Stringere e buttarsi

Il traffico del cuore

Esiste sempre un momento in cui bisogna stringere e buttarsi, invece di aggiungere un altro post-it a un’ipotesi virtuale

Corrado Guzzanti, Vanity Fair n. 45

Esiste sempre il momento in cui possiamo determinare di realizzare qualcosa o decidere di trasformare una situazione che ci fa soffrire. La nostra vita non è statica come lo scatto di una Polaroid – paragone un po’ datato visti i cellulari di ultima generazione ma rende l’idea – pertanto gli effetti di causenegative poste fino all’ attimo prima di decidere, non sono necessariamente destinati ad essere la colonna sonora della nostra esistenza. Ci pensate? Sarebbe peggio di una condanna all’ergastolo perchè quella prima o poi finirà, ma la vita no, lei continuerà. Possiamo cambiare la musica che suoniamo nella nostra vita, ognuno di noi è il cantautore di se stesso – nessun altro – e può decidere in qualsiasi momento di mettere cause…

View original post 107 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...