TEATRO NELLO SPAZIO 2018 5A EDIZIONE …presto che è tardi..!

Giunto alla sua quinta edizione, Teatro nello SpazIO ha conquistato negli anni credibilità e successo. Il progetto-laboratorio ripercorre i presupposti e i fondamenti essenziali dell’animazione teatrale, coinvolgendo allievi disabili e non, in un reale processo di INTEGRAZIONE.

tea manifesto dfl cissaca teatro nello spazio 19 dicembre

Capofila del progetto- laboratorio è il DLF Alessandria – Asti, partner principale il Cissaca, Consorzio Servizi Sociali dei Comuni dell’Alessandrino. Teatro nello SpazIO valorizza l’unicità e la particolarità della persona, favorendo la spontaneità, ed ha come obiettivo primario quello di “dare spaz…IO alle potenzialità espressive, emotive e relazionali di ciascuno”, nel rispetto delle caratteristiche del singolo.

LA STORIA DI TEATRO NELLO SPAZIO

Il progetto-laboratorio TEATRO NELLO SPAZ..IO nasce nel 2013 da un’idea del regista ed educatore Andrea Di Tullio, che con l’allora associazione di volontariato Jada Onlus, decide di creare un percorso teatrale che integri persone con disabilità e normodotati, per dare il via ad una nuova forma di espressività. Partner dell’iniziativa è il Peter Larsen Dance Studio, che si occupa della danzaterapia e del movimento.

I laboratori nei Centri Diurni hanno subito un grande successo, e sfociano in un lavoro di fine anno che ha per titolo DvsMax… DiversEmozioni al Massimo, che si svolge al Teatro Ambra. Il DLF infatti sposa da subito la causa del laboratorio, diventando parte attiva e sempre più coinvolta. Negli anni successivi le esperienze vengono ripetute e la partecipazione allargata: il Cissaca, consorzio Socio-assistenziale di Alessandria e i Centri Diurni che partecipano sono sempre più numerosi; la seconda edizione coinvolge attivamente anche le scuole di Alessandria, i partecipanti aumentano sensibilmente, coinvolgendo tutto il tessuto cittadino. Attualmente Teatro nello Spazio è alla sua quinta Edizione e coinvolge più di 200 “attori”; capofila del progetto-laboratorio sono il DLF e il Cissaca.

Il laboratorio è realizzato grazie al sostegno della Fondazione SociAl, Fondazione CRT, Società di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo e DLF Nazionale. Il progetto gode del patrocinio del Comune di Alessandria.

IL LAVORO SUI PARTECIPANTI

Un attento e profondo lavoro basato sulla gestualità spontanea dei protagonisti pone al centro dell’esperienza il corpo e il gesto quali espressioni di un’immediata cifra poetica, in un lavoro comune e condiviso, perché il gruppo è il luogo vitale di relazioni, di collaborazione, di rispetto, di contatto. Teatro nello SpazIo ha durata annuale. Sono coinvolti gli ospiti disabili dei Centri Diurni di Alessandria, i volontari, gli operatori socio-sanitari, gli educatori, i ragazzi delle scuole elementari e medie, impegnati a spingersi per andare “oltre se stessi”, per entrare in una relazione autentica con l’altro, con il “diverso”. Teatro nello SpazIO permette di superare i propri limiti verso la conoscenza del proprio IO, con l’obiettivo primario di abbattere le barriere e l’ignoranza.

LA NOVITÀ DEL PROGETTO 2018

Teatro nello Spaz..Io 2018 coinvolge, in collaborazione con il Cissaca, un gruppo di ragazzi minorenni stranieri non accompagnati, e un gruppo di minori coinvolti nel penale che scontano pene alternative. L’edizione 2018 si confronta dunque con uno dei problemi più sentiti e discussi di questi giorni: l’accoglienza di persone migranti, con tutti i problemi relativi allo scontro-incontro di culture diverse. Questi ragazzi verranno integrati nel progetto facendoli partecipare in qualità di performers, ma anche come assistenti per i ragazzi disabili, come assistenti tecnici nella fase di produzione dello spettacolo teatrale finale, con lo scopo di far dialogare tutti i partecipanti, di far collaborare insieme ragazzi di estrazioni diverse, culture diverse, diverse abilità fisiche e linguistiche, per costruire insieme – sul palcoscenico ma anche nella vita – i presupposti per una cultura dell’integrazione.

SEDI DEL PROGETTO 2018 E SOGGETTI COINVOLTI

I partners principali del progetto 2018 sono il DLF Alessandria – Asti (CAPOFILA) e il Cissaca, Consorzio Servizi Sociali dei Comuni dell’Alessandrino. Le attività sono svolte presso il Centro di formazione Foral, il Centro Diurno disabili “Martin Pescatore” (CODESS), il Centro Diurno disabili San Giuliano (ANTEO), il Servizio Cissaca ETH (PROGES), la comunità S. Agata Fossili (INTERACTIVE), la scuola materna di Sezzadio, la scuola primaria Villaggio Europa, la scuola secondaria I° gradoAlessandro Manzoni. Una volta al mese tutti i partecipanti confluiscono per una lezione collettiva presso il Teatro Ambra (DLF), dove si costruisce lo spettacolo finale in cui sono coinvolti tutti i soggetti.

IL TEMA 2018

L’idea del progetto prende come spunto per lo spettacolo teatrale la storia di Alice nel paese delle meraviglie, di Lewis Carroll, ricreando sul palcoscenico episodi e situazioni che si ispirano al famosissimo libro. Verrà ricreato un mondo magico e incantato, in cui ogni protagonista vivrà la sua personale “favola creativa”, per scoprire infine che – come accade anche alla stessa Alice – il concetto di normalità è solo una questione di “prospettive”…scappiamo Alice…qui sono tutti normali…

ATTIVITÀ DIDATTICHE E LUDICHE

I partecipanti usufruiscono di incontri settimanali previsti all’interno di ciascun Centro Diurno. Il lavoro svolto confluirà nei laboratori necessari alla costruzione dello spettacolo finale; in base alle attitudini e alle semplici capacità espressive, sarà data la possibilità di scegliere se partecipare come attore (laboratorio teatrale), se realizzare un laboratorio manuale, oppure partecipare come danzatore, e tutto ciò che si riterrà utile ai fini dello spettacolo o utile all’interazione del partecipante con il gruppo di “lavoro”. Le attività didattiche sono divise in 1) ludico/espressive (teatro), 2) corporee (danzaterapia), 3) manuali (arteterapia), 4) laboratori video.

IL PRODOTTO FINALE IN DUE STEP: MAGGIO E DICEMBRE

Il laboratorio, pensato in due fasi, porterà tutti i partecipanti sul palco del Teatro Ambra il 30 Maggio ore 17,00; con performance e reinterpretazioni teatrali della storia di Alice nel paese delle meraviglie e sarà dedicato in modo particolare alle scuole, agli studenti e ai minori, mentre i protagonisti saranno di nuovo a Teatro venerdì 14 dicembre alle ore 21, per l’anteprima di uno spettacolo che riunirà invece tutti gli step del progetto, da realizzarsi in collaborazione con la direzione artistica del Teatro Ambra

Alla regia del progetto Andrea Di Tullio e Peter Larsen coadiuvati da Mattia Silvani Monica Brusco Erica Gigli Enzo Ventriglia. La comunicazione è a cura di Marta Borille. (Commedia Community).