ORME SVELATE

NICU (Anna Pommere)

Un team di ricercatori australiani e danesi riferisce che i neonati con carenza di vitamina D hanno un rischio maggiore di sviluppare schizofrenia più tardi nella vita. La scoperta potrebbe aiutare a prevenire alcuni casi della malattia trattando la carenza di vitamina D durante le prime fasi della vita. Lo studio ha rilevato che i neonati con carenza di vitamina D avevano un rischio aumentato del 44% di avere una diagnosi di schizofrenia da adulti rispetto a quelli con livelli normali di vitamina D. La schizofrenia è un gruppo di disturbi cerebrali poco conosciuti caratterizzati da sintomi come allucinazioni, delusioni e deterioramento cognitivo. Dato che il feto in via di sviluppo dipende totalmente dai depositi di vitamina D della madre, questi risultati suggeriscono che garantire alle donne in gravidanza livelli adeguati di vitamina D può comportare la prevenzione di alcuni casi di schizofrenia, in un modo paragonabile…

View original post 432 altre parole