Sottile questo rumore

Il mio cuore nudo

Sottile questo rumore

che dagli scogli si arrampica

fino allo stupore di innominati battesimi.

Costretto all’ultima unzione,

consumata sull’uscio

di qualcosa che ricorda casa.

Deboli si affacciano infiniti occhi di sabbia,

rimpiccioliti dal sonno

e offuscati dal tremore dei passi

di un messaggero strisciante,

come un serpente

si attorciglia alle gambe scarnite.

Affamate queste parole

dove tutto si inerpica tra il niente,

che cinge, i pensieri di fumosi pentagrammi.

03/12/018

Thomas Amadei

View original post

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...