Diario di una Zingara

Cari bambini, adulti, animali.

Sono Babbo Natale. Si, sono proprio io, anche se la maggior parte di voi non ci crede.

Guardate il sole, guardate le tavole imbandite, guardate le famiglie colorate. Guardate le persone malate e guarite.

È difficile dare un merito: potrei essere io, il destino, la fortuna o qualche Dio.

Il regalo vero dovete farvelo da soli, io posso solo metterci una bella carta attorno.

Regalatevi la speranza. Tanta che non basta una foresta di abeti per mettercela tutta sotto.

Con affetto.

B. N.

View original post