ORME SVELATE

sleep in landfill (antonio mele)
sleep in landfill (antonio mele)

Per la maggior parte, il tempo trascorso a fissare gli schermi, su computer, telefoni, iPad, costituisce molte ore e può spesso interrompere il sonno. Ora, i ricercatori del Salk Institute hanno individuato il modo in cui certe cellule nel processo visivo si attivano e ripristinano i nostri orologi interni, i cicli giornalieri di processi fisiologici noti come ritmo circadiano. Quando queste cellule vengono esposte alla luce artificiale fino a tarda notte, i nostri orologi interni possono essere confusi, causando una serie di problemi di salute. I risultati, pubblicati in Cell Reports , possono aiutare a portare a nuovi trattamenti per l’emicrania, l’insonnia, il jet lag e i disturbi del ritmo circadiano, che sono stati legati a disfunzione cognitiva, cancro, obesità insulino-resistenza, sindrome metabolica e altro. Siamo continuamente esposti alla luce artificiale, sia dal momento dello schermo, passando la giornata in casa o rimanendo svegli a…

View original post 509 altre parole