Addio a un grande maestro, di Cristina Saracano

Oggi ci ha lasciati Bernardo Bertolucci, aveva 77 anni, essendo nato a Parma nel 1941.

Ha scritto pagine di storia del cinema mondiale, firmando capolavori come”Novecento” “Ultimo tango a Parigi” e “L’ultimo imperatore” con cui ha vinto nove premi Oscar, compreso miglior regia e sceneggiatura.

È stato anche produttore del cinema italiano e star della cinematografia internazionale.

Protagonista del secolo scorso, e, in parte, di quello attuale, era allo stesso tempo italiano e mondiale, umano e sofisticato, poeta e calcolatore.

Figlio di un poeta, Attilio Bertolucci, amico di Pier Paolo Pasolini, apprezzato da Alberto Moravia, vince a vent’anni il premio Viareggio con una poesia, da questo trampolino di lancio partirà la sua storia, quella di un uomo che amava la cultura e voleva renderla visibile a tutti.

Quindi, oggi a Roma, per una lunga malattia, si è spento un giovane poeta, un appassionato di musica, un regista, che lascerà un segno indelebile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...