Trentenne morto in Valmalenco, il mistero del corpo che nessuno vedeva: era in una zona controllata da decine di soccorritori

152905469-6c1ff293-aae0-49e7-b55b-77575fb5b0d5

Mattia Mingarelli 

Aperte tutte le ipotesi sulla fine di Mattia Mingarelli, scomparso il 7 dicembre nei boschi di San Giuseppe. S’indaga anche per omicidio, forse il corpo è stato spostato

25 dicembre 2018

I vigili del fuoco del comando provinciale di Sondrio hanno presidiato per tutta la notte, con una potente fotocellula, l’intera area della ski-area Palù-Chiesa in Valmalenco dove nel tardo pomeriggio del 24 dicembre alcuni sciatori hanno avvistato nel bosco che confina con le piste una sagoma che si è poi rivelata essere il corpo senza vita del 30enne Mattia Mingarelli di Albavilla (Como),scomparso misteriosamente il 7 dicembre dalla zona di San Giuseppe.

Sino a notte inoltrata sono proseguiti gli accertamenti dei carabinieri del Sis (Sezione investigativa scientifica) di Milano. Poi la salma è stata portata all’obitorio dell’ospedale di Sondrio. Il magistrato di turno, Antonio Cristillo, dopo avere effettuato un lungo sopralluogo, ha disposto l’autopsia la cui data ancora non è stata fissata… continua: https://milano.repubblica.it/cronaca/2018/12/25/news/morto_valmalenco_mattia_mingarelli_indagini-215103161/