Ciao Antonio

Ciao Antonio

di Pier Carlo Lava

Oggi è un giorno triste, siamo tutti gravemente colpiti dalla notizia della morte di Antonio Megalizzi un giovane giornalista, un ragazzo che aveva tante speranze, progetti e un grande sogno, diffondere la cultura di un Europa vicina alle persone, spezzato da una mano criminale e vigliacca a Strasburgo. 

4172735_1823_morto_antonio_megalizzi

Non lo dimenticheremo Antonio era uno splendido rappresentante della gioventù migliore, quella che vuole costruire un futuro più giusto per tutti, c’è bisogno di ragazzi come lui se vogliamo cambiare in meglio la società europea.

Ciao Antonio guidaci nei nostri passi da lassù…

foto: ilmessaggero.it

News online di Alessandria e non solo: Rising Stars 12, ecco chi sono questo mese

News online di Alessandria e non solo (Gruppo facebook) : Rising Stars 12, ecco chi sono questo mese

di Pier Carlo Lava

https://www.facebook.com/groups/1765609773652359/?source=unknown

Nuovo distintivo Stella nascente Rising StarQuesto badge riconosce i nuovi membri che inseriscono post interessanti nel loro primo mese.

Pier Carlo46144885_1944141735681678_7662112705628602368_o

New Rising Star Badge: This badge recognizes new members who make engaging posts within their first month.

Gruppo: News online di Alessandria e non solo: Rising Stars 12, ecco chi sono questo mese (chi saranno quelli del prossimo mese?…)

Grazia Torriglia
Amministratore Visualizza 15+ post recenti
LICEO CLASSICO

Lia Tommi
Amministratore Visualizza 15+ post recenti
Lavora presso insegnante scuola primaria

Cristina Saracano
Amministratore Visualizza 15+ post recenti
ITC Leonardo Da Vinci


Gianni Regalzi
Amministratore Visualizza 15+ post recenti
Lavora presso Seat Pagine Gialle

Maria Luisa Pirrone
Amministratore Visualizza 8 post recenti
Visite guidate/laboratori didattici presso Palatium Vetus

Ester Mastroianni
Rising Star Visualizza 10 post recenti
Pavia Continua a leggere “News online di Alessandria e non solo: Rising Stars 12, ecco chi sono questo mese”

The stone runner – il Corriere, di Pierluigi Selmi

The stone runner – il Corriere, di Pierluigi Selmi

da http://www.ibuc.it/

TheStoneRunner

Ancora uno stupendo esercizio letterario di Pierluigi Selmi.
Con lo spunto fantastico della scoperta di una nuova pietra filosofale, lo scrittore modenese riordina la cosmogonia politico-economica del mondo prossimo venturo, tracciando ritratti intenzionali di personalità e Stati. E mentre tycoon e politici si confrontano a colpi di fantatecnologia, la vita scorre attraverso il piacere umanissimo della tavola e dell’alcova, come a sollecitare una domanda: l’umano si salverà dalle diatribe, sempre più forti, per il potere nel mondo?
Fino all’ultimo la risposta dovuta ci tiene sospesi: sarà Jus primae noctis o Utopia? Leggete che cosa ne pensa Selmi e, poi, riflettete…

Un giorno il mondo si sveglia e scopre che la Cina è sbarcata su Marte, che la navetta è bloccata da un incidente ma riesce a rientrare riportando sulla Terra delle pietre misteriose. Attorno a queste pietre si scatenano gli interessi di tutti, le grandi potenze e le grandi lobby, ma anche i giochi di potere degli stessi cinesi.  Continua a leggere “The stone runner – il Corriere, di Pierluigi Selmi”

Un cuoco quasi fritto, di Pierluigi Selmi

Un cuoco quasi fritto, di Pierluigi Selmi

da http://www.ibuc.it/

UnCuoco_cop_fin

Dagli anni ’60, in Unione Sovietica e negli Stati Uniti, gruppi di scienziati erano impegnati a mettere a punto applicazioni che si riferivano alla teoria fisica dei quanti. “Un cuoco quasi fritto” è un’altra avventura dello chef modenese Giovanni Cancellieri, inseguito a Bangkok da un mandato di cattura per avere ucciso due prostitute, madre e figlia, che esercitavano in viale Gramsci a Modena. Sembrerebbe un normale fatto di sangue: la polizia segue le solite piste ma non fa passi avanti.

Il vicequestore Anfuso incaricato delle indagini, non sa che pesci pigliare. In quei giorni il Presidente del Consiglio è colpito da ictus e il mondo della politica è in ebollizione, come l’acqua per la pasta. Che cosa c’è di meglio che scodellare il colpevole dell’efferato delitto, per distogliere l’attenzione dalla malattia del Presidente? All’inettitudine della Polizia si affianca la spregiudicatezza dei servizi segreti, e scatta una falsa accusa contro uno a caso, il cuoco internazionale Cancellieri appunto, la cui unica fortuna è di trovarsi all’estero all’epoca dei fatti. E all’estero rimane. Continua a leggere “Un cuoco quasi fritto, di Pierluigi Selmi”

CROSSROADS

words and music and stories

CROSSROADS

I went down to the crossroads, fell down on my knees.
Down to the crossroads, fell down on my knees.
Asked the Lord above for mercy, “Save me if you please.”

I went down to the crossroads, tried to flag a ride.
Down to the crossroads, tried to flag a ride.
Nobody seemed to know me, everybody passed me by.

Well I’m going down to Rosedale, take my rider by my side.
Going down to Rosedale, take my rider by my side.
You can still barrelhouse, baby, on the riverside.

Going down to Rosedale, take my rider by my side.
Going down to Rosedale, take my rider by my side.
You can still barrelhouse, baby, on the riverside.

You can run, you can run, tell my friend-boy, Willie Brown.
Run, you can run, tell my friend-boy, Willie Brown.
And I’m staying at the crossroads, believe I’m sinking down.

I…

View original post 666 altre parole

U3A: “Nobody Knows You When You’re Down And Out”

words and music and stories

homeless-man-

Nobody Knows When You’re Down And Out

Once I lived the life of a millionaire
Spending my money, I didn’t care
I carried my friends out for a good time
Buying bootleg liquor, champagne and wine

Then I began to fall so low
I didn’t have a friend and no place to go
So if I ever get my hand on a dollar again
I’m gonna hold on to it till them eagle’s grin

Nobody knows you
When you’re down and out
In my pocket not one penny
And my friends, I haven’t any

But if I ever get on my feet again
Then I’ll meet my long lost friend
It’s mighty strange without a doubt
Nobody knows you when you’re down and out
I mean when you’re down and out

When you’re down and out, not one penny
And my friends, I haven’t any and I felt so low

View original post 411 altre parole

Bessie Smith & “Blue Melody”

words and music and stories

mag

“Blue Melody” is a short story by  Jerome David Salinger, the American writer known for his novel “The Catcher in the Rye”. This short story was first published in the September 1948 issue of Cosmopolitan.

It is the tragic tale of an African-American jazz singer, inspired by the life of Bessie Smith and was originally titled “Needle on a Scratchy Phonograph Record”.

The author had warned that not one word could be modified, but Cosmopolitan changed the title to “Blue Melody” without his consent. After that,  Salinger decided to publish only in The New Yorker.

Here is an excerpt:

During Christmas week Lida Louise began singing nights at her Uncle Charles’s. Rudford and Peggy both got permission, on her opening night, to attend a hygiene lecture at school. So they were there. Black Charles gave them the table nearest the piano and put two bottles of sarsaparilla on it…

View original post 951 altre parole

🎥 CINEFORUM: “C’est la vie”

words and music and stories

c'est la vie

C’est La Vie – Prendila come viene” è un piacevole film francese del 2017 il cui titolo originale è “Le sens de la fête”, a metà strada tra un’elegante farsa e una commedia di costume.

Max è un wedding planner che sta organizzando un importante matrimonio in un prestigioso castello fuori Parigi, un ricevimento che dovrebbe essere “sobrio ed elegante”.
Come sempre, coordina la sua variegata squadra fedele, eterogenea e alquanto incompetente. C’è la sua amante stanca di pazientare; la sua sostituta tanto preparata quanto irascibile e sboccata; il valletto malinconico – un professore innamorato del ‘bel parlare’ che corregge gli errori grammaticali dei suoi colleghi e si accorge di essere innamorato della sposa -; il cantante cialtrone di una band sgangherata che quando canta canzoni straniere lo fa in una lingua inventata; un fotografo amico che gradisce maggiormente il buffet che non dedicarsi alle fotografie e che…

View original post 266 altre parole

“Arrangement in Black and White”: commentary

words and music and stories

fleur

Dorothy Parker’s “Arrangement in Black and White” is funny, wicked, and brilliant short story in which a wealthy white woman tries to convince the host of a party that she is free of prejudice and most eager to meet the party’s guest of honour, an African-American musician.
It is structured as a dialogue between the protagonist, and the host and the musician who are secondary characters that help better reveal the woman’s personality.
The story is set during a dinner party held in honour of the African-American musician, somewhere in the United States, in a time contemporary to its publishing (1927) . In the late 1920s US was still racially biased and divided despite the fact that slavery had been abolished in 1865. Therefore, segregation was still practiced on a national scale.

The title, “Arrangement in Black and White”, is symbolic and reflects both the context of the story…

View original post 175 altre parole

Il valore

ORME SVELATE

Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere. (Albert Einstein)

Questa frase dipinge il lavoro di Orme Svelate.
A volte nella vita capita anche che, nonostante dai, non arriva nulla o, peggio ancora, arrivano dispiaceri.
La sensibilità diventa così acuta che fa male. Poi, comunque, ti dai delle risposte almeno per lenire la momentanea sofferenza.
Oggi tornavo da scuola e guardando in su, il cielo mi ha ricompensato, belle nuvole disegnate, bel colore azzurro, tipico di quando c’è vento.
Sospiro e dico grazie. Grazie cielo che non mi tradirai mai nemmeno quando sarai grigio o tempestoso.
MI TENGO STRETTA QUESTA VITA MIA E LA MIA VOGLIA DI DARE.                                        Anche se sbatto contro ostacoli.
Buon Natale a tutti…

View original post 2 altre parole

“I sogni vincono sempre”: una commedia sulla donazione del cordone ombelicale

Di Maria Luisa Pirrone

“I sogni vincono sempre”: è il titolo della commedia di Gianluca Pivetti sul tema della donazione del cordone ombelicale che sarà messa in scena al Teatro Parvum di Alessandria (via Mazzini 85), domenica 16 dicembre alle 21, dalla compagnia Notte Magica con la collaborazione della compagnia On Stage e di Agata Tinnirello.

Promotrice e organizzatrice dello spettacolo, con il supporto del CSVAA, è l’Associazione ADISCO (Associazione Donatrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale) di Alessandria.

Ingresso ad offerta.

Scuola e arte in carcere: laboratori interattivi per la riscoperta dell’individuo, di Lia Tommi

Nell’ ambito del Festival delle arti recluse , il CESP ( Centro studi per la scuola pubblica) è stato invitato ad organizzare un seminario interregionale di aggiornamento/ formazione, svolto nella prima parte nella Casa di Reclusione di San Michele e nella seconda all’Associazione Cultura e Sviluppo, il 14 dicembre.

L’azione progettuale del CESP- Rete delle scuole ristrette si è soffermata, in questi anni, sulla rilevazione dei bisogni educativi propri della popolazione detenuta ed è stata finalizzata alla messa in atto di una strategia in grado di fornire risposte in termini educativi alla popolazione “ristretta” , tenendo conto della pluralità delle istanze provenienti dal variegato e complesso ambiente penitenziario.

Il lavoro in rete con i docenti impegnati nelle istituzioni penitenziarie di buona parte delle scuole italiane, ha contribuito alla riabilitazione della persona ristretta, in vista della sua fuoriuscita del contesto detentivo.

I laboratori didattici formativo-interattivi si presentano contemporaneamente come un metodo operativo, ovvero un modo per interagire con la realtà per comprenderla e/o cambiarla e come uno spazio a se` stante , ambiente inclusivo e tras- formativo di apprendimento, che rende possibile l’attuazione di percorsi per produrre apprendimenti spendibili in contesto esterno.

Sono stati realizzati tre laboratori:

– Apprendere la biblioteca in carcere

– Arte e cultura in carcere ( bottega d’arte)

– Scrittura e letteratura in carcere ( lettura del V e XXVI Canto dell’Inferno)

In chiusura spettacolo teatrale in due atti tratti dal racconto di Giambattista Basile: “La serpe”. Testo di uno studente “ristretto” della Casa di Reclusione di Alessandria. Interprete Miriam Loco, attrice.

Giro d’Italia, Legambiente chiede di spostare il traguardo della 13° tappa a Ceresole Reale per tutelare l’habitat del Gran Paradiso

Giro d’Italia, Legambiente chiede di spostare il traguardo della 13° tappa a Ceresole Reale per tutelare l’habitat del Gran Paradiso

Il percorso della Corsa ciclistica Rosa prevede l’arrivo della tappa Pinerolo-Ceresole Reale al Lago del Serrù, a 2300 metri di quota, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso

giro Logo Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

L’edizione 2019 del Giro d’Italia, presentata alla stampa nelle scorse settimane, prevede per la sua 13° tappa Pinerolo-Ceresole Reale l’arrivo al Lago del Serrù, a 2300 metri di quota, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Una scelta che per il suo possibile impatto sul delicato habitat naturale dell’alta Valle Orco ha suscitato le perplessità delle associazioni ambientaliste, rappresentate nel Consiglio del Parco da Antonio Farina che con una lettera ha portato la questione all’attenzione, tra gli altri, del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Continua a leggere “Giro d’Italia, Legambiente chiede di spostare il traguardo della 13° tappa a Ceresole Reale per tutelare l’habitat del Gran Paradiso”

Il Bosco della Famiglia Rotariana

Il Bosco della Famiglia Rotariana

Alessandria: Un nome particolarmente evocativo e un risultato di grande significato per la Città di Alessandria quello del progettoIl Bosco della Famiglia Rotariana”: un’iniziativa che oggi è stata ufficialmente presentata nella concretezza della sua attuazione nell’area di “Alessandria 2000” presso la Rotonda di via Fausto Coppi.

Invitati per il momento di inaugurazione ufficiale “in loco” erano Gianfranco Cuttica di Revigliasco, Sindaco della Città di Alessandria, Davide Buzzi Langhi, Vicesindaco di Alessandria, Piervittorio Ciccaglioni, Assessore comunale al Decoro Urbano di Alessandria, Silvia Scarrone, assistente del Governatore del Distretto in rappresentanza di Michele Gancia, Governatore Distretto Rotary 2032 (Regione Liguria, Prov. di Alessandria, Asti e Cuneo), Giuseppe Artuffo, Past-Governatore Distretto Rotary 2032 (Regione Liguria, Prov. di Alessandria, Asti e Cuneo), Francesco Musante, Past-Presidente Rotary Club Alessandria, Federico Radice Fossati, Presidente Società Alessandria 2000 s.r.l., e Giorgio Cacciabue, Funzionario Settore tecnico Forestale Prov. AL-AT della Regione Piemonte.

Le peculiarità del progetto erano state definite nella scorsa primavera nell’ambito di un Protocollo d’Intesa tra Società Alessandria 2000 s.r.l., Amministrazione Comunale di Alessandria, Distretto Rotary 2032 e Rotary Club Alessandria. Si è trattato di un’intesa — sostenuta fattivamente grazie anche al coinvolgimento del Settore tecnico Forestale per le Prov. AL-AT della Regione Piemonte — mediante la quale il Rotary ha inteso concretizzare, a livello di territorio comunale alessandrino, l’obiettivo programmatico 2017/2018 del Presidente Internazionale Rotary Ian H.S. RiseleyI am asking every Rotary Club to plant at least one tree for each members»). Continua a leggere “Il Bosco della Famiglia Rotariana”

Giorgetti affossa il reddito minimo: “Piace a un’Italia che non ci piace”

Giorgetti difende Conte e la manovra: “Dietro i decimali c’è scontro tra élite e popolo”. Poi evoca il voto: “Se cade il governo, la parola torni al popolo”

Sorgente: Giorgetti affossa il reddito minimo: “Piace a un’Italia che non ci piace”