– Figli di nessuno –

Pensieri Scritti - l'essenza - io esisto

È mai capitato di dire “non ce la faccio più”? A tutti gli altri corpi che abitano questo falso, ipocrita, violento, corrotto, alcolizzato mondo? È mai capitato?. Non si può dire, altrimenti si rischia di essere sotterrati, sì, ancora di più. Anime che spezzano ali a chi vorrebbe tanto volare, anime che uccidono la vita di chi vorrebbe tanto vivere, anime condannate ad un eterna fornace che imprigionano il cuore di chi vorrebbe tanto essere libero. È poi un reato dire “non ce la faccio più”? Lo è?. Come vagabondi, i cuori nostri perseguitati, si nascondono tra cartoni, facili da abbattere, troppo facili da far bruciare. Ma fosse solo una questione di cuore, invece è questione di tutto. Ma chi difende la vita? Chi tappa la bocca e le mani di chi violenta quella altrui? Chi?. Non siamo figli di nessuno, solo di un mondo che non possiede il coraggio…

View original post 6 altre parole

Amore e non Amore

Il Tiragraffi Di Cleo

In quanti modi si ama o si crede di aver amato, la vita ha un suo modo particolare di farci credere o ricredere su incontri, persone e situazioni.

Io “ti amo”, ma un giorno succede che non ti amo più e la realtà appare diversa, eppure ti ho amato, incominciamo a chiederci morbosamente il perché, ed ecco che i dubbi fanno capolino e da filo conduttore di chiamate interminabili agli amici, parole scorrono alla ricerca di una motivazione… di un perché.

lo sappiamo bene, conosciamo già le risposte, ce le siamo già date ma abbiamo bisogno di conferme, vogliamo la prova che quello che sentiamo è giusto, e nel frattempo che il cervello ci complica la vita sulle origini dell’esistenza del nostro amore, siamo consci che dobbiamo rendere partecipe l’altra metà della mela del nostro sentire, e si… il più delle volte è l’ultima persona a prenderne conoscenza, arriva…

View original post 322 altre parole

MODA: Un Natale a frange, di Lia Tommi

Un Natale a frange….

Tra poco più di un mese festeggeremo il Natale, avete già pensato cosa indossare???

Con il Natale 2018 daremo una bella sferzata di movimento con le frange, di ogni colore…le quali trionferanno fluttuando sul corpo!!!

Espressione iconica del Wild West Style, le frange vengono rivisitate in versione contemporanea e chic per mantenere un’autentica fluidità estetica, un appeal spiccatamente scenografico, una marcata personalità dinamica e indipendente.

Per non sembrare troppo extravagant, vi suggeriamo di indossarle mixando elementi diversi per raffinati tocchi glamour!!!Trionferà soprattutto l’alta moda, l’unicita’ e stile!!!

“La moda riflette voi, la vostra anima…NadaNuovoHauteCouture”

Grande successo per lo spettacolo “Cuore Unico ” ad Alessandria, di Lia Tommi

“Cuore Unico” è uno spettacolo teatrale contro la violenza sulle donne, scritto e diretto da Raffaella Giani, con Daniela De Pellegrin e Giulia Cammarota e
costumi e scenografie di Salem Dark.

“Cuore Unico” è una storia autobiografica che narra il processo di elaborazione del trauma di Clara, una donna vittima di violenza di gruppo all’età di 12 anni.
Clara attraverso il lavoro di psicoterapia entra in contatto con la sua parte traumatizzata ovvero Luna, una ragazzina di 12 anni che ha subito un abuso e si ritrova intrappolata nello specchio di Clara.

Lo spettacolo, in scena questa sera al Teatro Parvum di Alessandria, promosso da Assessorato alle Pari Opportunità e Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria e dal Club Inner Wheel, ha riscontrato una numerosa partecipazione e un grande successo di pubblico.

Duermen los equilibrios su calma

Poesía de Lucio Data

Duermen los equilibrios su calma             x?
reposando sobre sus inquietas ganas.

Y, en la interminable alegría
de una sola de estas mañanas
cuando apareces...
eres lo más hermoso de cada instante
entre las tibias láminas de cemento
y madera grisácea.

La mesa, los atuendos,
tus movimientos cuando te acercas...
cercan el espacio con su aroma aún fresco
-traído entre tus ropas y el pelo-.

El trabajo reposando espera que lo descanses/
archives en los ojos de los tontos... 
-que tanto te admiramos-.
Como pececillos en la pecera del infierno
nos haces hervir.
Esclavos,
clavados en el muro de hielo
de tus encantos.

¡Marlen, qué lo sabes...!








View original post

Uomini, strade, impronte, di Lia Tommi

Alessandria: Venerdì, 30 novembre 2018 alle ore 20:45 , l’Associazione PassodopoPasso avrà il piacere di ospitare Paolo Repetto, scrittore entusiasta, educatore attento, ma soprattutto camminatore appassionato che ci racconterà aneddoti, curiosità e ricordi nella serata dal titolo “Uomini Strade Impronte” che si terrà al Centro della Terra in Via Rettoria, 13 (Alessandria).

Solo internet

Anna & Camilla

In questo paese si fa tutto via internet, si spediscono curriculum, si compra, si paga, si mangia ecc. Oramai le persone servono per darti queste informazioni nulla di più.

È frustrante, vorresti avere un rapporto più diretto, più umano, ma lo avrai solo in seguito se ti va bene o se qualcosa è andato storto.

Ci stiamo riducendo a macchine senza cervello.

Purtroppo mi devo adeguare.

Peccato perché al mio cervello ci tengo, ma non posso combattere il sistema.

View original post

Aspettando l’inverno: The Winter Book Tag

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori! Qualche mese fa vi avevo proposto una rubrica dedicata all’autunno e, siccome aveva riscosso un buon successo, ho pensato di fare la stessa cosa con la stagione invernale!

Iniziamo da un book tag a tema ideato da me, al quale siete tutti invitati a partecipare!

THE WINTER BOOK TAG

♦ SNOW: Un libro ambientato in un clima invernale || LA LADRA DI NEVE

perché è un retelling della fiaba “La regina delle nevi”, ambientato in un’atmosfera invernale

snowflake-1245748_960_720


♦ CHRISTMAS: Un libro che hai letto o vorresti leggere ambientato a Natale || UN CANTO DI NATALE

perché è ambientato proprio durante questa festività e ogni anno mi riprometto di leggerlo!

merry-christmas-2953721_960_720.jpg


♦ CHOCOLATE: Un libro dal quale sei dipendente come con il cioccolato ||HARRY POTTER

perché è la saga che non mi stancherei mai di rileggere!

beverage-3445991_960_720.jpg


♦ CANDY CANES: Un libro con una protagonista dolce come lo zucchero ||

View original post 101 altre parole

Esperienze incredibili

Creando Idee

Vi ricordate Claudia Gerini in “Viaggi di nozze” di Carlo Verdone del 1995?Ecco, se Jessica era per la ricerca del bizzarro nelle sue effusioni affettuose, c’è qualcuno che non può esimersi dal “famolo strano” per quel che riguarda le vacanze.Camera d’hotel con morbido letto, lenzuola pulite e bagno in camera? Vade retro.Ecco  gli hotel che sono loro stessi il fulcro del soggiorno; non più punto di partenza per esplorare nuove destinazioni, ma destinazioni e ambientazione di esperienze fuori dall’ordinario loro stessi. Insomma  hotel incredibili, strani, ma assolutamente da visitare. La Balad des gnomes: novelli Ulisse nel Cavallo di TroiaMa non solo. Potete anche provare l’emozione di dormire in una casa dei troll, i fiabeschi e dispettosi personaggi della mitologia nordica.Se non è abbastanza potete farvi rapire dalle linee sinuose della camera dedicata a Gaudì o dalle atmosfere esotiche dell’Africa.Tutto questo a pochi chilometri da Durbuy, medievale cittadina del Belgio. Volete…

View original post 330 altre parole

L’intramontabile fascino di una baita di montagna

Creando Idee

L’intramontabile fascino di una baita di montagna immersa nella natura fa di essa il luogo ideale dove trascorrere le vacanze invernali per poter ritrovare la giusta carica.Circondati dalla neve fresca e dai boschi di alta quota, le vacanze in montagna si addicono a tutti, dalle famiglie con bambini che possono divertirsi all’aperto, alla fuga romantica di coppia davanti all’intima atmosfera di un camino, mentre gli sportivi hanno a disposizione grandi discese innevate e percorsi per meravigliose escursioni.Essendo la vita di montagna fortemente legata al rispetto per l’ambiente e per la natura, ecco tre proposte per una vacanza in baita all’insegna dell’eco sostenibilità, senza rinunciare alle comodità moderne.Un piccolo villaggio di chalet in legno e pietra, nel cuore delle Dolomiti, Orse Rose in, Val di Zoldo, Veneto è quello che ci vuole per rigenerarsi in mezzo al verde. permette un soggiorno in completa autonomia, organizzando uscite ed escursioni come si desidera…

View original post 225 altre parole

La cucina cinese storia e curiosità

Creando Idee

La cucina cinese è la somma di ben 8 cucine che, nel corso dei secoli, sono evolute e si sono modificate non poco. Le origini della cucina vedrebbero la luce durante l’età della pietra cinese, quando la coltivazione del riso e la produzione di spaghetti entrambi tipici esempi di cucina cinese sono noti da ritrovamenti archeologici. Con il passare dei secoli e la scoperta di nuove materie prime per cucinare e nuovi metodi di cottura, la cucina cinese si modificò a poco a poco e nacque l’uso delle bacchette, per esempio, realizzate con diversi materiali e adoperate come utensili per mangiare. Per chi dispone di poche risorse economiche, un pasto è unicamente un piatto di pasta o di riso, condito con un pugno di verdure o qualche boccone di carne. Tuttavia, in occasione delle feste o di visite da parte di ospiti, anche i cinesi meno abbienti convertono tutte…

View original post 156 altre parole

Chi ama non ha scuse…

Il Tiragraffi Di Cleo

Mi piacciono quelle persone che fanno il primo passo, non importa se nel torto o nella ragione perché hanno l’intelligenza e la volontà di non farti andare via, di provarci nonostante… Te. Mi piace la spontaneità con cui si ricomincia quel discorso in sospeso, anche se con i tuoi capricci fai di tutto per allontanarti e chiedere scusa è sempre più difficile, anche se è solo una parola ti rimane lì tra le labbra e non vuoi dirla… Un po per orgoglio e un po perché ti senti forte dicendo “sono fatta così”!
E’ grazie a loro se questo mondo, a volte, si riempie di calore, di presenza… è grazie al loro coraggio di restarti accanto, correggerti e condividere con te un pezzetto della vita… nonostante tutto.
Perché chi ama non ha scuse… semplicemente resta!

c. accornero

View original post

Il sesto senso: quando ti manda i suoi segnali ascoltalo.

Il Tiragraffi Di Cleo

Avete presente quella vocina che davanti ad una decisione o ad una determinata situazione, si fa strada nella nostra testa comunicandoci la strada giusta da intraprendere, e che a volte si rivela una salvezza salvandoci da tante situazioni e non solo.

Si? bene!

Questa sensazione, a me piace chiamarla così, ci permette di avere anche una chiara visione sulle persone che ci circondano, non vi è mai capitato di avere un’idea su una persona, e poco dopo una sensazione vi fa vedere altre verità su quella stessa persona?

A me è successo, e devo dire che raramente il mio sesto senso o sensazione che dir si voglia ha sbagliato, non so se è un bene o un male avere questa sensibilità, perché anche se ci “salviamo” per tanti aspetti, per molti altri si resta delusi… perché infondo lo sappiamo che quell avvertimento, non sta per niente sbagliando, si resta delusi…

View original post 330 altre parole

il Pensiero ci distingue

Il Tiragraffi Di Cleo

Il pensiero ci distingue rendendoci diversi, unici, non uniformati ad uno standard.

Le copie non hanno personalità, non sono interessate nemmeno ad averne una in prestito, si uniformano, si nascondono, cercano di condurti sul loro filo illogico, senza troppe spiegazioni, in effetti non conoscono l’argomento… ne hanno sentito parlare!

Fuggo da tutto ciò, fiera di essere diversa, di avere una testa che pensa a suo modo…

A volte si cade e si sbaglia, ma qualcuno mi ha detto che è cosi che s’impara, Sbagliando e Cadendo, senza mai perdere la tenacia di rialzarsi con un sorriso!

La diversità è la nostra vera ricchezza,

rappresenta ciòche ci distingue

rendendocipiù veri

in un mondo di copie.

C. Accornero

View original post

Scarpette Rosse

Il Tiragraffi Di Cleo

Troppe scarpette rosse segnano i passi interrotti

di un tempo che a fatica cambia.

Troppe scarpette rosse segnano i passi spezzati

dell’amore che ha il volto della paura.

Troppe scarpette rosse lasciano segni, ricordi e speranze.

Lì, legate ad un filo affermano la volontà e il diritto

di essere donne in un mondo di uomini

Troppe scarpette rosse in un mondo

che deve abbattere tanti pregiudizi

Troppe scarpette rosse per una diversità

che esiste solo nelle nostre menti

Troppe scarpette rosse

sulla mia strada

nella mia mente

nelle nostre vite…

C. Accornero

View original post

La felicità nel buddismo

Il Tiragraffi Di Cleo

La validità del ragionamento filosofico

Siddhartha fu il primo a mettere in discussione gli insegnamenti del brahmanesimo, un’antica fede basata sui testi Veda, in India, e lo fece con il ragionamento filosofico.

Era un uomo saggio senza ombra di dubbio, non si è mai posto come mediatore tra gli uomini e Dio, era interessato alla ricerca filosofica con lo scopo di scoprire delle verità tramite il ragionamento.

Sosteneva che le stesse verità da lui cercate non erano accessibili a pochi, ma erano accessibili a tutti tramite la ragione, non si è mai curato di questioni che non potevano avere una risposta, perché era interessato a comprendere tematiche più terrene, come lo scopo dell’esistenza e le sue diramazioni che toccavo temi quali, la felicità, la virtù, il dolore e il buon cammino, per citarne alcuni.

“Noi siamo quello che pensiamo.

Tutto ciò che siamo nasce con i nostri pensieri”

Siddhartha

Gautama…

View original post 312 altre parole

Santa Messa del Donatore ad Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria: S.Messa del Donatore celebrata dal Vescovo di Casale Monferrato: Sabato 1° dicembre alle ore 17, nella Chiesa Cuore Immacolato di Maria di Alessandria – Via Monteverde- , celebrazione indetta ogni anno da A.I.D.O. Sezione Provinciale di Alessandria, all’inizio di Avvento.

A celebrare sarà Mons. Gianni Sacchi, Vescovo della Diocesi di Casale Monferrato.

Il momento di preghiera coinvolge tutti i Gruppi Comunali A.I.D.O. della provincia di Alessandria e per questo ogni anno è invitato il Vescovo di una diversa Diocesi del territorio. Si inizia dalla Diocesi in cui hanno nuovamente preso vigore i Gruppi Comunale di Casale Monferrato e Intercomunale Castelletto-San Salvatore Monferrato, rifondati nel corso del 2018.Ad animare la Messa sarà come sempre il Coro “Don Angelo Campora” di Lobbi, diretto dalla dr.ssa Giuseppina Pavese.

La S.Messa è l’occasione per ringraziare tutti coloro che nel corso del 2018 hanno detto si alla donazione, firmando la dichiarazione di volontà alla donazione post mortem degli organi, per essere vicini alle famiglie di coloro che hanno concretamente donato i propri organi come ultimo gesto di speranza e di vita, certamente per riunire tutti i volontari che dedicano con passione e spontaneità il loro tempo alla cultura della donazione, sensibilizzando la popolazione locale.

Quest’anno la S.Messa avrà anche un significato particolare: la presidente provinciale, Nadia Biancato, annuncerà i principali eventi che distingueranno il 2019, durate il quale la Sezione Provinciale AIDO di Alessandria festeggerà 40 anni di impegno per la promozione della donazione a favore della salute pubblica.

Le ninfee di Monet di Cristina Saracano

Ancora un appuntamento domani sera alle 21 all’Uci cinema di Spinetta Marengo con Le ninfee, giochi di acqua e di luce”.

Per uscire da un periodo di forte depressione, Monet si dedicò a costruire pannelli decorativi rappresentanti ninfee in un gioco di contrasti coi colori e l’illuminazione.

L’attrice Elisa Lasowski e l’autore e sceneggiatore Ross King ci ripropongono tutto ciò in un contesto davvero unico e originale, quello che è stato anche definito “l’inizio della pittura moderna.”

CONSENTIMENTO, di Marcello Comitini

CONSENTIMENTO, di Marcello Comitini

consetimento

Poggio il mio viso sulle mani
radici contorte e inariditi rami
di un passato
che mi fiorisce alle spalle.
Falangi delle dita
ossa tendini palme dorsi pelle.
Cosa resta delle mie mani un tempo
dispensatrici di carezze ?
Il numero degli anni
increspa lentamente il cuore che resiste
aperto come un tronco
da profondi squarci. Le immagini
mi affollano il cervello di risate
degli amori dei silenzi
che attraversavano il mio corpo.
Le mani attendono
nel consentimento dello specchio
nello stupore dello sguardo
ch’io ritrovi il senso
indecifrabile del tempo
quella scia all’orizzonte
dove si frangono le onde
tumultuose dell’anima.
Le speranze fuggono improvvise
dal dorso della mano
come colombe impaurite.

Gli occhi ancora tacciono guardandole.

La tenerezza, di Andrea Abbatepaolo

La tenerezza, di Andrea Abbatepaolo

La tenerezza

La tenerezza è una carezza
Un bacio al mattino
Un abbraccio inaspettato
Una lacrima che sorprende
i tuoi occhi
Vedere l’alba nel cuore di
Chi ami…
La tenerezza è un ti amo
Con tutti i tuoi difetti
Perché sei unica
La tenerezza sei tu
Sono i tuoi gesti
Le tue movenze
Il tuo sguardo
Il tuo ti voglio bene
Il sorriso disarmante che
Disegna il tuo viso
Quando mi guardi….

Andrea Abbatepaolo

La luna in sogno, di Marcello Comitini

La luna in sogno, di Marcello Comitini

la luna luigi_de_luca_saffo1

La luna in sogno

Ho dimenticato la finestra aperta per tutta la notte.
Quando stavo per chiudere gli occhi la luna
si è distesa su di me e ho sentito l’argento gelido della sua pelle
e della sua bocca sulla mia. Mi sono addormentato profondamente.
Le sue braccia d’ombra mi stringevano con la tenerezza
di una nuvola e la sua lingua
s’insinuava tra le mie labbra con il sapore freddo della neve.
La luce come quella dei suoi occhi scappa via al grido dell’allodola.
Non è l’allodola le dico ma l’usignolo. Mentre dormivo ho sognato
e nel sogno ho capito che eri tu.

Figlie del mare

Il Blog di Roberto Iovacchini

41+4tMp5TVL

Titolo: Figlie del mare

Autore: Mary Lynn Bracht

Editore: Longanesi

Questo libro ci porta in estremo oriente, più precisamente in Corea.  La trama si sviluppa in due epoche diverse, il 1943 e il 2011 ed ha il merito di raccontare alcune vicende avvenute durante la seconda guerra mondiale poco note a noi occidentali.

Era il 1943, quando la giovane Hana, una ragazza di 16 anni coreana, è impegnata in una battuta di pesca. La ragazza è una “haenyeo”, una donna del mare, come lo è sua madre e lo è stata sua nonna e come lo sarà la sua sorellina Emi, di 9 anni, quando avrà raggiunto l’età per iniziare le immersioni. Hana è molto legata ad Emi, la accudisce e la protegge, sogna di crescere con lei, di pescare con lei, di continuare la vita della sua famiglia nell’isola dove sono nate. Alcuni soldati giapponesi arrivano sulla spiaggia dove…

View original post 433 altre parole

Traffico e rischio di obesità

ORME SVELATE

Marta Lipowska; Painting, “Traffic II
Marta Lipowska; Painting, “Traffic II

L’esposizione a lungo termine al rumore del traffico stradale è associata ad un aumento del rischio di obesità. Questa è stata la conclusione di uno studio, pubblicato su Environment International, che ha visto la partecipazione dell’Istituto di Barcellona per la salute globale (ISGlobal), un centro di ricerca sostenuto dalla Fondazione bancaria “la Caixa”.  Gli autori di questo studio volevano scoprire se una nuova ricerca avrebbe confermato i risultati dei pochi studi precedenti che avevano dimostrato associazioni tra il rumore del traffico e diversi marcatori per l’obesità. Per fare questo, hanno studiato 3796 adulti che hanno preso parte allo studio di coorte svizzero SAPALDIA basato sulla popolazione e hanno partecipato ad almeno due visite di follow-up tra il 2001 e il 2011. Lo studio si basa su misure oggettive, come il peso dei partecipanti, altezza, indice di massa corporea, circonferenza della vita e grasso addominale. Questi…

View original post 466 altre parole

Risveglio II

OpinioniWeb-XYZ

terra

Palpitante musica celeste

dentro un grembo

sogni colorati

di una vita che nasce.

Chissà se c’è continuità

tra quei sogni

e questo mio esistere?

Rassicurato

dai battiti ovattati

di un amore materno

ho vissuto in un oasi

di felicità.

Ma il grembo

che circonda questa vita

è ora troppo grande

non vedo i suoi confini

né sento il calore

delle sue pareti

avvolgere le mie membra.

C’è troppo spazio per sognare

c’è troppo spazio

per vedere una mèta,

il mio sguardo si perde nell’ignoto

di questa vita sconfinata,

solo anch’io,

come i miei fratelli

dispersi nell’esistenza,

con il cuore stretto dalla speranza

che la grande Madre

un giorno torni ad abbracciarci

ed a farci sentire

il calore del suo grembo.

Poesia già pubblicata QUI.

View original post

Una settimana dedicata alla salute mentale

Il Lettore Curioso

Buongiorno cari lettori del blog! Oggi voglio parlarvi di un progetto che ospiterò sul blog nei prossimi giorni. Si tratta di una settimana dedicata alla salute mentale, che vedrà coinvolti alcuni ospiti sul blog per parlare di ansia, depressione e malattie mentali.

Vi anticipo già che tra gli ospiti attualmente confermati ci saranno:

  • Lucia Magionami, autrice di “Non è colpa mia. Voci di uomini che hanno ucciso le donne”, con il suo fantastico progetto di Libroterapia (l’uso dei libri e della lettura per ritrovare il benessere psicofisico).

  • Paola Tafuro, autrice del libro “Il vuoto non si compra”. Una lettura che affronta il tema difficile della depressione, attraverso storie di donne coraggiose.

Se avete scritto un libro o avete dato vita a un progetto dedicato alla salute mentale, scrivetemi un’email a illettorecuriosoblog@gmail.com

Sarei felicissima di dedicarvi uno spazio in questa rubrica.

View original post

Possibile.

Memorabilia

Passa pure ogni notte

a cercare la stella buona,

quella che splendeva

nel buio in cui sei nata.

Ripensando a quelle lacrime

versane pure altre mille

e se gridare non t’è concesso

soffoca l’anima nel cuscino.

Se un taglio a quel cordone

volle dire libertà,

ricorda pure che da grande

ogni passo che farai

non vale meno d’una catena

d’amori e di carezze

che vestono il tuo corpo.

Pensa pure a quante volte

le ginocchia han sanguinato

prima d’imparare a correre lontano.

E adesso piangi pure

ogni volta che cadrai

ma rialzati pensando

che sa vivere soltanto

chi bacia con piacere

l’errore e la vergogna

e s’aggrappa con sudore

a quel soffio d’equilibrio

che è la possibilità.

View original post

Vetro grigio e lamiera rossa

Diario di una Zingara

Ma voi ve le ricordate le cabine telefoniche?

I più giovani non sapranno nemmeno di cosa sto parlando.

Sta mattina ho visto degli operai che stavano smontando quella all’angolo della piazza, proprio quella che ho usato una volta io, l’unica. Era subito dopo una cena di classe, penso facessi le elementari: la pizzeria era davanti a quel parallelepipedo rosso e grigio marchiato Sip e, per concludere al meglio la serata, abbiamo pensato di fare uno scherzo ad alcuni genitori; scherzo che consistenva semplicemente in un avviso telefonico che informava che il figlio aveva rotto un gran numero di bicchieri. Al tempo mi sembrava la cosa più furba e simpatica del mondo, ora me ne vergogno un po’.

L’amore ai tempi delle cabine era scandito dal tintinnio dei gettoni.

E collezionavo le schede telefoniche! Ne avevo ereditate alcune decine da una cugina, ormai troppo grande per trovare il divertimento in quella…

View original post 40 altre parole

Informazioni e diffidenza verso i vaccini

ORME SVELATE

Turn to vaccination (Yegor Pike)
Turn to vaccination (Yegor Pike)

Un nuovo studio suggerisce che i genitori che rifiutano di vaccinare il loro bambino contro l’influenza possono essere esposti a una gamma limitata di informazioni. E a seconda di quali fonti i genitori scelgono, le informazioni inaccurate possono influenzare la loro decisione sul vaccino antinfluenzale per il loro bambino. La vaccinazione antinfluenzale annuale è raccomandata per tutti i bambini di età pari o superiore a sei mesi, ma quasi un terzo dei genitori afferma di non aver intenzione di vaccinare il bambino quest’anno, secondo il sondaggio nazionale del CS Mott Children’s Hospital on Children’s Health presso l’Università del Michigan . Il rapporto rappresentativo nazionale si basa sulle risposte di 1.977 genitori con almeno un bambino di età compresa tra 1 e 18 anni. Quattro genitori su dieci affermano che basano le loro decisioni sul vaccino antinfluenzale su ciò che leggono e ascoltano – e sono…

View original post 450 altre parole

Ucciderò Piero Pelù Formato Kindle, di Enrico Antonio Cameriere (Autore)

Ucciderò Piero Pelù Formato Kindle, di Enrico Antonio Cameriere (Autore)

Formato Kindle  EUR 9,99  https://www.amazon.it

In una Milano degli anni Novanta, Arturo Catalano, un giovane di talento che ha splendide intuizioni visive, si sta preparando alla lavorazione di un film indipendente, come direttore della fotografia.

uccid

Con l’inizio della realizzazione del film la sua vita reale pare confondersi spesso con la storia che sta cercando di riprodurre. La linea di demarcazione tra i due mondi diventa sempre più esile. Nella sua mente l’ossessione per la luce, vista come elemento catartico e di astrazione, si fonde con il suo rapporto tormentato con le donne. Cova una non dichiarata misoginia derivante dall’incapacità di rapportarsi con le ragazze.

Il registro della narrazione è mutevole, spesso ironico, ma anche surreale e drammatico, a tratti noir.

Nel mondo interiore di Arturo prendono vita vere e proprie personificazioni che gli consentono di avere un dialogo che sempre di più gli manca nel reale. In questa situazione, quasi per focalizzare la sua crescente rabbia verso il mondo, Arturo concentra il suo odio su Piero Pelù, colpevole di avere una relazione con una ragazza da lui amata tempo prima.

Allora la sua furia rabbiosa gli prende la mano.

Sozzetti: La proprietà Pernigotti “non vende né il marchio, né la società”, conferma di “ cessare la conduzione in proprio dello stabilimento di Novi” e precisa le richieste al governo

Da questo post del giornalista Enrico Sozzetti si apprende che purtroppo la situazione della Società Pernigotti di Novi Ligure, a quanto pare, si complica ulteriormente.

Come ex Dirigente della società in un tempo ormai lontano, quando la stessa era una grande azienda Market leader in diversi settori, Torrone, Gianduiotti, Uova di Pasqua, Preparati per gelateria, mi si stringe il cuore doverlo pubblicare…

Basti pensare che la Pernigotti nel 1984 (34 anni fa) fatturava 120 miliardi di lire… (60 milioni di euro) dei quali 20 miliardi di preparati per gelateria e con tutti gli altri prodotti sopra citati era presente sugli scaffali di tutta la Grande Distribuzione Organizzata (della quale si occupava il sottoscritto come Sales Manager) ed inoltre era ovviamente fortemente presente nel canale tradizionale.

Ma la battaglia non è ancora persa, pertanto occorre moltiplicare gli sforzi da parte di tutti e continuare la lotta!!! Pier Carlo Lava

Sozzetti: La proprietà Pernigotti “non vende né il marchio, né la società”, conferma di “ cessare la conduzione in proprio dello stabilimento di Novi” e precisa le richieste al governo

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Pernigotti

Doppia chiave di lettura per la vicenda Pernigotti dopo l’incontro tra il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il vicepresidente e ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio e la proprietà turca del gruppo Toksoz.

Infatti in una nota diffusa da Palazzo Chigi, ieri sera, si leggeva che “l’azienda ha accolto le richieste del governo italiano di sospendere la procedura, seppure temporaneamente, fino al 31 dicembre 2018, per poter lavorare sulla reindustrializzazione del sito produttivo di Novi Ligure, attraverso la nomina di un soggetto terzo che verifichi, analizzi e valuti le opportunità produttive.

L’azienda farà richiesta di cassa integrazione con causale di reindustrializzazione al fine di garantire l’ammortizzatore sociale ai propri dipendenti e permettere la reindustrializzazione del sito produttivo e delle attività dell’azienda”.

A distanza di alcune ore arriva un comunicato della società dai contenuti un po’ diversi. “Pernigotti ha ribadito che né il marchio, è la società sono, allo stato attuale, in vendita.

L’azienda ha confermato la decisione di cessare la conduzione in proprio delle attività produttive presso il sito di Novi Ligure e l’intenzione di terziarizzare in Italia la produzione, preferibilmente individuando partner industriali interessati all’acquisizione o alla gestione degli asset produttivi a Novi Ligure, nel tentativo di ricollocare il maggior numero possibile di lavoratori”. Continua a leggere “Sozzetti: La proprietà Pernigotti “non vende né il marchio, né la società”, conferma di “ cessare la conduzione in proprio dello stabilimento di Novi” e precisa le richieste al governo”

INSONNIA IN CITTA’, di Marcello Comitini

INSONNIA IN CITTA’, di Marcello Comitini

insonnia

L’ombra cammina silenziosa avanti e indietro.
I suoi passi si attardano nella luce
di piccole lune gialle e malate
sospese a illuminare
l’asfalto della strada deserta.
In mezzo alle case c’è odore di polvere e di auto.
Nessuno la vede.
È un assassino che si guarda alle spalle
o un solitario in attesa di un corpo di donna
che lo consoli con le sue carezze.
In alto il cielo è un rettangolo nero
di tela strappata e mal rattoppata
da grumi di nuvole
e dal filo tagliente dei tetti.
Tutto è confuso tra il sonno e il sogno
tra me e quell’ombra che si guarda alle spalle.
La vedo andare su e giù sotto la luce
delle lune gialle e malate con un coltello
in una mano e nell’altra il mio cuore.

Teatro Tenda Extravagario di Alessandria: Arturo Brachetti e Dirty Dancing

Teatro Tenda Extravagario di Alessandria: Arturo Brachetti e Dirty Dancing 

Extravagario DATE E SPONSOR

Alessandria, due spettacoli del nuovo Teatro Tenda Extravagario di Alessandria che sarà allestito dal 1 Dicembre al 15 Gennaio presso l’area di Viale Milite Ignoto ad Alessandria.  Il progetto “extra” è nato dall’idea di arricchire l’offerta culturale della provincia di Alessandria, e non solo, rivoluzionando il concetto classico di teatro e sperimentando nuove formule di intrattenimento. Il calendario è davvero ricco di eventi imperdibili per tutte le età e per tutti i gusti.

– ARTURO BRACHETTI in “Solo” – 1 Dicembre 2018

– DIRTY DANCING – il Musical – 8 Dicembre 2018

BRACHETTIBRACHETTI1

BRACHETTI:

Dopo il debutto internazionale a Parigi arriva in Italia Brachetti: SOLO, the Master of quick change sui palcoscenici come unico protagonista dopo il trionfo dei suoi precedenti one man show dai mille voli e Ciak!, applauditi da 2.000.000 di spettatori in tutto il mondo.

Un ritorno alle origini per Brachetti ricordi e di fantasie; una casa senza luogo e senza tempo, in cui il sopra diventa il sotto e le scale scendono per salire.

Dentro ciascuno di noi esiste una casa come questa, dove ognuna delle stanze racconta un aspetto diverso del nostro essere e gli oggetti della vita quotidiana prendono vita, conducendoci in mondi straordinari dove il solo limite è la fantasia. È una casa segreta, senza presente, passato e futuro, in cui conserviamo i sogni e i desideri… Brachetti schiuderà la porta di ogni camera, per scoprire la storia che è contenuta e che prenderà vita sul palcoscenico. Continua a leggere “Teatro Tenda Extravagario di Alessandria: Arturo Brachetti e Dirty Dancing”

M5S Alessandria: Contro l’obbligo di predisposizione al Teleriscaldamento nel regolamento edilizio

M5S Alessandria: Contro l’obbligo di predisposizione al Teleriscaldamento nel regolamento edilizio

Alessandria: Ieri, nella discussione dei nostri emendamenti relativi al regolamento edilizio bocciati i nostri emendamenti su cicloviabilita’, risparmio energetico, auto elettriche e fotovoltaico: La giunta nega innovazione e incentiva il futuro gestore privato del teleriscaldamento.

m5s-sospensione-corse-amag-mobilita

Il 27 Novembre, durante la commissione congiunta Sviluppo e Territorio e Affari istituzionali sul nuovo regolamento edilizio la giunta ha espresso parere contrario su molti provvedimenti che sono stati puntualmente bocciati dalla maggioranza.

Abbiamo chiesto predisposizioni ai punti di ricarica elettrica nei garages privati di nuova costruzione, un’operazione di basso costo ma in futuro fondamentale per tutti gli edifici residenziali: Bocciata.

E’ stata rigettata la nostra proposta di incentivare pergolati fotovoltaici sui parcheggi degli edifici residenziali, cosi’ come la nostra richiesta che la progettazione delle piste ciclabili venga fatta con linee guida avanzate, per evitare ciclabili interrotte a meta’ o che fanno percorsi incredibilmente lunghi, con attraversamenti inutili e dannosi come e’ successo fino ad oggi. Continua a leggere “M5S Alessandria: Contro l’obbligo di predisposizione al Teleriscaldamento nel regolamento edilizio”

Pernigotti. Fornaro (LeU: continuare battaglia unitaria per salvare l’azienda

Pernigotti. Fornaro (LeU: continuare battaglia unitaria per salvare l’azienda

federico-fornaro5

“ La sospensione della procedura di chiusura dello stabilimento di Novi Ligure annunciato ieri dalla proprietà turca dopo l’incontro con il Governo, rappresenta un atto fondamentale per poter continuare la battaglia per la difesa della Pernigotti e dei lavoratori dello stabilimento di Novi Ligure.

Adesso si usino le settimane che ci dividono dal 31 dicembre 2018 per convincere l’attuale proprietà a compiere il passo in avanti decisivo: la vendita della Pernigotti a un imprenditore che intenda investire sullo stabilimento e sul marchio.

E’ essenziale che prosegua l’unità dimostrata dai lavoratori, dai sindacati, dalle istituzioni e dalla politica: la via maestra per provare a salvare la Pernigotti”.

Lo scrive in una nota il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro

LE SFUMATURE DEL LOTO di PF JoyLotus ora su Amazon

Il mondo di PF JOY LOTUS

Questo libro ha lo scopo di raccogliere tutto il lavoro poetico di quest’anno di PF JoyLotus escluso IL BELLO DEL CAMMINO.

Tris di raccolte poetiche (TORNARE NEL MONDO – ULTIMO DESIDERIO – RISVEGLIAMI AMORE)

Dedicato a chi ama un linguaggio semplice e sincero. A chi sa anche vedere oltre…vedere con il cuore.

https://www.amazon.it/dp/1729441874/ref=cm_sw_r_other_apa_i_b6S4BbFSZDJR4

View original post

A dream not to die

Il mondo di PF JOY LOTUS

And here we are in the obscurity of almost winter.
Between heaven and hell.
Shaky dancing in beams of violet light.
It’s cold outside.
I’m looking for warmth in torrid summer dreams. Still thunderstorms. I cling to the captive memories of your being.
Still sweet agony. Safety.
Your hands once again saved me,
now they smell of gratitude. They’ve driven me away from oblivion.
Fire of playful passion.
Sensual vibrations.
Water.

Still down in the darkness.
It doesn’t stop raining.
The Cheshire Cat laughs under his mustache.
A sharp, blinding crescent moon. Love that I can’t shout.
Drown in silence. Smile in tears.
My days will continue among the not respectable.

The sun doesn’t warm up. Rain of red drops. Wine glass. Fear of going out in the light. Challenging difficulties. Deficiencies. Uncomfortable truth. Sharp tongue. A dream that does not die. The reason dies. In the pouring rain we…

View original post 47 altre parole

Un sogno per non morire

Il mondo di PF JOY LOTUS

E rieccoci nell’oscurità di quasi inverno. In bilico tra paradiso e inferno. Traballante… danzando tra fasci di luce violetta. Ho freddo… cerco calore tra torridi sogni d’estate. Ancora temporali. Mi aggrappo ai ricordi prigioniera del tuo essere. Ancora dolce agonia. Sicurezza. Le tue mani che, nuovamente salvifiche, profumano ora di gratitudine. Esse mi hanno allontanata dall’oblio. Fuoco di giocosa passione. Vibrazioni sensuali. Acqua.

Ancora giù nell’oscurità. Non smette di piovere. Lo stregatto ride sotto i baffi… una falce di Luna tagliente, accecante. Amore che non posso gridare. Annegare in silenzio. Sorriso tra le lacrime. Tra i non rispettabili continueranno i miei giorni. Il sole non scalda. Pioggia di gocce rosse. Calice di vino. Familiare torpore. Paura di uscire alla luce. Difficoltà stimolanti. Mancanze. Verità scomode. Lingua tagliente. Un sogno che non muore. Muore la ragione. Nella pioggia battente si continua ad avanzare. Non temo incidenti. Il deserto è alle spalle…

View original post 27 altre parole

Imitamorfosi, di Cristina Saracano

Questa sera, allo Splendor di Ovada, alle ore 21, “Imitamorfosi”, spettacolo di cabaret con l’intrattenitore genovese Claudio Lauretta, nell’ambito della rassegna “Bravi, bene, bis!”

Con la sua comicità e i suoi personaggi sempre comici, Lauretta non sarà il solo protagonista della serata, l’accompagnamento musicale sarà di Sandro Picollo.

Per biglietti e informazioni 0143 835654

Senza soggetto, di Lilli Sanna

Senza soggetto, di Lilli Sanna

senza soggetto

Senza soggetto

Gelatinosa e fredda
si incunea elastica
nella pelle
distorce nel cammino
vene e pensiero
Schizza
dentro il corpo
che duole
Strappa dalle mani
lo sguardo vivace
Agonizza il respiro
faticoso e lento
Tortura il sorriso
che muore dentro le labbra
che pronunciano il suo nome
Tutto spegne e appiattisce
Bastarda bastarda bastarda
Non pronuncerò il tuo nome
Non nei miei versi
Oggi
Non ti darò vita
più di quanta tu
già ne rubi .

lillisannapoesie

CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE “QUESTO NON E’ AMORE”

CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE “QUESTO NON E’ AMORE”

In occasione della “Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne” indetta dall’Onu che ricorre ogni 25 Novembre e, nell’ambito delle iniziative di prevenzione e contrasto del fenomeno messe in atto dalla Polizia di Stato, si rende necessario illustrare le nuove prassi operative in materia di violenza di genere e le metodologie d’azione applicabili negli episodi che coinvolgono vittime vulnerabili.

campagna.jpg

Si tratta di un approccio globale di intervento che deve affiancare ed accompagnare la persona offesa in ogni fase del suo difficile percorso e che implica un impegno “orientato” da parte delle forze dell’ordine, atto ad assicurare un contributo qualificato all’affermazione di una cultura fondata sulla parità di genere.

“Informare, garantire la centralità delle vittima, ascoltare e proteggere, farsi carico, fare rete – quali aspetti qualificanti dell’intervento di polizia – diventano assi strutturali di un intervento che non può essere circoscritto all’attività negli uffici di polizia, ma deve necessariamente assumere una dimensione esterna che caratterizzi la presenza della Polizia di Stato in ogni contesto della vita civile. Continua a leggere “CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE “QUESTO NON E’ AMORE””

Conferenza sulla Massoneria

unnamed

Il Centro Studi e Ricerche Urbano Rattazzi di Alessandria organizza la conferenza:

Storia della Massoneria in Italia

Storia e tradizione di un Ordine Iniziatico dal Risorgimento ai giorni d’oggi.

Sabato 1 Dicembre 2018 ore 17:00
Museo della Gambarina
Piazza della Gambarina 1, Alessandria

INTERVENGONO:

Prof. Aldo Mola
Professore di Storia Contemporanea presso l’Università di Milano, storico e saggista, presenta il libro Storia della Massoneria in Italia

Dott. Renato Lavarini
Presidente del Collegio Circoscrizionale Piemonte e Val d’Aosta del Grande Oriente d’Italia

Modera:
Avv. Marco Mensi
Presidente Centro Studi e Ricerche Urbano Rattazzi