PER MILLE ANNI, di Gregorio Asero

PER MILLE ANNI, di Gregorio Asero

PER MILLE ANNI

Per mille anni ho attraversato le strade della mia vita,
e per sentieri scoscesi costeggiati da dure pietre,
così diverse nella loro similitudine
da sembrar cosa di uguale importanza,
mi divertivo, per arte o per bellezza,
a colorar gli stracci della mia vita
come se fossero cose da nulla.

Oh lo so!
Le forme scure
che immutevoli nel tempo
mi venivano incontro
mi portavano i vizi
di una vita dall’anima profana.

E poi… e poi le falene luccicanti
che ammaliavano il mio cuore.
E poi… e poi il guizzar sfavillate
delle tue soavi forme.
E poi… e poi il tuo corpo
che come fantasma amaramente svaniva.

Così al cader dell’anno del lupo solitario
tornasti alla casa del padre,
a riviver la promesse che mai mantenni.

E tu portavi le sementi
a sparpagliar a piene mani
sul mio orgoglio ferito,
così ch’io non avessi a soffrirne oltre.
.
da “POESIE SPARSE.”
di Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...