L’attività della Polizia di Alessandria nel periodo natalizio

L’attività della Polizia di Alessandria nel periodo natalizio

 Nei giorni compresi tra il 20 dicembre e il 26 dicembre  il personale della Sezione Volanti della Questura di Alessandria, nel corso di mirati servizi finalizzati al contrasto dei reati predatori, in aumento nel periodo natalizio, e  di una incessante attività operativa, ha tratto in arresto 3 persone e denunciato in stato di libertà 4 persone.

Nel pomeriggio del 20.12 u.s. si è proceduto all’arresto di DE VICIENTI Luca, 31 anni, residente in questo capoluogo, poiché resosi responsabile del reato di tentata rapina aggravata nei confronti di una giovane Thailandese, domiciliata in questo capoluogo.

volante-notte-1

Il DE VINCIENTI verso le ore 14.00 si recava presso l’abitazione della giovane dalla quale pretendeva la restituzione di una somma di denaro non dovuta. Dalla illegittima pretesa ne scaturiva una discussione verbale, per cui veniva richiesto l’intervento delle Volante della Polizia, che intervenuta riappacificava le parti invitandoli a procedere secondo la legge.

Dopo circa due ore DE VICIENTI Luca faceva ritorno presso l’abitazione della giovane inducendola ad aprire la porta dell’abitazione minacciandola con una pistola, poi risultata essere un’arma giocatolo,  tuttavia priva di tappo rosso. Nella circostanza il DE VICIENTI minacciava la donna di ucciderla se non gli avesse consegnato la somma richiesta. Alla reazione della vittima che si opponeva alle minacce urlando e chiamando aiuto il  DE VICIENTI la colpiva violentemente con il calcio della pistola sulla testa, ne nasceva così una breve colluttazione in seguito alla quale la giovane riusciva a sottrarsi ed  darsi alla fuga, avvertendo nuovamente la Polizia. Poco dopo interveniva il personale della Squadra Volanti che immediatamente provvedeva a  bloccare ed immobilizzare il DE VINCIENTI traendolo in arresto e sequestrando la pistola giocattolo priva del tappo rosso.

Alle ore 18.30  del 23.12 u.s. nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dei reati in materia di stupefacenti  nella zona dei giardini in prossimità della stazione ferroviaria nei pressi di corso Crimea angolo via Gramsci si  procedeva al controllo di due cittadini magrebini, con precedenti penali per spaccio di sostanze stupefacenti. I predetti venivano sottoposti a controllo con esito negativo. A seguito di  un’attenta bonifica dei luoghi, più precisamente occultata dietro una colonnina stradale per la distribuzione di energia Elettrica, il personale operante rinveniva e sequestrava, ben occultata all’interno di un involucro per alimenti,  sostanza stupefacente del tipo Hashish del peso di circa 85 grammi suddivise in dieci pezzi predisposte per lo spaccio. Lo stupefacente veniva pertanto sequestrato.

Alle ore 10.20 del 24.12 si procedeva alla denuncia stato di libertà di C. R., 42 anni, pluripregiudicato e residente in questo capoluogo per furto aggravato presso il supermercato  “Penny Market” sito in questa via San Giovanni Bosco.

Alle ore 16.00 del 24.12 u.s. si procedeva  alla denuncia in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente  ex art. 73 c.5 D.P.R. 309/90 del cittadino marocchino H. A., di anni 44, s.f.d.  pluripregiudicato, poiché sorpreso, nei pressi di Corso Crimea angolo via Gramsci, con la quantità di circa 50 grammi di hashish suddivisa in dosi già predisposte allo spaccio.

Alle ore 06.30 del 25.12 si procedeva all’arresto di LO MONACO Vincenzo, di anni 47, domiciliato in questo capoluogo poiché resosi responsabile  dei reati di atti persecutori e violazione di domicilio aggravata nei confronti della ex convivente, nonchè di tentato incendio doloso dell’autovettura del padre della donna e porto illegale di coltello.

Alle ore 03.00 del 26.12 si procedeva all’arresto del cittadino marocchino NADIF Amin, 18 anni, residente in questo capoluogo per furto aggravato su autovetture parcheggiate nel centro cittadino. Nella circostanza veniva inoltre denunciato M.A. di anni 29, pluripregiudicato, residente in Alessandria per il reato di ricettazione di merce risultata essere provento di furto.

Nell’ambito dell’intensificazione delle attività operative in materia di antiterrorismo nonché finalizzate al monitoraggio di ambienti radicali nel territorio alessandrino, in prossimità delle festività natalizie e di fine anno, sono stati effettuati in questo capoluogo specifici servizi. L’attività, posta in essere  dal personale della Divisione Investigazioni Generali e Operazioni Speciali della Questura di Alessandria in concorso con la Polizia Ferroviarie e Postale ha interessato strutture ricettive, pubblici esercizi e luoghi di aggregazione, estendendo l’attività anche a terminal ferroviari compresi gli scali secondari e del trasporto pubblico.

Nel complesso sono state identificate nr. 336, nr 70 veicoli,  nr 7 le strutture ricettive e i pubblici esercizi controllati, nr. 6 terminal ferroviari e di trasporto pubblico controllati .

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...