wwayne

Nel 2011 uscì Warrior. Era un piccolo film che all’inizio passò quasi inosservato, forse perché si focalizzava su uno sport (le arti marziali miste) che non ha lo stesso pubblico del calcio o del basket. Pensate che, nonostante fosse costato pochissimo, riuscì comunque ad andare in perdita: era costato 25 milioni e ne incassò 23.
Poi qualche mese dopo il colpo di scena: l’Academy decise di tirar fuori il film dal dimenticatoio, candidandolo agli Oscar del 2012. Questo regalone dette a Warrior una visibilità enorme, che portò molti spettatori (me compreso) a vederlo sull’onda della curiosità. Da quel momento in poi le sorti del film cambiarono da così a così: adesso Warrior è diventato un cult, e su imdb si è piazzato al 151mo posto tra i migliori film di tutti i tempi (almeno stando ai voti degli utenti).
L’Academy cambiò non soltanto il destino di Warrior, ma…

View original post 444 altre parole