Un nodo in gola, di Andrea Patrone

Un nodo in gola ( un fatto vero )

Era uno sconosciuto, un’anziano che
stava seduto come chi è indiano, gli
occhi eran buoni, uguali a quelli che
hanno solo i forti tori.
Forse era malato e tu per pudore non
gli hai parlato, avevi in gola il nodo
che fa tutto…..silenzioso.
Hai raccolto pochi soldi per quell’uomo
strano che nulla chiedeva con il viso e
con la mano, ti sei avvicinata come ci
si avvicina ad una malata fiera, lei sente
l’emozione e un silenzioso grazie ti ha
sfiorato il cuore.
È passato molto tempo e oggi tu mi hai
detto, Andrea io mi pento di non avergli
dato più aiuto per uscire dal suo stretto
imbuto.
Si, ricordo, hai pianto, ma nulla ti consola,
amo il tuo cuore e quel nodo nella gola!

Andrea