XVI Convegno Nazionale di Diritto Sanitario. La giornata di venerdì all’Università, ricca di spunti e riflessioni che guardano al futuro

XVI Convegno Nazionale di Diritto Sanitario. La giornata di venerdì all’Università, ricca di spunti e riflessioni che guardano al futuro

Ancora una volta Alessandria si pone autorevolmente come luogo di riferimento nazionale

Schermata 2018-12-01 a 08.18.13

Iniziati alle 9.30 con i saluti iniziali di Gian Carlo Avanzi, magnifico rettore dell’UPO, Antonio Apruzzese, prefetto di Alessandria, Pier Angelo Taverna, presidente della Fondazione CRAL, Salvatore Rizzello, direttore del DiGSPES, e introdotti da Renato Balduzzi, la prima sessione è stata caratterizzata da un approccio quasi storico, ripercorrendo le “riforme” della Riforma sanitaria, con le tappe fondamentali del 1978, dei primi anni ’90, degli anni a cavallo tra vecchio e nuovo millennio, fino ai decreti del 2012.

Le conclusioni della sessione sono state affidate a Enzo Balboni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore che ha lasciato in dote al dibattito un’interessante riflessione sulla sostenibilità finanziaria del SSN con l’ipotesi di individuare nella previdenza sanitaria a carico del welfare aziendale, un’azione capace di fare da secondo pilastro del SSN, pur con la debita attenzione a non farne scaturire marcate disuguaglianze sociali e di accesso alle cure tra la popolazione.

La seconda sessione si è caratterizzata per una tavola rotonda su “Le prospettive per la salute e la sanità”, con esperti di politiche sanitarie, del management sanitario e delle discipline economiche, epidemiologiche e farmacologiche, ampliando così l’orizzonte dei lavori che si erano prima concentrati sulla ricerca giuspubblicistica: ricorrente nei temi, la distinzione concettuale e semantica, non banale, tra sanità e salute e tra diritto alla salute e diritto ala tutela della salute, il riferimento alle diseguaglianze per fattori non solo economici, ma anche più semplicemente – in relazione al concetto di salute -, per fattori di tipo culturale, esperienziale, per condizione sociale e capacità e possibilità di accesso alle cure.

Interventi concreti corredati di casi pratici, che hanno creato una ideale continuazione con la serata di ieri che nella sua seconda parte aveva visto gli interventi di Antonio Brambilla e Giacomo Centini, rispettivamente Direttore Generale ASL Alessandria e Direttore Generale di ASO Alessandria.

I due nuovi direttori, nella serata di ieri, avevano sottolineato l’ottima accoglienza nelle rispettive aziende, sottolineando le difficoltà complessive della nostra provincia che, in una regione come il Piemonte, che si conferma come terreno di feconde opportunità in campo sanitario, rappresentano affascinanti sfide per un manager. La provincia di Alessandria conta 5 presidi ospedalieri, 800 posti letto ed è ottava in Italia per indice di vecchiaia tra le province. L’offerta sanitaria al momento è inferiore alla domanda, le eccellenze individuali ci sono come anche la capacità di lavorare in equipe: ecco perché ASL e ASO puntano a una sempre maggiore sinergia e collaborazione, coinvolgendo i territori e le istituzioni e in primis l’Università, da un lato per far fronte a una sempre più pressante carenza di medici e personale sanitario (ma anche amministrativo), dall’altro per continuare a garantire e sviluppare capacità di ricerca e innovazione.

Il Convegno si è concluso con l’Assemblea annuale della Società italiana di Diritto Sanitario, fondata nel 2011 proprio come naturale risultato degli annuali appuntamenti del Convegno nazionale ad Alessandria, riunisce giuristi di diverse aree disciplinari di estrazione prevalentemente accademica ma anche professionale. Con Pacini Editore, la Società edita la rivista Corti Supreme e Salute. 

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...