L’uomo è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Merate

Tragedia nella notte di Natale. Un uomo di 65 anni ha ucciso l’anziana madre a martellate e poi ha tentato di togliersi la vita.

L’omicidio è avvenuto a Robbiate, nella Brianza Lecchese, in un appartamento in via Enrico Fermi. A chiedere l’intervento dei vigili del fuoco è stato l’infermiere che si prendeva cura della anziana donna che aveva 89 anni. La signora, infatti, aveva gravi problemi di salute e da tempo era costretta a stare a letto.

L’infermiere, non riuscendo ad entrare in casa, si è insospettito e ha chiamato i soccorsi. Sul luogo dell’omicidio sono intervenuti i carabinieri di Merate e i pompieri che sono entrati nell’abitazione tramite una finestra. Quando i vigili sono entrati nella casa della donna, hanno fatto la drammatica scoperta: la madre era senza vita nel letto e il figlio aveva gravi ferite alla testa.

Sorgente: Robbiate, uccide la madre a martellate e poi tenta il suicidio