In attesa della Tav Torino-Lione, via libera alla ferrovia tra Genova e Milano attraverso il Piemonte: “Analisi costi-benefici positiva. Il progetto però non resterà così com’è”

di MARIACHIARA GIACOSA

Via libera al Terzo Valico dei Giovi. In attesa di quella sulla Tav Torino-Lione, l’analisi costi-benefici del ministero guidato da Danilo Toninelli promuove l’opera ferroviaria tra Genova e Milano che corre anche in territorio piemontese. E’ lo stesso ministro a comunicarlo in un lungo post pubblicato su Facebook. “Siamo di fronte a uno dei tanti dossier avvelenati che ci hanno lasciato i professionisti della politica, ma che abbiamo affrontato senza pregiudizi” scrive Toninelli prima di elencare pro e contro del progetto.

“Oggi l’analisi costi-benefici, che insieme alla connessa analisi giuridica verrà a breve pubblicata integralmente, ci dice questo: il costo dell’opera supererebbe i benefici per una cifra di 1 miliardo e 576 milioni. Dentro questo miliardo e mezzo ci sono varie voci, per esempio i minori ricavi dei concessionari autostradali oppure 905 milioni di euro di accise sulla benzina che non verrebbero incassate dallo Stato per via del cambio modale da strada a ferrovia”. All’analisi tecnica però è stata associato anche uno studio finanziario sulle eventuali penali connesse all’abbandono dei contratti, lo stesso studio che è previsto anche per l’altra opera piemontese in esame, la ben più controversa Torino-Lione.

Sorgente: Terzo Valico, Toninelli dà l’ok: “Dossier avvelenato del passato ma rinunciare ci costerebbe 1,2 miliardi” – Repubblica.it