandria. La Città e le Architetture di Ignazio Gardella”

“Razionalismo in Alessandria. La Città e le Architetture di Ignazio Gardella”

Venerdì 23 novembre: il protagonismo dell’Istituto ITIS Volta e, alle ore 16.30, la conferenza della prof.ssa Annalisa Dameri su “Razionalismo in Alessandria. La Città e le Architetture di Ignazio Gardella”

raz Annalisa Dameriraz Jacopo Gardella

Il prossimo venerdì 23 novembre Alessandria vivrà una serie di momenti di alto profilo culturale, uniti da un elemento — il luogo nel quale sono stati programmati — che rappresenta, al contempo, sia il “contenitore” delle proposte, sia uno degli stessi oggetti delle sottolineature e approfondimenti che verranno svolti.

Il riferimento è all’Istituto ITIS “A. Volta” di spalto Marengo 42: una scuola “storica” per la Città, un luogo dove, da più di 50 anni, ormai tante generazioni di studenti si formano professionalmente, un’opera monumentale legata al genio dell’architetto, ingegnere e designer Ignazio Mario Gardella (1905-1999) che la progettò.

Al mattino, a partire dalle ore 10, alla presenza delle Autorità Cittadine, la Dirigente Scolastica dell’istituto,
M. Elena Dealessi presenterà presso l’Aula Magna le peculiarità del progetto “La Mia Scuola Accogliente” che, in tale contesto, verrà ufficialmente inaugurato. È un progetto indetto dal MIUR nel 2015; nel dicembre 2017 è stato comunicato l’esito positivo della candidatura dell’Istituto (una delle 20 scuole finanziate su 3.500 concorrenti a livello nazionale) e, da quel momento, un pool affiatato di architetti dell’Istituto ha lavorato attivamente per realizzarlo attraverso una completa rivisitazione artistica dell’atrio e degli ingressi in grado di “trasformare” l’ingresso in un ambiente inclusivo, accogliente, davvero a misura di studente.
Continua a leggere ““Razionalismo in Alessandria. La Città e le Architetture di Ignazio Gardella””

Convegno su movimento studentesco e lotte operaie nel ’68, di Lia Tommi

Alessandria: Convegno promosso dalle Associazioni “Città Futura” e “La.S.P.I.” dell’Università del Piemonte Orientale, dedicato a : “1968-’69
Movimento studentesco e lotte operaie”, programmato per venerdì
30 novembre, ore 16, presso la CGIL di Alessandria.

L’incontro vuole evidenziare una specifica caratteristica del “’68 italiano” e si pone l’obiettivo di evitare che, nelle celebrazioni del “Movimento del ‘68”, non sia adeguatamente considerata l’attenzione degli studenti per le condizioni degli operai, il collegamento tra le lotte nelle scuole e nelle università e i conflitti di lavoro esterni.
Essendo state le contestazioni studentesche caratterizzate da una forte carica antiautoritaria, questa si rivolse e investì la scuola, la famiglia, la società, ma non poteva
non riguardare anche la fabbrica, dove la struttura rigidamente gerarchica dell’azienda fordista opprimeva i lavoratori e negava loro ogni autonomia.

Nei luoghi di lavoro è indubbio che il movimento del ’68 abbia avuto un ruolo importante nello sviluppare il conflitto sociale e arricchire di contenuti le rivendicazioni sindacali. Per questo è giusto non separare, ma leggere insieme, in maniera intrecciata e con reciproca influenza, il ’68, l’”anno degli studenti” con il ’69, l’”anno degli operai”. Seppur in assenza di una sede universitaria anche ad Alessandria gli studenti, o le loro avanguardie, hanno attivamente partecipato sia alle lotte di fabbrica che ai momenti di sciopero generale del sindacato.
L’iniziativa è patrocinata dalla Camera del Lavoro provinciale.

Open mic, di Cristina Saracano

Venerdì 23, alle 21, in Corso Acqui 156 ritorna l’open mic.

Microfono aperto, open mic, tre minuti di tempo per recitare, leggere, diffondere arte e cultura.

Presentano Fabio Gagliardi e Franco Galliani, intrattengono musicalmente i Nuova Sintonia.

Tutti possono partecipare con letture di autori famosi o sconosciuti.

Open mic, uno spazio aperto a chi ama l’arte e la compagnia!

Allestimento area espositiva con autovetture, piazza della Libertà e via dei Martiri

Allestimento area espositiva con autovetture, piazza della Libertà e via dei Martiri

24 novembre 2018

Provvedimenti viabili, piazza della Libertà e via dei Martiri – Alessandria

Alessandria_Panorama

Per permettere l’allestimento di una struttura espositiva per attività informativa/pubblicitaria consistente nel posizionamento di pedana, totem, desk, teca e nr. 3 vetture ad Alessandria in Piazza della Libertà angolo via dei Martiri 1, il giorno 24/11/2018, sono stati adottati i seguenti provvedimenti viabili:

  • dalle ore 08.00 alle ore 18.00 del giorno 24 novembre 2018, è vietata la fermata con rimozione forzata in PIAZZA DELLA LIBERTA’, anello viabile antistante i civv.35-37 (stallo di sosta adibito alle operazioni di c/s), eccetto autovetture in esposizione
  • dalle ore 08.00 alle ore 18.00 del giorno 24 novembre 2018, è vietato il transito in VIA DEI MARTIRI

Da tali divieti sono esclusi i mezzi atti all’allestimento dell’evento di cui all’oggetto

È l’amore che crea una famiglia, di Cristina Saracano

Acqui Terme: Venerdì 23 novembre alle 21 a Palazzo Robellini, Acqui Terme, assemblea pubblica con Silvia Starnini referente Piemonte Famiglie Arcobaleno, Micaela Ghisleni, socia di Famiglie Arcobaleno, modera Matteo Bottino, attivista diritti LGBTQI.

Dopo il suo insediamento, il ministro della famiglia Lorenzo Fontana, ha dichiarato che non esistono famiglie arcobaleno.

Per sensibilizzare e fare luce sulle problematiche di famiglie omogenitoriali, si sono mobilitate associazioni e sindaci di varie città. Questo sarà un incontro pubblico per dimostrare che è l’amore che crea una famiglia.

Vi aspettiamo in via Levi 5, Acqui Terme, 23 novembre ore 21.

Un nuovo accordo tra Gruppo AMAG e Confesercenti Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria: C’è un nuovo gemellaggio in città, che avvicina ancora di più Alegas alle piccole e medie imprese del territorio. L’azienda del Gruppo AMAG, attiva nella vendita di energia elettrica e gas metano, dopo ASCOM e CIA, ha stretto un accordo di collaborazione anche con Confesercenti Alessandria, associazione imprenditoriale che ha lo scopo di favorire lo sviluppo della piccola media impresa e valorizzare i centri storici.
Al centro dell’accordo la possibilità per gli associati Confesercenti di godere di offerte di fornitura studiate su misura; personale Alegas sarà a disposizione per consulenze sulla possibilità di risparmio energetico, valutazioni dei costi di gas e luce per le attività commerciali, assistenza per l’attivazione di contratti, scambio di informazioni sulle imposte di consumo ad aliquota ridotta per attività ricettive, ristoranti e altre attività.

Di contro, Confesercenti si impegna a promuovere presso i propri associati la partnership attivata e a far conoscere i servizi e i prodotti offerti da Alegas. Le due realtà, inoltre, collaboreranno in occasione di eventi e manifestazioni non solo in Alessandria ma anche in provincia, in particolare a Valenza ed Acqui Terme in occasione di Platea Cibis.
“Siamo molto soddisfatti di questo accordo – dichiara l’Amministratore Unico Alegas Andrea Innocenti – perché arricchisce e completa la fitta rete di relazioni sulle quali abbiamo investito nell’ultimo periodo, per intercettare i bisogni reali di imprenditori e piccoli commercianti. Con questa operazione Alegas fornisce un contributo fattivo all’imprenditoria locale in una fase economica che resta complicata, e consolida il suo posizionamento sul territorio, quale azienda che sa coniugare gli obiettivi di sostenibilità economica con la cultura del servizio e della responsabilità sociale”.
“Siamo orgogliosi dell’avvio di questa partnership finalizzata ad offrire ai commercianti la possibilità di accedere a tariffe competitive, al fine di contenere gli alti costi di gestione sia delle attività economiche che di quelli familiari – sostiene Manuela Ulandi, Presidente Provinciale CONFESERCENTI. Riteniamo questo accordo un processo virtuoso, che consente la collaborazione con la multiutility della nostra città che, attraverso l’erogazione di beni primari, restituisce i propri utili, in servizi e contributi, a favore delle iniziative che si svolgono nella nostra comunità”.
Presso la sede di Confesercenti, in via Cardinal Massaia, gli associati troveranno tutte le informazioni sui servizi offerti e, se interessati, saranno messi in contatto con il personale Alegas.

Per informazioni: 339.8494489 – http://www.alegas.itcommerciale@alegas.it

Al via la seconda edizione del Festival della Virtù Civica e la dodicesima edizione del premio “Luisa Minazzi” ambientalista dell’anno

Al via la seconda edizione del Festival della Virtù Civica e la dodicesima edizione del premio “Luisa Minazzi” ambientalista dell’anno

Casale Monferrato: Una settimana di eventi all’insegna dell’impegno per il prossimo, l’ambiente e la legalità. Il saluto del Ministro dell’ambiente, Sergio Costa, che era stato premiato nel 2015 e il calendario degli appuntamenti fra libri, convegni, proiezioni e blitz di volontariato.

festivaL 1a Programma-Festival-Virtu-Civica-2018festivaL 1aa Programma-Festival-Virtu-Civica-2018

Casale Monferrato, al 2 al 7 dicembre 2018 si terrà a Casale Monferrato la seconda edizione del Festival della Virtù Civica, che avrà il suo momento conclusivo nell’ormai tradizionale ed attesissima cerimonia di consegna del Premio “Luisa Minazzi – Ambientalista dell’anno”.

Il Festival nasce da un’idea dell’Associazione Amici di Luisa insieme al Comune di Casale Monferrato e all‘Ente di gestione delle aree protette del Po vercellese-alessandrino. Rientra fra le iniziative volte a ricordare Luisa Minazzi, direttrice didattica, ambientalista e amministratrice comunale a Casale Monferrato, morta a 57 anni, nel 2010, di mesotelioma, ultima beffa per chi, come lei, aveva fatto della lotta contro la fibra killer una ragione di vita.

L’obiettivo della rassegna è valorizzare la presenza a Casale Monferrato degli otto candidati al Premio “Luisa Minazzi – Ambientalista dell’anno”, chiamandoli a condividere le loro storie ed esperienze unitamente a quelle di altri significativi esempi di impegno civile.

Continua a leggere “Al via la seconda edizione del Festival della Virtù Civica e la dodicesima edizione del premio “Luisa Minazzi” ambientalista dell’anno”

Globo Consumatori Onlus: TARGA SYSTEM

Globo Consumatori Onlus: TARGA SYSTEM

IL SISTEMA CHE, INSTALLATO A BORDO DELL’ AUTO DELLA POLIZIA LOCALE, PERMETTE DI RILEVARE LE INFRAZIONI PER DIVIETO DI SOSTA, MANCANZA DI REVISIONE, ASSICURAZIONE ETC. ANCHE A “STRASCICO”.

Logo-2-chiaro-300x300

TALE SISTEMA PARREBBE PERO’ MANCANTE DI REGOLARE “OMOLOGAZIONE”.

Apprendiamo che, a breve, verranno installate su alcune vetture, anche della Polizia Locale di Alessandria, le apparecchiature chiamate TARGA SYSTEM

Tale sistema, a quanto leggiamo su una nota testata giornalistica e sulle pagine alessandrine, permetterebbe di rilevare anche in movimento (a strascico), eventuali infrazioni relative a divieti di sosta, mancanza di assicurazione, revisione etc etc.

Da una ricerca effettuata, risulterebbe però che tale apparecchiatura, sia priva di “omologazione” quindi…

La mancanza di omologazione, al di là di rendere inutilizzabile l’apparecchiatura del Targa System, rende necessaria la contestazione immediata della trasgressione. Ogni altra procedura vanifica l’azione di accertamento. Questo dichiarato anche dalla Casa costruttrice, la Game Club. Continua a leggere “Globo Consumatori Onlus: TARGA SYSTEM”

La cultura di massa, di Giovanna Mulas

La cultura di massa, di Giovanna Mulas

A chi può giovare un popolo indottrinato dall’odierna cultura di massa propinata dalle prime classi e fino all’università?
Domanda retorica, ovviamente.
Fondamento di ogni istruzione, si sa, è la memoria: la mancata fissazione dei concetti, del loro collegamento in ordine progressivo salvo quelli acquisiti per diretta esperienza, è gravemente limitativo per l’intelligenza e dispersivo delle sue potenzialità: “…è la regola d’oro: tutto quanto verrà offerto all’intelligenza, alla memoria e alla mano, gli allievi dovranno cercarlo da soli e scoprirlo, discuterlo, farlo, ripeterlo; il maestro si limiterà a guidare…”,
sosteneva Maria Montessori, fondatrice del metodo didattico che porta il suo nome e che venne propagato dalla Società Teosofica di Helena Petrovna Blavatsky, Società alla quale la stessa Montessori apparteneva.  Continua a leggere “La cultura di massa, di Giovanna Mulas”

Statte semp cu mme, di Laura Neri poesie

Statte semp cu mme, di Laura Neri poesie

Statte semp cu mme

Che suonno m aggie fatte
Era Natale…
Steve rinte ‘a chiesa
All intrasatto..
.si arrivate tu..
E a fianco a tte
…n’a femmena…
Che stai facenne?
Tu m’ e scippate ‘o core
e mo’ stai e insieme a n’ ata?
E no non sta bene
…cheste nun se fa…
Ma ie …nun capisco..
Me so’ scetata…
Era…’nu suonne ..brutto
brutto assaie…
Tu si venute
..t aggie vasate e mane…
Te voglio bbene..
t aggie ditte
tremmanno…
Statte semp cu mme
©Laura

Giorgia Cassini e Antonio Saporito presentano la scultura al Parco Italia

Giorgia Cassini e Antonio Saporito presentano la scultura al Parco Italia

di Pier Carlo Lava

Alessandria, intervento di Antonio Saporito e della Dott.ssa Giorgia Cassini, all’inaugurazione della scultura spaziale del Maestro Antonio Saporito, collocata al Parco Italia nei pressi del ponte Meier.

video: https://youtu.be/TvrEylXj8NE

Il Sindaco Gianfranco Cuttica presenta la scultura spazialista del Maestro Saporito

Il Sindaco Gianfranco Cuttica presenta la scultura spazialista del Maestro Antonio Saporito

di Pier Carlo Lava

Alessandria, intervento del Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, all’inaugurazione della scultura spaziale del Maestro Antonio Saporito, collocata al Parco Italia nei pressi del ponte Meier.

video: https://youtu.be/lLEFv5zRsrE

Nuovi fantasmi

ORME SVELATE

Risultati immagini per invisible people saatchi art
People 4 (Isabelle Iste)

Saranno queste gocce
a lavare stanche facce
chiuse nei cappucci
per proteggersi dal ghiaccio
che viene dal cuore
ed isola come un carcere
invisibile ai rassegnati
che hanno cessato di combattere
e nella pioggia vedono sbarre
chiudendo gli occhi per non vedere
le ombre della notte,
fantasmi del passato
urlanti nel silenzio
che gridano di non sbagliare più,
ma loro non sentono,
spaventati ed assenti
vanno incontro alla morte
mangiati dall’oblio
feriti fino in fondo
sbranati dalla paura.

Daniele Corbo

View original post

Programma Proiezioni al Cinema Macallè dal 23 al 27 Novembre

Programma Proiezioni al Cinema Macallè dal 23 al 27 Novembre

Salvatore Coluccio

Il Cinema Macallè, dopo il successo della settimana scorsa, replica IN GUERRA dal 23 al 27 Novembre Il nuovo film di Stéphane Brizé presentato al Festival di Cannes con Vincent Lindon. La coppia di autori francesi si conferma una certezza,  IN GUERRA  è un il film da vedere per chi ama il cinema che si confronta con la realtà, non vi lascerà indifferenti. 

Io Lavoro al Macallè è una iniziativa in programma Sabato 24 e Domenica 25 Novembre con TEMPI MODERNI proiezione ore 18,30 capolavoro in senso assoluto espresso da Charlie Chaplin e dall’arte cinematografica e il contemporaneo IN GUERRA proiezione ore 21.00 nuovo film di Stéphane Brizé

Trailer

TEMPI MODERNI https://youtu.be/thmsfpeBpWQ

IN GUERRA  https://youtu.be/IAKwIvGc-9o Continua a leggere “Programma Proiezioni al Cinema Macallè dal 23 al 27 Novembre”

Intervista al Prof. Renato Balduzzi sulla scultura del Maestro Saporito

Intervista al Prof. Renato Balduzzi sulla scultura del Maestro Saporito

di Pier Carlo Lava

Alessandria, intervista al Prof. Renato Balduzzi, nel contesto dell’inaugurazione della scultura spaziale del Maestro Antonio Saporito, collocata al Parco Italia nei pressi del ponte Meier.

video: https://youtu.be/_MSgaJmlPYQ

Alessandria, Parco Italia, Ponte Meier, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, Sindaco, Scultura, Antonio Saporito, Giorgia Cassini, Renato Balduzzi,

Gita alla Tuscia, di Marcello Comitini

Tuscia

Dopo una giornata a camminare nei boschi
tra gli alberi rossi del colore dell’autunno,
tra ruderi etruschi e degli antichi romani
al tramonto mi siedo sfinito
al tavolo al centro di uno spiazzo
davanti a una taverna con gli ulivi intorno
e accanto un campo infestato dai gialli fiorellini d’artemisia
e campanule viola d’atropa bella donna.
Una vecchia con il volto crettato di pietà e dagli anni
con un grembiule bianco legato ai fianchi
versa lentamente un vino
che sobbolle nei tozzi bicchieri da osteria.
Piego il capo sulle mani socchiudo gli occhi attendo che s’acquieti
il suo profumo corposo.

La giovinezza è ancora mio appannaggio?
E lo struggente patimento d’amare la vita
sotto questo carico di anni e d’impalpabili macerie?

Il profumo del vino mi penetra nel sangue
allontana ogni opacità e timore.

Guardo le mani della vecchia ne seguo ogni suo gesto
le chiedo quale sorte
l’abbia condotta nei boschi della Tuscia.
Nessuna nostalgia per la terra abbandonata.
La mia casa – risponde – è ovunque ci sia
uva da vendemmiare, erba selvaggia da cogliere
e un uomo da amare. E mentre parla sorride
d’un sorriso triste pieno di ricordi, alcuni neri
come rondoni senza nido.

Porto alle labbra il bicchiere, gusto il caldo
e aspro sapore del vino che mi solleva
da ogni rimpianto. E penso che in basso mi attende
la mia auto lucida e rossa e l’abitacolo che profuma
delle donne che ho amato del calore dei loro corpi
come tana d’amore .
Per un attimo penso che persino la morte
non riuscirà mai a intaccare il calore del loro profumo.
La vecchia mi guarda dritto negli occhi e senza esitazione
toglie via il bicchiere vuoto

Intervista a Antonio Saporito e Giorgia Cassini sulla scultura spazialista

Intervista a Antonio Saporito e Giorgia Cassini sulla scultura spazialista

di Pier Carlo Lava

Alessandria, intervista al Maestro Antonio Saporito e alla Dott.ssa, Giorgia Cassini, nel contesto dell’inaugurazione della scultura spaziale del Maestro Saporito, collocata al Parco Italia nei pressi del ponte Meier.

video: https://www.youtube.com/watch?v=XAwnvcHbOgI

Compagnia Bormida Brothers: TRA IL TANARO E LA BORMIDA C’è UN’OSTERIA

Compagnia Bormida Brothers: TRA IL TANARO E LA BORMIDA C’è UN’OSTERIA

TRA IL TANARO E LA BORMIDA C’è UN’OSTERIA al Teatro Parvum, Via Mazzini 85, Alessandria.

Compagnia Bormida Brothers. Organizzazione Off Underground a favore di AVOI, Associazione Volontari Ospedalieri per l’Infanzia

Per informazioni e prenotazioni Monica Lombardi 3289040912

Venerdì 23 novembre al Teatro Parvum, Via Mazzini 85, Alessandria saranno in scena i Bormida Brothers con due repliche dello spettacolo scacciapensieri TRA IL TANARO E LA BORMIDA C’è UN’OSTERIA alle ore 16 e alle ore 21.

I Bormida Brothers ci intratterranno a modo loro con uno spettacolo di teatro canzone in cui si intrecciano musica, canti popolari, stornelli e misteriose storie di bar e di barbera.

I Bormida Brothers sono musicisti professionisti che hanno ideato uno spettacolo originale che mescola brani musicali della tradizione popolare piemontese rivisitati, con pezzi di cabaret e che porterà il pubblico ad assaporare la “piemontesità”, quella vera, quella sarcastica, amara ma tanto divertente. Continua a leggere “Compagnia Bormida Brothers: TRA IL TANARO E LA BORMIDA C’è UN’OSTERIA”

MOSAICO 2018 – voci e colori del Ravasenga 

MOSAICO 2018 – voci e colori del Ravasenga 

Casale Monferrato: Il Circolo Culturale “Piero Ravasenga”, in collaborazione all’Assessorato Cultura e Manifestazioni del Comune di Casale Monferrato, organizza “Mosaico – voci e colori del Ravasenga”, la sua grande collettiva d’arte di fine anno aperta ai soci del Circolo presentata nell’ambito del “Dicembre Natalizio”.

mosaico cartolina-invito mosaico 2018mosaico Romano Scagliotti - Muri - presenze del tempo - 2002 - tec. mista su tavola - cm.50x70

La mostra si terrà anche quest’anno,  presso la Manica Lunga del Castello del Monferrato a Casale, dal 24 novembre  al 9 dicembre. L’inaugurazione è prevista per sabato 24 novembre alle ore 17,00. La mostra presenta, insieme ad opere di svariate tecniche frutto dell’estro dei soci del Circolo Ravasenga, i versi di coloro tra questi che si dilettano di poesia proposti in deliziosa veste grafica ognuna illustrata da immagini tratte da cartoline natalizie d’epoca.

Sessanta, quest’anno, il numero dei partecipanti, che raggruppa appunto poeti, scrittori, pittori, scultori, ceramisti e fotoamatori. La tradizione del Circolo Ravasenga vuole che la  cartolina-invito ideata per l’occasione sia tratta da una cartolina d’epoca: la scelta di questa edizione si è rivolta ad una cartolina che propone un’insolita prospettiva di Piazza Castello, nella quale si intravedono dietro il monumento della “Difesa” le fumanti ciminiere degli stabilimenti di calce e cementi. Continua a leggere “MOSAICO 2018 – voci e colori del Ravasenga “

“Io non cado da sola”, al Teatro Paolo Giacometti

“Io non cado da sola”, al Teatro Paolo Giacometti

Novi Ligure: Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne: SABATO 24 NOVEMBRE SPETTACOLO AL GIACOMETTI

violen iocadodasola-A3-webviolen distribuiamo carezze-adesivo-web

La Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, che verrà celebrata il 25 novembre 2018, fu istituita la prima volta il 17 dicembre 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Da allora rappresenta il momento più importante dell’anno per parlare, informare e sensibilizzare su questo grave e tristemente attuale problema. La data del 25 novembre come ricorrenza ricorda il terribile assassinio delle tre sorelle “Mirabal”, avvenuto nel 1960 a Santo Domingo. 

La violenza sulle donne, in Italia e nel mondo, ha molti volti: dai reati come la violenza fisica e quella sessuale, fino a quella psicologica, non meno grave. I dati dimostrano che, in Italia e nel mondo, subisce violenza una donna su tre dai 15 anni in su. Lo scopo di queste iniziative è quello di creare consapevolezza, non limitando l’attivismo a quella sola giornata, bensì protraendolo nel quotidiano. Continua a leggere ““Io non cado da sola”, al Teatro Paolo Giacometti”

LA VOLATA DEL XX SECOLO”: Grande partecipazione e festival di interesse

LA VOLATA DEL XX SECOLO”: Grande partecipazione e festival di interesse

“UNA VOLATA DI LIBRI: STORIE DI BICICLETTE” E “IL MAGNIFICO VIAGGIO 3D”

novi-ligure11

Novi Ligure: È stata inaugurata domenica 11 novembre 2018 “Il magnifico viaggio 3D”, nuova mostra all’interno del Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, visitabile fino al 10  febbraio 2019. Ventisei illustratori professionisti hanno interpretato il ruolo della bicicletta nel corso del secolo scorso affrontando, con colore e poesia, tematiche politiche, sociali, giocose, sportive e legate all’emancipazione femminile. Accanto a ogni illustrazione la mostra sviluppa la terza dimensione, con l’esposizione di oggetti storici reali provenienti da collezioni pubbliche e private coinvolte nel progetto.

L’apertura della mostra ha avviato la rassegna “Una volata di libri: storie di biciclette”, festival dedicato alla letteratura, al cinema e al teatro, parte del progetto “La Volata del XX Secolo”. Continua a leggere “LA VOLATA DEL XX SECOLO”: Grande partecipazione e festival di interesse”

Encomio d’Onore agli agenti della Polizia Locale

Encomio d’Onore agli agenti della Polizia Locale

Casale Monferrato: Sabato 24 novembre alle ore 11, nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale, si svolgerà la cerimonia di conferimento dell’Encomio d’Onore agli operatori in forza al Comando di Polizia Locale di Casale Monferrato che, il 15 settembre 2017, intervennero sul luogo del femminicidio di Elena Seprodi (in strada Asti).

Casale_Monferrato-palazzo_del_Credito_Italiano1

La tempestiva azione del comandante Joselito Orlando, degli ispettori Michele Lacerenza e Antonio Avonto e degli agenti scelti Domenico Buonofino, Giorgio Moretto e Roberto Crova, aveva permesso di assicurare tempestivamente alla giustizia l’autore del delitto, impedendogli una possibile fuga. Inoltre il loro intervento aveva consentito di custodire per l’autorità giudiziaria la scenda del crimine e il corpo del reato.

Il Consiglio Comunale, con una deliberazione approvata all’unanimità il 5 aprile 2018, constatati l’impegno, la diligenza, la capacità professionale, l’abnegazione e il coraggio degli agenti, ha deciso per il conferimento dell’Encomio che verrà consegnato alla vigilia della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre).