Luna Bastarda, di VincEnzo Pollinzi

POETI BENEDETTI – Antologica Atelier

Ex Tempore

Luna Bastarda

Poeta bistrattato,ignorato e non capito,
davanti a una finestra guardi e parli
a questa luna bastarda che non ti
mostra mai la sua vera faccia;
ma sembra ascoltarti e almeno
questo ti consola.

Gli racconti un po di tutto
quello che ti muove,
gli dai la tua anima,i tuoi dolori,tutti i dubbi
che costellano il tuo malfermo andare.
E lei ti scarica addosso
la sua indifferenza di sfinge ambigua
e ti guarda con un occhio solo
come se sapesse tutto di te
da sempre.

Quando,oh sottile partecipazione,
quasi a volerti incoraggiare
ti regala un sorriso,ti mostra
con un occhiolino la sua complicità
prima di nascondersi tra le nuvole
e quando riappare sorniona a cielo aperto
sembra volerti dire che non ti lascia solo
quando anche la birra diventa un surrogato.

Diritti Riservati