Io ho raggiunto un’età … di Gregorio Asero

Io ho raggiunto un’età in cui il tempo della mia vita va sempre più accorciandosi, per cui, essendo ateo, dico che le cose importanti e vere sono quelle che ho visto e che ho vissuto. Io dico che la verità esiste, ma non esiste una verità assoluta. Le cose cambiano, così come cambia il tempo: oggi è nuvolo e domani c’è il sole.

Io dico che se uno nasce e muore in una giornata di sole, non può dire che al mondo c’è solo il sole solo per il semplice fatto che lui ha visto solo quello nella sua vita. Voglio dire, che se un uomo è bravo, oppure cattivo, sincero o bugiardo lo è perché forse è costretto a esserlo, perché la vita che ha vissuto in un determinato periodo è stata una vita di sincerità o di bugia, di gioia o di dolore, e questo non sempre dipende da lui, ma da un’infinità di fattori esterni.

Non è merito mio se oggi c’è sole, come non è un mio demerito se domani sarà tempesta. Io dico che giudicare l’anima, il comportamento di un uomo non sempre e facile, e specialmente non sempre è corretto. Giudicare un uomo è semplicemente impossibile. Per questo gli uomini hanno creato dio.
gregorio asero