Loredana Carboneris. Fiaip Asti: Strategia risponde a richiesta dall’estero

Loredana Carboneris. Fiaip Asti: Strategia risponde a richiesta dall’estero

Arredata si vende meglio, anche nel Monferrato si afferma l’home staging

Fiaip Asti. Strategia risponde a richiesta dall’estero. Domani incontro aperto con Home Staging Italia al Polo universitario.

fiaip 3-OK-IMG-20181018-WA0007fiaip 1-OK prima e dopo 2fiaip 2-OK-prima dopo camera da letto

“Nell’astigiano abbiamo numerosi cascinali, spesso però non curati e sistemati in modo da poter rispondere alle richieste che abbiamo dall’estero. L’home staging è una strategia molto diffusa in Europa che può dare ottimi risultati anche qui da noi”, spiega Loredana Carboneris, presidente di Fiaip Asti (Federazione italiana agenti immobiliari professionali). “Per questo – aggiunge Carboneris – abbiamo pensato di offrire un incontro formativo aperto a tutti gli agenti immobiliari che desiderano approfondire questa tecnica. La formazione è un nostro fiore all’occhiello e come Federazione desideriamo che i nostri agenti associati abbiano la possibilità di essere sempre aggiornati sulle più evolute tecniche del settore immobiliare”.

Domani, mercoledì 5 dicembre, presso il Polo Universitario Uni-Astiss di Asti (piazzale Fabrizio De Andrè, ore 16), si svolgerà un incontro, organizzato dal collegio provinciale Fiaip Asti, aperto a tutti, sulla tecnica dell’home staging, tenuto dalle home stager Clementina Dellacasa e Nicola Nicoletta, referenti per il Piemonte e la Liguria dell’Associazione professionisti Home staging Italia (Aphsi) e convenzionate con la Federazione. L’appuntamento è anche occasione per discutere con l’avvocato Chiara dei diritti del mediatore (ore 15).

“Alcune aree del nostro territorio – commenta Carboneris – sono patrimonio Unesco e attirano l’attenzione di nord europei e americani. Per soddisfare questa domanda, dobbiamo assolutamente metterci in linea con le esigenze dei potenziali acquirenti. Una valutazione al giusto prezzo e una presentazione visiva efficace migliorano sia le tempistiche di vendita, sia l’immagine generale del mercato di zona”.

VENDERE NEL MONFERRATO CON L’HOME STAGING

“La terra del Monferrato ormai è rinomata ben oltre i nostri confini per i suoi paesaggi e prodotti enogastronomici”, commenta l’architetto Clementina Dellacasa. “Ci sono bellissime dimore storiche e signorili residenze che spesso mancano di una presentazione capace di valorizzarle. E soprattutto non rispondono alle richieste della clientela straniera abituata a una comunicazione con home staging – aggiunge -. Case vuote o abbandonate non suscitano emozioni. Un allestimento scenografico dà nuova vita e calore e permette a chi entra in un’abitazione di immaginare come organizzare gli ambienti e arredare gli spazi”. 

COME FUNZIONA QUALI SONO I TEMPI DI VENDITA

Con l’home staging la casa è preparata e fotografata per sbaragliare la concorrenza sui portali del web. In 4 giorni la casa è letteralmente ‘messa in scena’ con tanto di servizio fotografico, trasformata in modo che chi guarda gli annunci non abbia dubbi su quale casa visitare. “Alla maggior parte degli acquirenti piace visitare case che sembrano pronte per essere abitate e l’home staging va in questa direzione”, commenta l’architetto, che si occupa di home staging.
“Difficile che con l’home staging un appartamento resti in vendita per più di tre mesi. Se si parte da una valutazione corretta in 45-50 giorni si riesce a vendere”, spiega Dellacasa, specificando che “le tempistiche sono desunte dai dati consegnati dai nostri associati”. “Per gli affitti – aggiunge – i tempi variano in base alla zona in cui si trovano gli alloggi: possono servire al massimo tre settimane ma talvolta si bruciano in dieci giorni e spesso ci chiedono anche di acquistare i mobili usati per l’allestimento”.

DESIGNER NON CI SI IMPROVVISA

“Per presentare un immobile studiamo il contesto urbanistico territoriale della casa e il target di riferimento da cui dipendono anche gli arredi da utilizzare”, spiega Dellacasa. Per esempio: “In una casa antica con stucchi e affreschi occorre un design di pregio, una casa moderna deve adattarsi a canoni più attuali”. “Per gli allestimenti – prosegue – uniamo componenti veri, divani, tavoli e sedie, a elementi artificiali, come i letti che sono gonfiabili ma opportunamente rivestiti e arricchiti da testate, coperte e cuscini. Molto importanti sono i punti luce: in case sprovviste di illuminazione ci occupiamo noi anche di lampadari e lampade”. Le ‘6R’ dell’home staging sono i punti da cui partire quando si mette in vendita un’abitazione: ripulire, riordinare, riparare, rinfrescare, riarredare e rivalutare. “Tutto ciò – conclude l’esperta – rende necessario un vasto assortimento di mobilio stoccato in magazzino per rispondere alle varie esigenze del cliente perché gli arredi restano all’interno della casa allestita fino alla vendita dell’immobile”.

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...