Il poeta saggio e la società, di Andrea Patrone

Il poeta saggio e la società, di Andrea Patrone

Nessuna società vuole il poeta
saggio, crede che la sua mente
sia un pericolo per la gente.
Il saggio riconosce il suo errore
e con poche parole racconta
della vita del sole, o del tempo
che passa pure nel cimitero, o
ricordi di non aprirti al giorno
che sei nato, dicendo…lo ha
voluto il Fato.
Nessuno vuole un saggio, non
lo vuole la famiglia ne la sacra
religione, perché voli senza ali e
dall’alto distingui i beni dai mali.
Si caro poeta, se scrivi con il tuo
cuore sei costretto a credere…
nell’amore, se invece lo fai con la
fantasia nessuno ti aiuta e subito
voli via.
La società non vuole un poeta
saggio, lo vuole senza coraggio!

Andrea

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...