Museo Gambarina: Danilo Arona e Paolo Rosati, “L’oscuro bagliore dell’uomo nero”

Sabato 24 novembre è il giorno dell’uomo nero al museo della Gambarina in Alessandria. DANILO ARONA ED EDOARDO ROSATI, INTRODOTTI E COORDINATI DA PAOLO TOSELLI, PRESENTANO “L’OSCURO BAGLIORE DELL’UOMO NERO” ALLE ORE 17.

museo 24 Novembre

Sempre citato e protagonista cinematografico di alcuni recenti film di genere (Babadook e Halloween), questa entità senza volto e senza tempo pone una serie di domande appassionanti. Per prima, che Cosa veramente è? Come s’interroga Eraldo Baldini nella sua preziosa prefazione, è stato ed è presente solo nelle paure dei bambini oppure abita nello spazio di tutti? Vive in un mondo immanente (può nascondersi nell’armadio, sotto il letto, “oltre la siepe” dei vicini, sbucare dai sogni, infettare visioni e silenzi) e allo stesso tempo alieno, è un relitto folclorico e quasi folcloristico o appartiene al lato oscuro dell’uomo? Riguarda il fantastico e il favolistico o il perturbante eterno che si annida nella psiche e in una realtà di cui, imperfetti come siamo, non cogliamo l’essenza e i contorni? Arriva da fuori e ci turbaoppure è una emanazione dei meandri più complicati – e allo stesso tempo istintivi – del nostro pensiero e delle nostre emozioni, quindi una nostra memoria? Ma esiste davvero la separazione tra ciò che “viene dall’esterno” e ciò che invece rappresenta una inconoscibile emanazione di noi stessi? E l’immaginario collettivo, le culture e le religioni, la letteratura orale e scritta, come hanno affrontato questi temi? L’Uomo Nero, infine, è solo un Babau per bambini inventato a fini in qualche modo “pedagogici” o è qualcosa d’altro e di più?

E’ molto, ma molto di più, come vi spiegheranno Arona, Rosati e Toselli nel pomeriggio del 24 novembre.