Figlio, di Alisa Milani

48424598_2217554488486786_5131597547684495360_n

Figlio

Un giorno diventerai
un padre dubbioso;
sarai come me,
solo e disorientato.
Lacrime amare
solcheranno
le tue guance
e spenti sorrisi
appariranno
sulle tue labbra.
Guarderai
la tua vita passata
e capirai da solo
le cose negate,
gli sguardi delusi,
i sorrisi nascosti,
l’amore nelle lacrime.
Niente e nessuno
lenira’ il tuo dolore.
Niente e nessuno
potra’ consolare
quel vuoto e quel freddo
che sentirai
attanagliare il tuo petto.
Vorrai urlare,
vorrai scusarti,
vorrai poter tornare
indietro
per perdonare e
perdonarti
ma la strada continua,
arrogante e ironica
a trascinarti nel vortice
dell’indifferenza;
nella cecita’ assoluta
di chi non vuol vedere,
di chi non vuol sentire
e neanche soffrire.
Quel giorno capirai
che essere genitore
e’ un mestiere
che non si apprende
sui banchi.
Nessuno t’insegna,
non ci sono libri,
non ci sono docenti
non esistono scuole;
c’e’ solo una via
che devi seguire,
te la indichera’
la strada del cuore.
Si chiama Amore

Alisa