Uno spicchio

Il mio cuore nudo

Uno spicchio

di dolore nel velluto della notte,

un guanto di solitudine

in un angolo ad aspettare,

che soffi ancora la quiete ignorante

di un innamorato perduto tra i rovi,

appesi alle nocche sull’abisso.

Quante luci annoiate

vagano stanche

sulla via del silenzio,

che divenne pietra tombale dei sogni.

Il mormorio combattente

si dimena e non s’arrende

alla decadenza delle parola,

sfogliata come un manuale

noioso alla sopravvivenza.

19/11/018

Thomas Amadei

View original post

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...