Weather Report

l'eta' della innocenza

La catastrofe, nel manifestarsi nei rapporti di potere e di dominio, non solo è già avvenuta ma continua ad accadere, incessantemente e a ritmo costante.
L’intervallo di tempo tra un episodio di violenza e l’altro esiste solo in virtù di una funzione riflessiva, laddove ancora possibile, sulla assurdità e l’impossibilità di compiere qualsiasi atto umano in risposta.
I rapporti di potere non sono “relativi” ma unilaterali e impermeabili a qualsiasi manipolazione.
Sulla pelle dei più deboli, degli esclusi, leggiamo i segni di tale antica e morbosa danza tra oppressi ed oppressori. Di tutto, la burocrazia ne conserva le tracce: in edifici, protocolli, marche da bollo.
Di tutto questo la comunicazione ha da dare conto.
Pubblicazioni on line:
La città di Alice
Come capitani coraggiosi

View original post

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...